Pompe di calore geotermiche: cosa sono e dove si utilizzano

di Rossella del 15 novembre 2011

L’utilizzo di una pompa di calore geotermica permette di sfruttare il suolo come un vero e proprio “serbatoio termico” con il quale scambiare calore durante l’arco dell’anno. Il principio è quello della geotermia a bassa entalpia di cui vi pubblichiamo di seguito un breve riassunto della definizione data nel libro “Climatizzazione di edifici con pompe di calore geotermiche” di Marcello Macrì.

Pompe di calore geotermiche: cosa sono e dove si utilizzano

“L’energia geotermica è quella particolare forma di energia della Terra dovuta al calore immagazzinato all’interno della crosta. Tale calore è presente in quantità enorme e pressoché inesauribile.

In assenza di particolari anomalie geotermiche nei sottosuoli (geotermia ad alta entalpia), esiste la possibilità di uno sfruttamento del sottosuolo per fini energetici, come serbatoio termico dal quale estrarre calore durante la stagione invernale ed al quale cederne durante la stagione estiva (geotermia a bassa entalpia).

Tra gli impieghi principali della geotermia a bassa entalpia vi è la climatizzazione di ambienti (residenziali, industriali, pubblici, ecc.); gli impianti, sono costituiti da una pompa di calore, accoppiate a scambiatori termici detti “sonde geotermiche”, ovvero tubazioni inserite nel terreno e percorse da un fluido termovettore.”

Per maggiori approfondimenti:

{ 1 comment… read it below or add one }

Francesco giugno 20, 2012 alle 9:54 am

POMPE DI CALORE
RISCALDAMENTO E RAFFRESCAMENTO DEGLI AMBIENTI
http://www.geotermiaitalia.it/catalogo/prodotti.html

Sono sistemi completi di riscaldamento e raffrescamento energeticamente efficiente che assicurano una climatizzazione interna economica e al tempo stesso eco-sostenibile.
Questa tecnologia è disponibile per installazioni residenziali mono/plurifamiliari ed edifici industriali e commerciali di grandi dimensioni.

Pompe di calore geotermiche;
Pompe di calore aria-acqua;
Pompe di calore ad aria esausta.

La pompa di calore geotermica utilizza come fonte di calore il sottosuolo o l’acqua di falda e consente un risparmio sui costi per il riscaldamento fino al 80%.
Non è necessario risiedere in una zona termale per usufruire dei benefici del calore sotterraneo: a partire da 10 mt di profondità fino ai 100 mt le temperature si attestano intorno ai 10-12°C per tutto l’anno costituendo una fonte di calore ottimale per il funzionamento della pompa di calore.

La pompa di calore aria-acqua utilizza come fonte di calore l’aria esterna e consente un risparmio sui costi per il riscaldamento fino al 50-60%.
Questa pompa di calore ha un’efficienza straordinaria; ad esempio possono produrre acqua calda per riscaldamento o usi sanitari fino a temperature di 65°C con il solo compressore e lavorare fino a temperature esterne di -25°C!!!

La pompa di calore ad aria esausta utilizza come fonte di calore l’aria viziata presente nella casa, consente un risparmio sui costi per il riscaldamento fino al 50%.

Rispondi

Leave a Comment