Alimenti

Cosa sono i gelificanti

Cosa sono e perché si utiizzano questi additivi alimentari

Scopriamo cosa sono i gelificanti e quando si utilizzano, e perché questi additivi donano una consistenza gelatinosa ad alimenti come dolci, dessert, gelati e zuppe.

Cosa sono i gelificanti

Cosa sono i gelificanti

Ci possono essere additivi alimentari che vengono utilizzate nell’industria per dare ad alcuni prodotti una consistenza gelatinosa o solida. Sono sostanze impiegate per migliorare la consistenza, la stabilità e la presentazione dei prodotti.

I più comuni possono essere di origine naturale (gelatina, l’agar agar, la carragenina e la pectina), o di origine sintetica, come la gomma xantana, gomma di cellulosa o carragenina.

  • la gelatina, ottenuta dalla bollitura di ossa animali o di pelle di maiale. La gelatina viene utilizzata in molti prodotti alimentari come dolci, dessert, gelati e zuppe per conferire loro una consistenza gelatinosa e stabile.
  • l’agar agar, una sostanza estratta dalle alghe marine, che è utilizzato principalmente nella cucina asiatica e vegetariana come sostituto della gelatina, in quanto è di origine vegetale.
  • la pectina, ottenuta dalla frutta, che viene utilizzata per gelificare marmellate e gelatine di frutta
  • la carragenina, estratta dalle alghe rosse, utilizzata come addensante in prodotti lattiero-caseari e gelati.

L’uso di questi additivi nell’industria alimentare è regolamentato da normative specifiche che limitano la quantità e il tipo di gelificanti che possono essere utilizzati nei diversi prodotti alimentari. È importante che i produttori rispettino queste normative per garantire la sicurezza e la qualità dei prodotti che mettono in commercio.

Come possiamo intuire, questi agenti sono importanti, perchè consentono di migliorare la consistenza e la stabilità degli alimenti. È fondamentale utilizzarli correttamente e rispettare le normative vigenti per garantire la sicurezza e la qualità dei prodotti che consumiamo.

Differenze tra gelificanti e addensanti

Gelificanti e addensanti sono entrambi utilizzati per conferire consistenza e stabilità a prodotti alimentari e cosmetici, ma differiscono nel modo in cui influenzano la texture dei prodotti.

  • I gelificanti sono sostanze che formano gel o gelatine quando vengono mescolate con un liquido. Questo processo crea una struttura solida e coesa che conferisce spessore e consistenza a salse, creme, dolci e gelati. Alcuni esempi di gelificanti includono agar agar, carragenina, pectina e gelatina.
  • Gli addensanti, d’altra parte, sono sostanze che aumentano la viscosità di un liquido, rendendolo più denso e consistente senza formare gel. Gli addensanti sono spesso utilizzati in creme, salse, zuppe e bevande per migliorare la consistenza e impedire la separazione degli ingredienti. Alcuni esempi di addensanti includono amido di mais, farina di mais, gomma di xanthan.

Se il gelificante crea una struttura gelatinosa solida, l’addensante aumenta la viscosità di un liquido, senza formare gel. Pur migliorando la consistenza e la stabilità dell’alimento, ciascuno dei due è da impiegare in base alla specifica consistenza voluta nel prodotto finale.

In quali settori vengono utilizzati i gelificanti

Vediamo insieme in quali settori vengono utilizzate queste sostanze:

  • Alimentare: vengono utilizzati per creare consistenza gelatinosa in alimenti come marmellate, gelatine, creme, budini, salse e dolci
  • Cosmetico: vengono utilizzati in prodotti per capelli e per la cura della pelle come creme, gel, lozioni e shampoo
  • Farmaceutico: vengono utilizzati per creare forme farmaceutiche come capsule e compresse a rilascio prolungato
  • Industria chimica: vengono utilizzati per la produzione di materiali adesivi, rivestimenti e granulati.
  • Settore sanitario: vengono utilizzati per la produzione di gel disinfettanti per le mani e altri prodotti per l’igiene personale
  • Industria tessile: vengono utilizzati per la produzione di tessuti ad alta resistenza e per la creazione di stampi per la produzione di tessuti
  • Agricoltura: vengono utilizzati come agenti di gelificazione per formulazioni di pesticidi e fertilizzanti

gelificanti

Come si usano i gelificanti

Come precedentemente detto, queste sostanze permettono di trasformare prodotti liquidi in gelatinosi. Per utilizzarli correttamente, è importante seguire le istruzioni presenti sulla confezione del prodotto.

Di seguito sono riportati alcuni suggerimenti generali sul loro utilizzo:

  • Diluire nell’acqua o nel liquido che si desidera trasformare in gel, e assicurarsi di mescolare bene affinché il gelificante vi si distribuisca uniformemente
  • Portare a ebollizione: il composto va fatto bollire e mescolato accuratamente per ottenere una consistenza omogenea
  • Versare nello stampo: una volta raggiunta la giusta consistenza, versare il composto in  uno stampo o in un contenitore, e lasciar raffreddare a temperatura ambiente o in frigorifero per fare solidificare
  • Regolare la quantità in base alla consistenza desiderata: più gelificante si aggiunge, più solido sarà il gel
  • Fare prove: possono alterare leggermente il sapore dei cibi, quindi è consigliabile fare delle prove prima di utilizzarli in ricette particolari
  • Conservare i cibi gelificati in frigorifero per mantenerli freschi e solidi più a lungo

Ricordate che ne esistono diversi tipi sul mercato, quindi è importante leggere attentamente le istruzioni per ogni prodotto e adattare il metodo di utilizzo di conseguenza.

Cosa sono i gelificanti in ambito alimentare

Nonostante, come abbiamo visto precedentemente, questi additivi vengano utilizzati in diversi ambiti e settori, quello più comune è quello alimentare.

Abbiamo visto come questi sono ingredienti utilizzati nell’industria alimentare per conferire consistenza gelatinosa a determinati prodotti, come gelatine, creme, budini, marmellate, salse e dolci

Vengono utilizzati per migliorare la texture, la stabilità e la consistenza dei prodotti alimentari, e sono regolamentati dalle autorità competenti per garantire la sicurezza e l’igiene dei consumatori.

Controindicazioni ai gelificanti

Queste sostanze impiegate per conferire una consistenza gelatinosa o cremosa ai cibi sia salati che dolci, devono essere utilizzati con cautela e seguendo le dosi consigliate, perché possono essere pericolosi.

Alcuni contengono ingredienti chimici che possono essere nocivi se assunti in grandi quantità, oppure se utilizzati in modo improprio.

Inoltre, l’eccessivo consumo di cibi che contengono può avere effetti negativi sulla salute, come disturbi gastrointestinali o reazioni allergiche.

Prima di utilizzarli in cucina, è consigliabile leggere attentamente le istruzioni e seguire le dosi consigliate e scegliere quelli naturali o biologici.

In generale, se utilizzati correttamente, i gelificanti possono essere un ottimo alleato in cucina per conferire consistenza ai piatti, ma è importante utilizzarli con moderazione e consapevolezza. Se si hanno dubbi, è sempre meglio consultare un esperto o un nutrizionista.

Altri prodotti per gli alimenti

Per conservare, migliorare e rendere più saporiti alcuni cibi, l’industria alimentare impiega diversi agenti:

Federica Gardener

Ho una laurea magistrale in Biotecnologie Alimentari. Scrivere per tuttogreen.it mi permette di coltivare la mia passione per la nutrizione e più in generale per il benessere e la salute. Dopo il mio percorso di studi, grazie alla mia esperienza di lavoro e alla mia curiosità innata, mi tengo aggiornata costantemente grazie a letture ed approfondimenti sul tema scienza dell'alimentazione e la nutrizione. E cerco di trasmettere agli altri maggiore consapevolezza e curiosità sul grande mondo degli alimenti… e non solo!

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pulsante per tornare all'inizio