Categories: Ricette

Conserva di pomodoro fatta in casa: la ricetta facile

La conserva di pomodoro fatta in casa è parte di una tradizione culinaria che si tramanda da generazioni in molte regioni italiane.

Le conserve fatte in casa sono più buone, dense e profumate di quelle già confezionate. E non è affatto difficile farle. Con la nostra guida pratica imparerete tutti i trucchi per realizzarne di buonissime. Fatta in casa è bontà, tradizione e salute. Si tratta di una delle salse più consumate e amate dagli italiani (e non solo) ed è l’ingrediente base di svariate preparazioni e condimenti davvero succulenti.

Preparare una buona conserva di pomodoro fatta in casa da gustare durante l’intero arco dell’anno nei nostri piatti preferiti non è difficile. Occorre un po’ di pazienza e di tempo e soprattutto…. massima attenzione ad alcune regole fondamentali per la riuscita del risultato finale che deve essere non solo buono, ma anche igienicamente sicuro.

Conserva di pomodoro fatta in casa: la ricetta

Stampa

Conserva di pomodoro

Ecco la ricetta e le indicazioni per non commettere nessun errore. Impareremo anche a preservare tutto il profumo e la bontà dei pomodori maturati al sole. Per preparare un'ottima conserva di pomodoro fatta in casa non occorrono molti ingredienti. Solo pomodori di buona qualità tipo San Marzano o Romani e del basilico fresco.
Quello che conta per ottenere un ottimo prodotto è la selezione dei pomodori, il rispetto dei tempi di cottura, la sterilizzazione dei barattoli e la loro corretta conservazione.
Preparare la conserva di pomodoro, infatti, non richiede grandi abilità. Vediamo i passaggi-chiave.
Preparazione 10 minuti
Cottura 30 minuti
Tempo totale 40 minuti
Porzioni 4 persone
Calorie 20kcal

Ingredienti

  • 5 kg pomodori S.Marzano o romani
  • 1 mazzetto basilico fresco

Istruzioni

  • Iniziate con un controllo accurato dei pomodori, che devono essere biologici. Scartate quelli con evidenti ammaccature, macchie o marciume. Usate quelli più sodi, maturi e profumati.
    Puliteli accuratamente e lavateli sotto l'acqua corrente ad uno ad uno. Lasciateli sgocciolare per qualche minuto e con un coltello da cucina ben affilato tagliateli a metà per la lunghezza.
    Eliminate i semi e adagiate in una pentola molto capiente. Fate sobbollire a fuoco dolce comprendo con un coperchio e mescolando di tanto in tanto con delicatezza.
    Dopo una manciata di minuti, i pomodori cominceranno ad appassire fino a ridursi quasi in purea. Prelevate i pomodori dalla pentola e lavorateli al passaverdura o con l'apposito l'apparecchio elettrico.
  • Versate la parte liquida della passata in una pentola d'acciaio più piccola, posizionata sotto il passaverdura. Ripetete l'operazione se la passata vi sembra ancora molto liquida o filtratela con un colino a maglie molto strette.
    Oppure potete far addensare la vostra conserva di pomodori direttamente sul fuoco, fino a che l'acqua in eccesso non evapori.
  • Ottenuta la consistenza desiderata, imbottigliate la passata in vasetti precedentemente sanificati in acqua bollente, aiutandovi con un imbuto, e aggiungete in ogni vasetto un ciuffo di basilico fresco lavato.
    Ricordate di non riempire i vasetti fino all'orlo ma di lasciare uno spazio di 2-3 cm tra la conserva e il tappo.
    Adagiatevi sopra un'ultima fogliolina di basilico e chiudete per bene ogni vasetto. Gli amanti del piccante, potranno aggiungere qualche grano di pepe o un peperoncino intero.

Conserva di pomodoro: come… conservarla!

Una volta riempiti con la conserva di pomodori e chiusi con attenzione, i vasetti vanno pastorizzati per poterli conservare a lungo. Devono quindi bollire per almeno mezz’ora in abbondante acqua calda.

Servitevi di una pentola molto capiente e avvolgete ogni contenitore in un canovaccio pulito in modo da evitare che si rompano durante la bollitura. Trascorsi 30 minuti dall’inizio del bollore, lasciate raffreddare i vasetti nella pentola senza scolare l’acqua di cottura e, una volta freddi, asciugateli accuratamente.

A questo punto i vostri vasetti pieni di conserva di pomodoro dovrebbero essere perfettamente sterilizzati e chiusi ermeticamente.

Per accertarvene, esercitate una leggera pressione sui tappi con la punta delle dita: se non udirete nessun rumore (il classifico ‘clik clak’ per intenderci) vorrà dire che il sottovuoto si è effettivamente formato.

Diversamente, riportate a bollore l’acqua e fate cuocere i vasetti per altri 30 minuti, posizionandoli con il tappo verso l’alto e coprendoli di acqua fino a metà.

La vostra passata di pomodori fatta in casa è pronta per essere conservata. Riponetela in un luogo fresco, asciutto e al buio per i successivi 12 mesi al massimo.

Un consiglio dal Ministero

A proposito di conserve fatte in casa, il Ministero della Salute ha pubblicato alcune linee-guida che potrebbero essere molto utili non solo per preparare in sicurezza una buona conserva di pomodori fatta in casa, ma anche per tante altre preparazioni casalinghe.

Ecco anche alcuni interessanti prodotti che potete trovare in rete:
Leggi anche:

Outbrain
Share
Published by
Erika Facciolla

Utilizziamo i cookie insieme ai nostri partner per personalizzare i contenuti e gli annunci pubblicitari, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico.