La guida pratica per illuminare il giardino in maniera energeticamente efficiente

di Martina Pugno del 12 luglio 2018

Eccovi la nostra guida su come illuminare il giardino con soluzioni green per risparmiare ed avere un minore impatto ambientale. Uno spazio verde illuminato in maniera efficiente dal punto di vista energetico è una cosa spesso trascurata, a torto.

La guida pratica per illuminare il giardino in maniera energeticamente efficiente

Per gli amanti del giardino, poterlo sfruttare a tutte le ore è un vantaggio al quale è difficile rinunciare: trascorrere piacevoli serate immersi nel relax del proprio angolo di paradiso richiede, però, un’illuminazione adatta. Una illuminazione efficiente ci aiuta a ridurre l’impatto ambientale e si traduce in minori consumi energetici.

Ridurre l’impatto dell’illuminazione del giardino si può: bastano pochi accorgimenti per trasformare lo spazio verde in un’oasi sostenibile ed energeticamente efficiente.

Come illuminare il giardino: ecco tutte le soluzioni green

Vediamo ora le varie soluzioni. Luci a Led, ma non solo, come vedrete.

Luci a led

Le luci a led sono perfette per tutte le occasioni nelle quali si desidera creare più punti luce per illuminare il giardino. Le singole fonti luminose che non necessitano di voltaggi particolarmente alti.

I led permettono di risparmiare sui consumi, garantendo una lunga durata di vita e la possibilità di studiare in modo molto preciso e dettagliato l’illuminazione dello spazio esterno. Una illuminazione di questo tipo aiuta a fare risaltare i dettagli più degni di essere ammirati.

Potrebbe piacerti: Guida all’efficienza energetica: come ottimizzare l’illuminazione

Luci programmabili

Il giardino illuminato è ricco di fascino, e se si è disposti a spendere per la sua illuminazione significa che vorrete poterlo vedere nel pieno della sua bellezza anche quando fa buio.

La conseguenza è la necessita di spegnere le luci manualmente ogni sera, oppure farlo al mattino quando ci si alza e si riprende la giornata, con consumi non necessari che si sommano ogni notte senza ragione.

Per ovviare a questo inconveniente e poter trasformare il giardino in un ambiente non solo sostenibile, ma anche “smart“, si può optare per sistemi programmabili: le luci potranno essere già accese per accogliervi al ritorno dal lavoro, per poi spegnersi da sole in qualsiasi momento della sera voi decidiate.

Le lampade solari

Una alternativa ai led e alle luci programmabili è invece costituita dalle lampade o lanterne solari.

Nel giardino si possono disporre, nei punti di maggior interesse visivo o nelle aree da segnalare per evitare incidenti di percorso, delle luci dotate di un piccolo caricatore fotovoltaico.

In questo modo, accumulando energia di giorno e rilasciandola nelle ore serali, le lampade da giardino saranno completamente autonome e prive di costi aggiuntivi che graverebbero in bolletta.

Come illuminare il giardino con soluzioni green

Come illuminare il giardino con soluzioni green: molto belle e dal basso impatto

Scopri anche: Come fare un giardino davvero ecologico

L’importanza della disposizione intelligente

Infine, tenete presente che buona parte del risparmio energetico può derivare semplicemente da una corretta disposizione delle luci all’interno del giardino.

Se riuscirete a illuminare il giardino identificando le aree di maggiore fascino e gli ostacoli da segnalare, sarà sufficiente posizionare un numero di sorgenti luminose ridotto per poter evidenziare tutti i pregi del giardino e per renderlo fruibile anche la sera. Il dispendio di risorse ed energia sarà in questo modo minimizzato.

Leggi anche: Ecco le app per coltivare orto e giardino

Sempre su questo tema vi consigliamo di leggere anche l’approfondimento del magazine online di interior design ed arredamento, Designandmore.it. Ve lo riportiamo qui di seguito, buona lettura a voi: luci ecologiche per il giardino

Altri articoli sul giardino

Speriamo di farti cosa gradita segnalandoti anche altri approfondimenti su giardinaggio e dintorni. Dalla cura del verde ai giardini e i parchi più belli, passando per le terapie legate alla cura del verde:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment