Come pulire i termosifoni con metodi naturali

di Elena Zuccollo del 3 ottobre 2015

Eccovi la nostra guida pratica su come pulire i termosifoni con metodi naturali per avere caloriferi sempre efficienti durante l’inverno

L’autunno e la primavera sono i momenti in cui è necessario dedicarsi alla manutenzione ed alla pulizia dei nostri termosifoni per averli al massimo dell’efficienza durante l’inverno.

I sistemi di riscaldamento richiedono di essere revisionati e anche di essere ripuliti per bene per assicurare un flusso di calore omogeneo e positivo per ogni stanza della casa.

In particolare, oggi vogliamo parlare dell’importanza di pulire i termosifoni, un elemento che spesso viene lasciato stare in quanto difficile da pulire per bene e come sempre cercheremo di farlo  modo ecologico senza danneggiare l’ambiente.

La pulizia dei radiatori si rivela invece fondamentale, soprattutto se gli abitanti sono sensibili alle polveri e soffrono al presenza di allergeni. Emettendo calore il radiatore può infatti liberare la polvere accumulata e la stessa regola vale per la vaschetta dell’acqua calda, che se impolverata può davvero veicolare microbi e batteri pericolosi.

Come pulire i termosifoni con metodi naturali - strumenti

Come pulire i termosifoni con metodi naturali: molto importante spolverare la polvere con regolarità

Specialmente nelle settimane di pre autunno possiamo quindi scegliere di dedicare un po’ di tempo alla pulizia dei radiatori, per risvegliarli dal torpore estivo e renderli belli puliti e pronti per affrontare le stagioni fredde.

Come pulire i termosifoni in ghisa dalla polvere

La regola numero uno su come pulire i termosifoni in ghisa di tipologia classica, quelli con la forma a fisarmonica per intenderci, è quella di pulire le sezioni retrostanti alla parete.

Si tratta di una manovra un po’ difficile e, per questo motivo, esistono delle speciali spazzole pulisci polvere che riescono a catturare la polvere e ad eliminarla anche negli angoli più difficili, in quanto sono affusolati e sanno restringersi in base alla differente grandezza delle fessure.


Questi strumenti non sono particolarmente costosi e una volta effettuato l’acquisto può durare davvero per sempre, quindi si stratta di un investimento che merita di essere valutato con attenzione.

 

Suggerimento: Per eliminare del tutto la polvere, consigliamo anche dopo aver spazzolato i termosifoni di utilizzare un phon ed uno straccio bagnato sistemandolo dietro al radiatore e sul pavimento: laria calda spazzerà via la polvere residua che cadendo verso il basso sarà catturata dall’umidità dello straccio.

Un’alternativa può essere l’impiego degli strumenti a vapore, che sciolgono lo sporco e al contempo permettono anche di eliminare quelle macchie di acqua e di polvere che si formano molte volte nella superficie dei radiatori. Con il vapore e la successiva passata di straccio si può quindi far risplendere questi elementi e anche sanitizzare l’ambiente in modo profondo.

Come pulire i termosifoni con metodi naturali: ricordatevi le valvole e la vaschetta

Una volta puliti per bene i radiatori dalla polvere, non dimentichiamo di passare anche le valvole e ogni componente metallica, affidandoci a dei prodotti naturali come l’aceto e il limone.

Potrete mettere a bagno le vaschette e i cocci con bicarbonato e limone per sgrassarli e pulirli.

Una passata con il detersivo fatto in casa per i piatti può sgrassarli definitivamente, in quanto ricordiamoci che anche gli oli essenziali impiegati nella diffusione degli aromi possono avere lasciato dei residui dall’inverno scorso. Mettiamo quindi i cocci ad asciugare e prepariamoci a goderci un calore pulito e avvolgente, ma soprattutto benefico per le vie respiratorie di tutti gli abitanti della casa.

Come pulire i termosifoni: eliminare le macchie nere – “baffi” –  sul muro sopra i caloriferi

Come ultimo suggerimento, occupiamoci ora dei “baffi neri” che si formano tipicamente sulle pareti sopra ai caloriferi:  queste macchie nere sono in pratica polvere che viene “condensata” dal calore del termosifone che sale verso l’alto.

Utilizzando una spugna imbevuta di sola acqua si rischia di macchiare il muro, anche perchè i baffi sono particolarmente resistenti.

Suggerimento: consigliamo di utilizzare una miscela molto facile da fare con acqua tiepida e piccole scaglie di sapone di Marsiglia, con l’accortezza di mescolarla molto bene per renderla più fluida possibile.

A proposito di termosifoni e caloriferi, eccovi altri articoli interessanti da leggere sul tema:

Outbrain

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment