Cloruro di calcio: caratteristiche e utilizzi alimentari di questo sale

di Elle del 12 Settembre 2018

Utilizzato soprattutto nell’industria alimentare, il cloruro di calcio è un sale in grado di esercitare un’elevata azione addensante. Trova applicazioni anche in campo medico e per contrastare la formazione del ghiaccio in caso di abbondanti nevicate.

Cloruro di calcio: caratteristiche e utilizzi alimentari di questo sale

Il cloruro di calcio (CaCl2) è il sale di calcio dell’acido cloridrico. Quando si trova a temperatura ambiente, è una polvere cristallina di colore bianco.

Risulta facilmente solubile sia in acqua che in etanolo. Questo ingrediente, oltre a conferire un gusto salato, presenta anche un’elevata azione addensante. Ciò lo rende utile nel campo dell’industria alimentare.

Si trova principalmente all’interno di alcuni alimenti confezionati. Per esempio in cibi come cioccolato, birra, formaggi, latte, sottaceti, verdure in scatola e salsa di pomodoro. Non è utilizzato invece per conservare cibi sotto sale.

Cloruro di calcio: gli usi

Simile per struttura al sale dal cucina, ha la caratteristica di contenere il calcio al posto del sodio.

Non trascurabili sono anche le applicazioni mediche di questo ingrediente, nonostante le possibili controindicazioni al contatto con pelle e occhi.

Cloruro di calcio per ghiaccio

Nelle zone più soggette a nevicate, tende ad essere spesso utilizzato per contrastare la formazione del ghiaccio.

Questo sale, infatti, è in grado di agire in modo igroscopico. Assorbe l’acqua per poi scioglierla quando si trova allo stato solido, come nel caso del ghiaccio.

Cloruro di calcio: viene adoperato per evitare la formazione del ghiaccio su strade in caso di abbondanti nevicate.

Altre possibili applicazioni, oltre quelle fini alimentari, riguardano problemi di salute. Risulta infatti utile in campo medico, soprattutto per il trattamento di ustioni, intossicazioni da magnesio e vari disturbi di tipo cardiaco.

Cloruro di calcio alimentare

Viene inoltre utilizzato per scopi alimentari. Ha in effetti un sapore molto salato e tende ad essere adoperato per la conservazione degli alimenti. Li rende più morbidi e permette di mantenere la loro forma.

Ha anche un’azione addensante per alimenti preparati. È il caso, ad esempio, di pietanze come il tofu oppure per frutta e verdura confezionate.

Viene usato come additivo per la fabbricazione anche casalinga dei formaggi, sotto forma di lattato di cloruro di calcio, perché con il latte fresco del supermercato in una piccola quantità riesce a dare una cagliata più consistente e compatta.

E nella fabbricazione della birra perché conferisce un aroma delicato e una maggiore dolcezza, stabilizzandone il gusto.

Questa proprietà viene sfruttata in alcuni casi anche per la produzione di formaggi. Si può trovare anche come additivo in salamoia, come surrogato del sale, in cibi senza il sodio. Ancora, può essere impiegato come ingrediente energizzante all’interno di bevande per sportivi.

Per usi alimentari è usato il commercializzato in soluzioni al 33% come soluzione con il nome di E509, ma si trova anche in scaglie al 75-78% o granuli al 94-97%.

Cloruro di calcio: è utilizzato nellindustria alimentare anche nella conservazione di alimenti come i sottaceti.

Controindicazioni

Secondo le indicazioni fornite dalla FDA (Food and Drug Administration), questo sale non sembra comportare particolari rischi per la salute. In quantità minime, è già presente in numerosi cibi preparati senza comportare alcun pericolo.

Questo ingrediente, infatti, non presenta una particolare tossicità per il nostro organismo. In ogni caso viene espulso facilmente con l’urina dopo l’assunzione.

Differente, invece, può rivelarsi la questione per chi viene a contatto con grandi quantità di questa sostanza. In caso di utilizzi industriali il contatto con le particelle di cloruro può provocare forme di irritazione alla pelle e agli occhi.

Sul posto di lavoro, quindi, è opportuno adottare le dovute precauzioni indossando una buona protezione e seguendo le indicazioni di sicurezza.

Cloruro di calcio, dove si compra

Per l’acquisto di questo particolare sale in vari formati è possibile rivolgersi a siti on line. Si trova sia in tavolette per la ricarica dei deumidificatori che in pastiglie:

Curiosità e altre informazioni sul cloruro di calcio

Forse non tutti sanno che questo sale, pressato in pastiglie e tavolette, serve per l’assorbimento dell’umidità negli apparecchi deumidificatori.

Inoltre, è utilizzato anche nella cucina molecolare, disponibile in kit casalinghi, perché a contatto con l’alginato di sodio permette la sferificazione degli alimenti, ovvero la riduzione dei liquidi in palline edibili.

Potrebbero risultare interessanti anche questi articoli su sostanze simili o correlate:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment