Bici

Un incrocio sopraelevato dedicato alle bici: in Olanda, naturalmente

Hovenring, la rotonda delle biciclette: un progetto simbolo della cultura della bicicletta in questo paese

L’Olanda può essere considerata il Paradiso delle bici sulla Terra. E questa notizia lo conferma.

Un incrocio sopraelevato dedicato alle bici: in Olanda, naturalmente

Al confine tra e città di Eindhoven e Veldhoven è stato ideato un incrocio sopraelevato apposito per le bici, al fine di consentire ai ciclisti di superare senza correre particolari rischi l’incrocio trafficato. Questa rotonda destinata ai ciclisti si chiama Hovenring, e ha sostituito l’ex passaggio a livello, che ormai risultava inadeguato all’aumento del traffico viario.

Come si è arrivati a questa scelta? Il Comune di Eindhoven non voleva creare un sottopassaggio per i ciclisti, né una rotonda tradizionale. Così si è rivolto alla ditta olandese specializzata nella realizzazione di ponti IPV Delft, per esaminare le possibili soluzioni. E così, quest’ultima ha ritenuto che un incrocio sopraelevato rispetto a quello già esistente fosse la soluzione migliore.

Un incrocio sopraelevato dedicato alle bici in Olanda
Una incredibile rotonda delle biciclette in Olanda.

 

Il ponte comprende un pilone di 70 metri di altezza, 24 cavi d’acciaio che sorreggono un ponte di forma circolare costituito da circa 1.000 tonnellate di acciaio. La struttura è stata terminata nel dicembre 2011, ma a causa delle vibrazioni inaspettate causate dal vento, era rimasta ancora inutilizzata. Dopo aver risolto i problemi di vibrazioni dei cavi, ha riaperto i battenti nel giugno 2012.

Un incrocio sopraelevato dedicato alle bici in Olanda
Hovenring: un progetto più unico che raro, che dimostra come l’unico limite in realtà sia la fantasia…

Ma non finisce qui. Dato che Eindhoven viene anche soprannominata la ‘Città della Luce’ (questa città olandese ospita la sede principale della storica multinazionale dell’elettronica Philips), la ditta IPV Delft ha progettato Hovenring affinché sia molto illuminata. Così, la struttura è fatta di lamelle di alluminio, lamiera traslucida e la colonna illuminata da luci LED.

Il tutto, diventa un anello ben visibile di notte. Diventando di fatto anche un’attrazione turistica spettacolare da guardare da lontano. L’illuminazione funzionale è integrata nel parapetto, dove l’illuminazione a LED illumina la piattaforma del ponticello. Assicurando ai ciclisti di essere ben visibili allo stesso tempo.

Un incrocio sopraelevato dedicato alle bici in Olanda
La rotonda delle biciclette vista da un’altra angolazione, di notte (notare l’illuminazione)

Opere del genere ci fanno capire quanto sia indietro il nostro Paese. Dove le città fanno ancora fatica a mettere a disposizione dei ciclisti delle semplici piste ciclabili…

Approfondimenti utili

Ecco altri utili approfondimenti da leggere sul tema della mobilità urbana in bici.

Alessandro Grea

Alessandro Grea è un giovane e appassionato esperto di mountain bike. Collabora con Mtb-mania.it, ha ereditato dal padre l'amore per questo sport. Pratica MTB da diversi anni, sia nei bike park che in tour enduro, soprattutto nella zona della Valtellina. Ama cimentarsi sia con le mountain bike muscolari tradizionali che con le moderne eMTB a pedalata assistita. Oltre a dedicarsi attivamente allo sport, collabora con il sito Mtb-mania.it scrivendo articoli e condividendo la sua esperienza e conoscenza della mountain bike. I suoi contributi spaziano dai consigli tecnici alle recensioni di percorsi, attrezzature e luoghi ideali per praticare questo sport. Giovane ma già molto competente, rappresenta la nuova generazione di appassionati di mountain bike. Con il suo entusiasmo e la volontà di condividere la sua passione, arricchisce i contenuti di Mtb-mania.it fornendo il punto di vista e gli interessi dei ciclisti più giovani.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Sullo stesso argomento
Chiudi
Pulsante per tornare all'inizio