Olanda: i semafori che si proiettano a terra per pedoni distratti da smartphone

di Luca Scialò del 11 marzo 2017

Lo smartphone viene ormai considerato un’appendice del nostro corpo, visto che lo abbiamo sempre tra le mani. Ma ciò, oltre ad avere varie conseguenze sociali (siamo sempre più alienati) e fisiche (tra i giovani aumentano i casi di scoliosi), comporta anche un pericolo per la nostra incolumità e quella degli altri.

Sia quando ci troviamo nelle vesti di automobilisti sia in quelle di pedoni.

Sono state varate norme del codice della strada più severe per gli automobilisti distratti, ma in Olanda si sta pensando anche ai pedoni: è in fase di sperimentazione un semaforo che proietta i colori anche a terra.

Al momento i test sono solo nella cittadina di Bodegraven, posizionati vicino a tre scuole. In questo modo, dato che lo sguardo è diretto verso il basso, i pedoni possono prestare maggiore attenzione al colore del semafori.

Leggi anche: La prima pista ciclabile solare costruita in Olanda

“Social network, giochi, WhatsApp e musica sono le principali fonti di distrazione sul cellulare“, ha affermato l’assessore all’urbanistica Kees Oskam in sede di presentazione del progetto. “Potremmo non essere in grado di cambiare questa tendenza, ma siamo in grado di anticipare i problemi“.

Il sistema, denominato Lichtlijn (ossia linea di luce), è stato sviluppato da un’azienda locale (HIG Traffic Systems). Ma non ha incassato solo applausi, anche critiche, come quelle della Traffic Safety Association che ritiene “non sia una buona idea perché disincentiva gli utilizzatori di smartphone a smettere di consultarlo anche mentre camminano per strada”.

Infatti in questa maniera si deresponsabilizza il pedone, che continuerà a controllare il cellulare invece di guardarsi intorno per verificare se le auto si sono fermate al rosso e se sta attraversando col verde. In questo modo si incentivano i comportamenti sbagliati.

In effetti, sarebbe buona norma non utilizzare lo smartphone mentre si cammina a piedi. Soprattutto quando bisogna attraversare un incrocio.

Questa tecnologia ridurrà i rischi ma non impedisce le cattive abitudini. Voi cosa ne pensate?

Ecco anche un interessante video:

Altri approfondimenti:

Outbrain

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

*