I bambini vegetariani crescono bene?

di Elle del 12 aprile 2012

La scelta vegetariana può avere origine da considerazioni ambientaliste, etiche o legate alla salute personale ma in genere avviene a seguito di un processo di informazione e presa di coscienza.

Cosa succede invece quando genitori vegetariani decidono di far seguire questo stile alimentare anche ai propri figli fin da piccoli?

I più critici contestano l’imposizione che avverrebbe da parte di tali genitori nei confronti di bambini incapaci, data la loro tenera età, di esercitare il proprio giudizio critico a cospetto di quella che spesso si configura come una vera e propria filosofia di vita.

La questione però potrebbe essere affrontata in un’ottica diversa se si pensa che, di fatto, ogni genitore in qualche modo decide al posto dei propri bambini anche nel momento in cui offre loro alimenti a base di carne, sebbene si tratti del modello dominante cui è indubbiamente più semplice adeguarsi.

Premettendo che nei confronti di un bambino andrebbe evitata una certa rigidità nella privazione di carne che potrebbe, se mal gestita, essere considerata più una punizione che altro, gli unici aspetti da indagare riguardano gli effetti che un’alimentazione vegetariana può produrre a livello psico-fisco in fase di crescita.

Già dal 1995 l’Accademia Americana di Pediatria ha affermato che un’alimentazione vegetariana è adatta anche in età pediatrica e consente di evitare anche molte patologie.

Tuttavia si ha una certa difficoltà a reperire pediatri che consiglino di seguire questo stile alimentare anti-obesità sia per una certa impreparazione dal punto di vista nutrizionistico sia per retaggi culturali e interessi che spingono a ritenere la carne e i prodotti di origine animale delle fonti alimentari indispensabili.

Anche le evidenze scientifiche sostenute dalla Società di Nutrizione Scientifica Vegetariana mostrano una crescita normale dei bambini vegetariani confrontati con quelli non-vegetariani, rispetto ai quali presenterebbero vantaggi legati alla minore assunzione di proteine di origine animali quali più bassi livelli di colesterolo, grassi saturi e totali. Questo influirebbe positivamente anche sul cosiddetto “pericolo obesità” cui molti bambini attualmente sembrano andare incontro.

Per una scelta consapevole sul modo di alimentare i nostri figli, vi consigliamo anche gli articoli di approfondimento sullo svezzamento dei bimbi vegetarian style dell’esperta veg coach di TuttoGreen e alcuni altri articoli a riguardo della questione che abbiamo già pubblicato:

Outbrain

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment