Come riciclare le vecchie videocassette

di Salvo del 6 gennaio 2011

Come riciclare le vecchie videocassette

Ora che i dvd hanno letteralmente soppiantato le vecchie videocassette Vhs, sorge il problema di che farne di quella pila di mattoni di plastica che sorge, a mo’ di obelisco, sopra la nostra scrivania o  fra gli scaffali della vecchia libreria di famiglia. Ebbene, poiché l’ambiente va salvaguardato è chiaro che le videocassette non vanno buttate senza, perlomeno, pensare ad un modo per riciclarle.

Le alternative a disposizione sono veramente tante e tutte dettate dalla nostra fantasia, ve ne proporremo alcune.

Per prima cosa possiamo pensare a un buon metodo per ricavarci un piccolo guadagno. Se abbiamo una collezione completa di Vhs d’annata c’è sempre un appassionato rigattiere virtuale che ne va ghiotto; quindi, giù a inserire annunci sulle varie bacheche dell’etere per vendere i nostri gioielli in poliestere in cambio di un piccolo gruzzoletto di euro.

  • I siti che offrono questa possibilità sono veramente tanti: oltre ai tradizionali ebay.it e subito.it c’è anche mercatinoannunci.it, annunci-usato.com, per non parlare del tradizionale portaportese, giornalino romano famosissimo in tutto il mondo, e che negli ultimi anni ha pensato bene di trasmigrare anche sul web.

Se poi il vostro naso si storce al solo pensiero di vendere le preziosissime Vhs che tanti sacrifici sono costate quando eravate più giovani e pazzerelli, allora sempre meglio sforzare la creatività e pensare a qualche alternativa alla discarica che possa soddisfare il vostro ego da artista, e la natura. Bene, molti usano il nastro delle videocassette come se fosse un filo prezioso da attorcigliare, maneggiare e incatenare per creare piccole creazioni artistiche come tappetini, centrini dal colore nero, e perché no, per i più capaci, anche delle deliziose borsette.

Molto simpatiche sono anche le stuole davanti l’ingresso della propria abitazione; con l’aggiunta di qualche colore e la scritta ‘Home sweet home’, la faccenda assume anche un risvolto eco-friendly.

Ma se fate parte della categoria degli uomini solidi, quelli che non intrecciano un bel nulla ma usano colla e martello, forse l’alternativa di usare i nastri come fili per farne piccole e deliziose borse, non è la più giusta per voi. In questo caso, la soluzione adatta potrebbe essere quella di costruire dei veri e propri tavolini, o anche sedie, qualcosa di più durevole e anche utile aggiungerei. Pensiamo all’Ikea, è un’azienda che per anni ha venduto, e vende, un desiderio: quello di costruire da soli il proprio arredamento; questo è un sogno, una mera illusione, perché di fatto sono sempre pochi i potenziali artigiani che riescono a montare un armadio ikea senza perdersi fra viti, bulloni e istruzioni nocive. E per di più, la sensazione di aver risparmiato resta tale perché fra il costo dell’armadio, quello delle viti, quello del trasporto e il tempo speso a montarlo, è un po’ difficile pensare a un reale guadagno.

Comunque, come alternativa più consona c’è quella del riciclo delle vecchie cose, fra cui le videocassette, per farne sedie, tavoli e tavolini. Armatevi, quindi, di colla e pazienza e provate ad unire le vecchie Vhs facendone tavole belle solide da usare come mensole o come base per deliziosi tavolini. Se poi, oltre alla Vhs, conservate intatte anche le copertine, un bel collage o portautensili con la faccia di Indiana Jones che torna da qualche avventura, non è del tutto da trascurare. In poche parole non c’è che l’imbarazzo della scelta.

A voi l’alternativa per il riuso e il riciclo creativo più giusto 😉

Outbrain

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

{ 1 trackback }