E la carta diventa moda e arte

di Maura Lugano del 5 settembre 2012

Quanti riutilizzi può avere la carta, in quanti modi si può usare quella riciclata?

In tanti modi, anche nella moda e nell’arte, che spesso vanno di pari passo, con la carta si possono realizzare abiti, unici e certo non da indossare tutti i giorni, ma in qualche occasione particolare, sopratutto se l’abito è anch’esso molto particolare. Stiamo parlando prevalentemente di abiti femminili, un ambito del riciclo creativo in cui la fantasia si può sbizzarrire davvero senza limiti.

Ma, se anche noi vogliamo provare a fare qualcosa di semplice, possiamo iniziare riciclando le pagine di un quotidiano e senza uso di colla e adesivi, ma usando spilli e filo o la macchina pinzatrice. Utilizzando due fogli di quotidiano si può, ad esempio, fare una gonna, un foglio serve per la parte anteriore della gonna e uno per la parte posteriore. Si disegna la forma desiderata, ad esempio svasata oppure dritta, la lunghezza desiderata e poi di uniscono le estremità utilizzando la pinzatrice, infine si tagliano delle lunghe strisce di carta, si piegano per renderle più piccole e, annondandole, si utilizzano come cintura.

Chi vuole avere un’idea di cosa si può fare con la carta, può visitare il sito di Caterina Crepax, un’artista, figlia di Guido Crepax, che ricicla qualsiasi tipo di carta, dalla carta igienica agli scontrini fiscali e ai bordi traforati dei tabulati. Lavorata con tagli, plissettature, pieghe e arricciature e ispirandosi alla natura, in particolare a insetti o a fiori la carta diventa arte. Per vedere meglio di cosa si tratta il sito da visitare è  www.caterinacrepax.com, fatevi un’idea e magari prendete ispirazione per realizzare per voi qualcosa di davvero unico.

Non si tratta però solo di un hobby, di un passatempo creativo ed ecologico, esistono infatti anche scuole d’arte e di moda che fanno del riutilizzo della carta e dell’utilizzo della carta riciclata oggetto di studio e pratica.

Ne è esempio la scuola d’arte e moda di Cracovia, Polonia, che ogni anno tiene la settimana “Eco fashion” dedicata appositamente alla moda che ricicla. La notizia e le immagini dei bellissimi e originalissimi vestiti realizzati nell’edizione del 2012 da studentesse e studenti hanno fatto il giro del mondo. Gli abiti sono infatti estremamente estrosi, di stile più diverso,  molto colorati, con fatture originalissime, alcuni sexy e provocanti, alcuni eleganti, alcuni al limite del blasfemo, alcuni più formali e altri ideali per essere indossati dalle aspiranti sosia di Lady Gaga.

Un’altra artista che ha dedicato i suoi studi e lavori alla carta e al cartone è Raffaella Zavalloni che realizza con la carta, anche abbinando carte di consistenza diversa, abiti-opere d’arte che non hanno tempo.

Anche in questo caso la musa ispiratrice è la natura, soprattutto i fiori da realizzarsi con carta diversa, più sottile per rappresentare le foglie, più consistente per rappresentare la corolla del fiore o la rosa.

Anche il cartone ondulato ritagliato, plasmato e colorato può diventare un scultura o un’installazione.

Il sito per vedere le sue opere è: www.raffaellazavalloni.it

Buona visione!

Leggi anche:

 

Outbrain

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment