Proprietà della passiflora: la pianta del frutto della passione

di Ilaria Faraoni del 27 ottobre 2015

Scopriamo tutte le applicazione e le proprietà della passiflora, una pianta della salute nota anche come il fiore della passione.

La passiflora incarnata non passa inosservata. Non è un gioco di parole, bensì un modo divertente per sottolineare le tante virtù di questa pianta erbacea perenne dal portamento rampicante, originaria dell’America Centrale e Meridionale e appartenente alla famiglia delle passifloraceae, da cui deriva il frutto della passione.

Proprietà della passiflora: la storia

Il suo aspetto particolare le ha garantito molto successo come pianta ornamentale e in tutto il mondo è conosciuta  con il suggestivo nome di “fiore della passione” la cui origine, in realtà, risale ai missionari gesuiti del XVII secolo, che vedevano nei viticci della pianta la frusta della flagellazione di Cristo, negli stami e negli stilli il martello e i chiodi, e nella raggiera della corolla la corona di spine. Ma ciò che rende la passiflora una pianta veramente speciale sono le sue proprietà medicinali.

SPECIALE: Come curare il mal di gola in modo naturale

Le proprietà della passiflora per la salute

Nota da tempo come rimedio naturale per favorire il sonno, le sue virtù sono oggi confermate anche dalla scienza. La passiflora, infatti, contiene numerosi flavonoidi che agendo sul sistema nervoso centrale svolgono una funzione sedativa ed ansiolitica; è ricca di acidi fenolici, curarine, fitosteroli ed eterosidi cianogeni e la sinergia di tutti questi elementi ne amplifica l’effetto calmante e neurotonico.

passiflora

Proprietà della passiflora: nota anche come frutto della passione

Ma non è tutto. La passiflora è un rimedio efficace anche per l’intestino irritabile e per sedare gli attacchi di tosse, grazie alle sue proprietà antispasmodiche. Utile per calmare i dolori mestruali, svolge oltre a ciò un’azione preventiva per gli attacchi di cuore. Ma quel che è ancora più importante è che la passiflora è sicura, non ha effetti collaterali e non provoca assuefazione.

Si può assumere come tisana o sotto forma di tintura madre e la sua azione è potenziata dalla sinergia con altre piante (come camomilla, melissa, valeriana, etc.).

LEGGI QUESTO: Rimedi naturali: l’aloe vera

Ricette a base di passiflora

Per sperimentare immediatamente i benefici della passiflora ecco una tisana rilassante, perfetta prima di andare a nanna. Ciò che vi occorre è un cucchiaino da caffè colmo di foglie di passiflora, mezzo cucchiaino di fiori di tiglio e mezzo di foglie di melissa.

Lasciate il tutto in infusione per 15 minuti in acqua bollente, filtrate e dolcificate a piacere… e dolce notte a tutti!

Prodotti e suggerimenti utili

Se ti interessano le virtù delle piante e in particolare le proprietà della passiflora, guarda questi prodotti e questi libri che ne parlano:

Eccovi altre piante della salute da scoprire oltre alla passiflora:
Outbrain

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment