Piante e fiori

Passiflora caerulea: il “fiore della passione” che possiede anche benefiche proprietà

Caratteristiche e consigli per la cura e la coltivazione

La Passiflora caerulea è una delle tante varietà di passiflora. Da noi si utilizza principalmente a scopo decorativo, come pianta rampicante per abbellire pareti, muri, balconi e pergolati. In America Latina vien utilizzata anche come pianta medicinale. Il fiore di questa pianta è soprannominato “fiore della passione” perché rappresenterebbe la passione di Cristo. Secondo una leggenda, infatti, su questo fiore sarebbe caduta una goccia del sangue di Cristo. Inoltre, la forma stessa del fiore ha particolari caratteristiche simboliche: la forma circolare del fiore ricorda la corona di spine posta sul capo di Gesù, mentre i filamenti attorno sono un chiaro richiamo ai chiodi utilizzati per la Crocefissione.

Passiflora caerulea: il “fiore della passione” che possiede anche benefiche proprietà

Che pianta è la Passiflora caerulea

Questa varietà della Passiflora, appartenente alla famiglia delle Passifloraceae (ne esistono oltre 600 specie!) è un sempreverde con portamento rampicante, diffusa principalmente nelle zone tropicali e temperate. In Italia la si può coltivare soprattutto nelle zone caratterizzate dal tipico clima mite mediterraneo.

Presenta fusti legnosi, ricoperti da una corteccia verde o erbacea; le foglie, disposte in maniera alternata, possono essere sia semplici che composte.

La peculiarità sono i suoi fiori. Denominati ‘fiori della Passione’, sono a forma di coppa e con un diametro di circa 10 cm. Di colore bianco e con sfumature rosa, hanno corone blu, bianche e porpora.

Dopo la fioritura compaiono dei frutti giallo-arancio di forma ovoidale.

Quando dura la fioritura della Passiflora

La fioritura comincia a maggio e dura per tutta l’estate. I fiori sono splendi: si presentano come una sorta di corona violacea con al centro degli elementi che ricordano dei chiodi. Proprio per questa forma molto particolare, il fiore della passiflora è il simbolo della crocifissione di Gesù, da cui deriva il soprannome “fiore della passione”.

passiflora caerulea
Il “fiore della passione”

Come coltivare la Passiflora caerulea

Riassumiamo qui di seguito le principali indicazioni da tener presenti per coltivarla.

  • Terreno: acido e ben drenante. Il substrato ideale è costituito da terriccio mescolato a torba e sostanze organiche
  • Clima: mite e mediterraneo. La sua temperatura ideale è compresa fra 18 e 20°. Non sopporta il freddo e in inverno va messa al riparo (se coltivata in vaso) o protetta con una buona pacciamatura e una adeguata copertura (se coltivata in giardino in piena terra)
  • Esposizione: luminosa e ben soleggiata. Può crescere anche a mezz’ombra ma, in questo caso, le fioriture saranno meno abbondanti
  • Irrigazione: quando fa caldo va annaffiata almeno 1-2 volte a settimana. Il terreno va mantenuto sempre umido ma senza esagerare per evitare i ristagni idrici. Occorre fare attenzione a non bagnare i fiore o i germogli. In inverno, la pianta si accontenta dell’acqua piovana
  • Concime: in concomitanza con la ripresa vegetativa, una volta ogni 15 giorni, somministrare del fertilizzante liquido ricco di potassio, da diluire nell’acqua delle innaffiature
  • Potatura: verso fine febbraio vanno eliminati i rami secchi o danneggiati, specie se laterali, in modo da favorire uno sviluppo armonico della pianta

Come coltivare la Passiflora caerulea in vaso

Procuratevi un vaso piuttosto grande (si tratta di una pianta che si sviluppa rapidamente) e distribuitevi sul fondo uno strato di ghiaia oppure dei ciottoli di argilla. Create quindi un substrato così composto:

  • 1/2 parte di terriccio non calcareo
  • 1/3 di terriccio universale
  • 1/3 di compost maturo
  • 1/3 di compost di foglie
  • un poco di sabbia di fiume

Come procedere. Prendete un secchio pieno d’acqua ed immergervi la zolla con la pianta in modo tale da reidratarla. Distribuite sulla base del vaso il fondo drenante. Quindi cominciate a versare un poco del composto terroso preparato. Inserite la pianta nel vaso con delicatezza e poi riempite con la restante parte di substrato. Annaffiate generosamente e distribuite sulla superficie del vaso del pacciame naturale, utile per creare uno strato che funge da protezione nei confronti di umidità e sbalzi di temperatura.

passiflora caerulea: fiore
Non ci stancheremmo mai di guardarlo…

Dove piantare la Passiflora caerulea

Va collocata in una zona molto luminosa e ben soleggiata; tuttavia, riesce a crescere anche in zone semi-ombreggiate.

Ecco alcune sementi e piante pronte per il rinvaso di questa varietà di Passiflora:

Pianta Passiflora cerulea Vaso 18cm 3 CANNE
Prezzo: 10,00 €
compra su amazon
Prezzi aggiornati il 23-02-2024 alle 7:57 PM.
SEMI PASSIFLORA CERULEA BLU CIELO BLUMEN
Prezzo: 2,38 €
compra su amazon
Prezzi aggiornati il 23-02-2024 alle 7:57 PM.

Malattie e parassiti

Di rado viene attaccata dai parassiti. Tuttavia, in inverno e in primavera può essere colpita da un virus che si manifesta con macchie sulle foglie o i fiori deformati.

Utilizzi della Passiflora caerulea

Si tratta di un tipo di piante rampicanti spesso utilizzate a scopo ornamentale in giardini e anche sui balconi, indicate anche per la realizzazione di pergolati.

In America Latina sono usate anche come piante medicinali.

Proprietà della Passiflora caerulea

Nei Paesi del Sud America viene usata come rimedio di medicina popolare ad esempio per la curare degli stati influenzali e dei problemi gastrointestinali.

La pianta contiene sostanze come i flavonoidi e gli acidi fenolici (soprattutto lucenina, crisina e acido idrossicinnamico), da cui conseguono le seguenti proprietà:

  • antiossidante
  • analgesica
  • sedativa
  • spasmolitica
  • antinfiammatoria
  • antipiretica

A cosa fa bene la Passiflora caerulea

A scopo medicinale, viene principalmente impiegata in caso di :

  • disturbi gastrointestinali
  • influenza
  • insonnia
  • stress e ansia

Passiflora caerulea: il frutto è commestibile?

No, il frutto della varietà caereulea è tossico. L’unica specie di passiflora il cui frutto è edibile è -come dice lo stesso nome- la Passiflora edulis.

passiflora caerulea

Altre piante da scoprire

Eccovi altre piante della salute da scoprire nei nostri approfondimenti specifici:

Federica Ermete

Nata a Busto Arsizio nel 1982, dopo il diploma si trasferisce a Cremona – dove vive tutt’ora – per conseguire la laurea in ambito umanistico. Sia per formazione professionale che per passione personale, i suoi ambiti di specializzazione sono l’alimentazione, la salute, il fitness e il benessere in generale. Collabora con entusiasmo con la redazione di Tuttogreen dal giugno 2020.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pulsante per tornare all'inizio