Notizie

Annette, vegan crudista. Quanti anni le dareste?

L’allungamento della vita ha portato con sé anche la preoccupazione trasversale alla società odierna di voler apparire sempre giovani anche una volta entrati nella fascia degli over 65.

Annette, vegan crudista. Quanti anni le dareste?

Guardando Annette Larkins, a qualcuno potrebbe venir in mente di mettersi alla ricerca di un possibile elisir di giovinezza.

Quanti anni le dareste?

No, questa bella signora non è una quarantenne. Per quanto se li porti bene, infatti, lei ha ben 70 anni!

CURIOSITA’: Quali sono gli atleti veg più celebri?

Il segreto di un aspetto così giovanile ed in salute, non risiede nel bisturi o nelle iniezioni di botox: Annette racconta di essere una vegan crudista; in prima persona, si occupa di coltivare la frutta e la verdura di cui si nutre nel suo giardino, da lei indicata come autentica ‘fonte di giovinezza’.

La scelta, inizialmente vegetariana, della signora Larkins, sembra esser scaturita dall’attività lavorativa del marito che oltre 40 anni fa possedeva un negozio di carne.

SPECIALE: Dubbi su alimentazione vegana o vegetariana? Chiedilo al Veg Coach!

La figura del marito, che ha continuato con il suo stile alimentare a base di proteine animali, stride all’interno di questa curiosa coppia americana in cui lei potrebbe essere scambiata per sua figlia o addirittura sua nipote.

Annette Larkins
Annette Larkins, in forma dopo i 70

Seguendo una dieta crudista e mangiando prevalentemente cibi vegetali crudi (frutta, noci, legumi e semi) autoprodotti, Annette dichiara di essere una donna piena di energie, con un sistema immunitario che funziona alla perfezione.

Voi che ne pensate? Sarà questo ‘ritorno  alle origini’ il vero segreto per una lunga e armoniosa vita?

Forse ti potrebbe interessare anche:

Articoli correlati

3 Commenti

  1. “Sarà questo ‘ritorno alle origini’” ma quali origini? In origine non mangiavamo cereali, legumi e similari, a malapena ci nutrivamo di bacche e frutta, ma soprattutto mangiavamo di CARNE! Quando abbiamo cominciato a coltivare questi alimenti abbiamo cominciato a conoscere malattie e indebolimenti che prima non esistevano…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close