Italia sempre più colpita da fulmini

di Luca Scialò del 11 novembre 2015

Fulmini e saette sull’Italia? Nei primi sette mesi del 2015 sono caduti sull’Italia 408.831 fulmini: un numero ragguardevole, anche se in calo rispetto all’anno precedente.

Già perché il 2014 sarà ricordato come l’anno peggiore dal 2000, con quasi 3,2 milioni di fulmini caduti, molti dei quali ad altissima intensità, rispetto a circa 1,7 milioni nel 2013. Luglio e agosto sono i mesi in cui, in questi anni, è caduto il maggior numero di fulmini sul nostro territorio. Fece il giro del mondo, ad esempio, la foto del fulmine che colpì il Vaticano. Oppure dei fulmini caduti a ridosso del gigantesco Cristo redentore di Rio de Janeiro. Foto suggestive che hanno sollecitato anche superstizioni religiose.

Quali sono le regioni più colpite? Negli ultimi 15 anni, da quando cioè il fenomeno si è fatto più consistente, la più colpita è stata la Toscana (808.395 fulmini), seguita da Piemonte (706.665 fulmini) e Lazio (658.815 fulmini). Nonostante il calo generalizzato rispetto al 2014, da gennaio a luglio del 2015 in Piemonte (con oltre 96 mila fulmini rispetto ai 41 mila dello stesso periodo dell’anno precedente) è stato registrato un incremento pari a +134% e in Trentino Alto Adige pari a +163% con 24.697 fulmini, rispetto ai 9.365 dello stesso periodo del 2014.

E la meno colpita? A dirlo, come per le regioni più colpite, ancora il Sirf, il Sistema Italiano Rilevamento Fulmini. Ultima risulta il Molise, in cui sono caduti poco più di 2.000 fulmini.

Forse ti potrebbe interessare anche:

Outbrain

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment