La lampada che va ad alghe

di Eryeffe del 20 settembre 2012

Bizzarra o rivoluzionaria? Questa è la domanda che viene da farsi di fronte all’ennesima novità in tema di eco-tecnologia applicata agli oggetti di uso comune come questa  lampada alimentata da alghe che è in grado letteralmente di ‘divorare’ l’anidride carbonica presente nell’atmosfera, quasi fosse un albero.

Il curioso oggetto, che si chiama Latro Algae Lamp ed è frutto del genio creativo dell’eco-designer Mike Thompson, promette di abbattere l’ultima frontiera in fatto di illuminazione sostenibile.

GUARDA ANCHE: Algae Farm, un incredibile progetto per una città svedese che vive sulle alghe

Il principio scientifico applicato alla speciale lampada si basa su una recente  scoperta dei ricercatori dell’Università di Standford i quali sono riusciti a generare piccole cariche di elettricità attraverso le alghe. Durante la fotosintesi, infatti, le alghe hanno bisogno di consumare anidride carbonica, acqua e luce solare. L’energia prodotta durante questo processo può essere isolata e trasformata in energia elettrica per illuminare piccoli oggetti senza, peraltro, danneggiare le piante.

Ma come riuscire a compiere anche tra le mura domestiche questo piccolo miracolo? La risposta arriva dal particolare design applicato alla lampada che consente di rabboccare l’acqua facilmente e di soffiare al suo interno così da aumentare il livello di anidride carbonica.

Una volta esposta la lampada alla luce solare, le alghe faranno il resto e l’energia elettrica prodotta andrà ad alimentare una batteria interna ricaricabile sufficiente ad illuminare la stanza durante la notte.

E non ci si venga a dire che mancano idee eco-sostenibili…

Leggi anche:

Outbrain

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

{ 1 trackback }