Amsterdam: arriva il Caffè delle riparazioni con la Repair Cafe Foundation

di Elle del 25 giugno 2012

In tempi di crisi economica uno dei pochi dati positivi che si possono osservare nasce dall’aumento della solidarietà tra i cittadini del villaggio globale insieme alla tendenza a contrastare una cultura dell’usa-e-getta diffusa con il benessere ed il consumismo dilagante.

Amsterdam: arriva il Caffè delle riparazioni con la Repair Cafe Foundation

Scopri anche il Forum di TuttoGreen sul Riciclo creativo e la Casa Ecologica e proponi le tue idee

Uno degli esempi più incoraggianti che ben si inseriscono in questo quadro di riferimento è offerto dal primo Caffè delle riparazioni nato ad Amsterdam.

Si tratta di un’interessante iniziativa anti-sprechi nata dal basso che ha ottenuto, grazie alla Repair Cafè Foundation, finanziamenti per circa mezzo milione di euro dal governo olandese e da associazioni. Questi fondi serviranno a garantire la presenza di un personale minimo nei Cafè e all’acquisto di un pulmino della riparazione.

Martine Postma, ex-giornalista e ideatrice dell’iniziativa legata ai Cafè, dichiara di aver pensato a questa possibile esperienza dopo la nascita del suo secondo figlio  e a seguito di qualche riflessione sui destini dell’ambiente.

Questo piccolo progetto, in effetti, si allinea perfettamente con l’idea della sostenibilità ambientale: ridurre rifiuti e recuperare oggetti che possono tornare ad essere perfettamente funzionanti.

L‘etica del fai-da-te proposta attraverso questi cafè olandesi riunisce persone che offrono le proprie capacità di riparare elettrodomestici o piccoli oggetti al servizio della comunità.

Chi accede a questo servizio sono di solito abitanti del quartiere che preferiscono recuperare i loro oggetti piuttosto che buttarli via, vuoi per precarie condizioni economiche vuoi per un occhio più attento ed interessante alle sorti del pianeta.

Ecco il sito dove avere più informazioni: http://repaircafe.org/

Leggi anche:

 

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

{ 1 trackback }