Guida alle pensiline fotovoltaiche: come avere la macchina al fresco e produrre energia

di Elle del 29 agosto 2011

Quello delle energie rinnovabili è un settore in crescita e che promette di espandersi ulteriormente nei prossimi anni. Una sfida importante in questo campo diventa anche quella di coniugare i criteri di efficienza e risparmio con la massima funzionalità possibile senza far soccombere del tutto l’apparenza estetica.

Guida alle pensiline fotovoltaiche: come avere la macchina al fresco e produrre energia

In questa nuova prospettiva trovano spazio le pensiline fotovoltaiche, una nuova soluzione pensata per associare alla classica funzione del fare ombra alle auto (e  non solo, visto che possono essere usate per qualsiasi cosa, anche moto, biciclette, per l’attesa dei mezzi di trasporto urbani ed altro) anche quella di produrre energia elettrica.

In realtà, come anticipavamo, l’impiego delle pensiline come riparo per le autovetture è solo uno dei tanti possibili: pensiamo alle tettoie utili nei punti d’attesa come le fermate degli autobus oppure alle coperture per passaggi pedonali di media lunghezza.

Qualunque sia l’uso assegnato alle pensiline, l’installazione dei pannelli richiede l’intervento di personale specializzato che si occupi di tutti gli aspetti legati all’assemblaggio e agli allacciamenti elettrici.

L’ampiezza delle tettoie dipende dalle necessità energetiche e dalle disponibilità in termini di spazio; in genere, si opta per strutture dalle dimensioni 5 m per 4 m, tenendo conto del fatto che ogni modulo assemblato sulla tettoia può arrivare a generare una potenza pari fino a 3 KW.

Tra i vantaggi che possono derivare dall’impiego delle pensiline fotovoltaiche si annoverano il guadagno economico, dovuto ad un’ottima integrazione architettonica dei pannelli solari che permette di accedere al massimo degli incentivi; costi minimi per la manutenzione e la pulizia di queste strutture; un notevole effetto ombreggiante; lo sfruttamento ottimale delle tettoie la cui inclinazione verso sud è perfettamente congeniale al montaggio dei pannelli solari.

L’installazione di pensiline fotovoltaiche, pertanto, può essere realizzata anche solo per un uso domestico. A livello pubblico, invece, un potenziale uso funzionale di queste strutture potrebbe essere quello di farne delle vere e proprie stazioni di rifornimento di energia elettica per bici e vetture elettriche.

Articoli correlati:
SolarParking: arriva il parcheggio fotovoltaico

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment