Bisogna pulire i termosifoni per avere un aria più sana e maggiore igiene in casa: ecco come fare

di ScriBio del 22 Marzo 2019

Pulire i termosifoni a casa è importante per mantenere l’aria più salubre:  è una operazione che si può fare abitualmente togliendo la polvere, ma in primavera quando vengono spenti i caloriferi, si consiglia di effettuare una pulizia più accurata.

Bisogna pulire i termosifoni per avere un aria più sana e maggiore igiene in casa: ecco come fare

Pulire i termosifoni: quando e perché 

I termosifoni si dovrebbero pulire quando sono spenti: in autunno o in primavera. Questa manutenzione al calorifero permette di avere un comfort maggiore, aria più salubre in casa e più igiene.

Per effettuare un’adeguata pulizia bisogna prima di tutto conoscere il materiale di cui è fatto:

  • ghisa: sono i caloriferi che necessitano di maggiore manutenzione e di più interventi di pulizia
  • alluminio o altro metallo: con superficie liscia richiedono meno fatica per la pulizia

Pulire i termosifoni in ghisa 

La regola numero uno su come pulire i termosifoni in ghisa di tipologia classica, quelli con la forma a fisarmonica per intenderci, è quella di pulire le sezioni retrostanti alla parete.

Si tratta di una manovra un po’ difficile e, per questo motivo, esistono delle speciali spazzole pulisci polvere che riescono a catturare la polvere e ad eliminarla anche negli angoli più difficili, in quanto sono affusolati e sanno restringersi in base alla differente grandezza delle fessure.

Il metodo più comune per pulirli è passare dell’acqua calda con una paio di gocce di detersivo disciolto. Procedete in questo modo:

  • proteggete i mobili che si trovano nelle vicinanze del termosifone, con giornali o con un telo da imbianchino
  • eliminate la polvere con un pennello a manico lungo oppure con l’aspirapolvere se provvisto di beccuccio lungo e stretto
  • versate l’acqua calda e detersivo in un secchio
  • bagnate la spugna e passarla sul calorifero
  • cambiate l’acqua più volte finché non resterà pulita
  • usate uno scovolino per passare nelle fessure strette
  • asciugate con un panno morbido in cotone

come pulire i termosifoni

Pulire i termosifoni in alluminio 

Pulire i termosifoni in alluminio o in metallo richiede meno tempo rispetto a quelli in ghisa e la procedura è simile.

  • elminate la polvere con l’aspirapolvere
  • passate un panno antistatico sul calorifero
  • passate una spugna imbibita e strizzata con acqua e detergente
  • asciugate con un panno di cotone

Se il termosifone è ad elementi tubolari, non è necessario l’utilizzo dell’aspirapolvere, la pulizia sarà ancora più veloce.

Pulire i termosifoni dalla polvere 

Il termosifone acceso attiva polvere e sporcizia causando anche rischi di salute a chi è allergico. Togliete la polvere che vi si accumula per rendere l’aria di casa più salubre.

Togliere la polvere dai caloriferi: con l’aspirapolvere 

Per eliminare la polvere dai termosifoni in ghisa e da quelli in metallo basterà utilizzare l’aspirapolvere con un apposito beccuccio piatto e lungo.

Per eliminare i piccoli residui di polvere invece, si consiglia l’uso del piumino o di una spazzola cattura polvere. Questa pulizia se eseguita spesso, soprattutto durante il periodo di accensione del calorifero, eviterà il sovraccaricarsi di polvere a fine stagione.

Togliere la polvere dai termosifoni con il phon

Per eliminare la polvere dai caloriferi si può utilizzare un semplice phon. Ecco come fare:

  • sistemate uno straccio bagnato dietro il calorifero
  • sistematre uno straccio bagnato sul pavimento
  • azionate il getto d’aria fredda del phon, lo sporco andrà a depositarsi direttamente sul panno umido.
  • passate una spugna bagnata con acqua e sapone di Marsiglia
  • asciugatre con un panno di cotone

Pulire i termosifoni con il vapore 

Una soluzione davvero efficace è utilizzare il vapore, che non solo toglierà la polvere, ma pulirà e igienizzerà il calorifero Inoltre, rimuove eventuali macchie e funziona come antimuffa. Vi servirà un pulitore a vapore provvisoto si beccuccio stretto.

Come procedere al lavaggio a vapore:

  • rimuovete la polvere con un panno antistatico
  • passate il vapore su tutta la superficie
  • asciugate con un panno in cotone.

La pulizia effettuata con il vapore aiuta a prevenire la ruggine, la muffa e d’estate l’accumulo di insetti vari.

Come pulire i termosifoni: igienizzare con aceto e alcool 

Un altro rimedio casalingo è quello di lavarlo con acqua, aceto e alcool. Durante il lavoro, proteggete pavimento e mobili e indossate dei guanti. Vi occorre una soluzione di:

  • 1/2 bicchiere di alcool
  • 1 l di acqua
  • 1/2 bicchiere di aceto

Preparazione. In un secchio versate acqua e aceto con l’alcool, poi aggiungere qualche goccia di detersivo per piatti.  Passate la soluzione con una spugna, sciacquate e asciugate con un panno di cotone.

Come pulire vecchi termosifoni ingialliti 

A fine inverno può succedere che i termosifoni si siano un po’ ingialliti: si consiglia di provvedere tempestivamente alla loto pulizia, in modo che la situazione non peggiori.

La cause che determinano macchie e ingiallimento possono essere:

  • il calore
  • il fumo di sigaretta
  • lo sporco che si accumula con il tempo
  • il grasso dei fumi in cucina

Se il calorifero è molto ingiallito, quando è spento, è meglio rimuovere la vernice vecchia con carta vetrata o con attrezzi appositi e poi passare una nuova mano di vernice adatta a sopportare il calore.

Sbiancare i termosifoni ingialliti con rimedi casalinghi 

Per eliminare invece i primi cenni di macchie e ingiallimento invece si può adottare e uno di questi rimedi:

  • spray per pulire il forno
  • bicarbonato di sodio
  • acqua e candeggina

Come pulire i termosifoni dalla ruggine 

Può succedere che un piccola perdita di acqua nelle giunture causi una formazione di ruggine nei caloriferi.

Per rimuovere le piccole tracce di ruggine dal calorifero bisognerà utilizzare qualcosa di abrasivo: o carta vetrata o strofinare con spugna abrasiva o usare spazzolini a setole di metallo. Dopo aver aggiustato la perdita che causa la ruggine, proteggetevi occhi e mani per evitare schizzi o scaglie di ruggine e fate così:

  • rimuovete la ruggine con delicatezza: usare setole metalliche o spugna abrasiva o carta vetrata
  • cospargete la zona di antiruggine e lasciare agire per mezzora
  • strofinate con una spugna umida
  • proteggete ora il calorifero con cera d’api sciolta a bagnomaria e passata sulla superficie con un pennello morbido
  • lasciate asciugare bene
  • terminate con nuova verniciatura per eliminare ogni traccia, se necessario

Come eliminare i baffi nei dei caloriferi sui muri 

Come ultimo suggerimento, vi invitiamo a eliminare quegli antiestetici ‘baffi neri’ che si formano sulle pareti sopra ai caloriferi. Si tratta di polvere che viene condensata dal calore del termosifone, che a sua volta sale verso l’alto.

Utilizzando una spugna imbevuta di sola acqua si rischia di macchiare il muro, anche perchè i baffi sono particolarmente resistenti. Meglio utilizzare una miscela a base di acqua tiepida e piccole scaglie di sapone di Marsiglia, con l’accortezza di mescolarla molto bene per renderla più fluida possibile. Fate poi asciugare le pareti all’aria, aprendo le finestre.

Volendo, potrete anche cancellarli con una gomma da matita, ma l’impresa sarà piuttosto lunga e ci vorrà molto ‘olio di gomito’.

Come pulire i termosifoni

Pulire i termosifoni anche dentro 

Se si vuole pulire davvero a fondo un calorifero sarebbe consigliabile prima della pulizia esterna provvedere alla pulizia interna del calorifero.

Pulire il termosifone dentro serve per rimuovere eventuali bolle d’aria che possono causare un ridotto funzionamento dell’impianto. Come eseguire la pulizia interna:

  • aprite la valvola utilizzando una pinza
  • fate uscire l’acqua scura in una bacinella
  • richiudete la valvola, appena il calorifero finisce di sfiatare
  • iniziate con la pulizia esterna dell’apparecchio con i metodi suggeriti.

Ricordatevi le valvole e la vaschetta

Una volta puliti per bene i radiatori dalla polvere, non dimenticate di passare anche le valvole e ogni componente metallica, con uan soluzione di acqua e aceto.

Potrete mettere a bagno le vaschette e le vaschette per l’acqua con bicarbonato e limone per sgrassarli e pulirli per bene.

Una passata con il detersivo fatto in casa per i piatti può sgrassarli definitivamente. Ricordatevi che anche gli oli essenziali impiegati nella diffusione degli aromi possono avere lasciato dei residui dall’inverno scorso.

A proposito di termosifoni e caloriferi e di pulizie di casa, eccovi altri articoli interessanti da leggere sul tema:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment