Greentech

Un carica cellulare ‘da strada’

Quante volte vi sarà capitato di restare con il cellulare scarico mentre siete fuori casa?  Soprattutto se utilizzate gli smartphone avrete di certo fatto i conti con la scarsa durata della batteria.

Un carica cellulare ‘da strada’

Avere a disposizione dei punti di ricarica, un po’ come per le auto elettriche, potrebbe risolvere questi piccoli inconvenienti.

Questa è difatti l’idea maturata dai consulenti di design PENSA in collaborazione con l’azienda di energia solare GoalZero e AT&T.

Le stazioni di ricarica pubbliche si chiamano ‘Street Charge’ e utilizzano l’energia solare accumulata durante il giorno per ricaricare i cellulari in modo pulito.

La città di New York testerà per 90 giorni le 25 stazioni, che verranno disseminate per la città cercando di adattarsi all’ambiente circostante senza risultare troppo invadenti.

La struttura dei pannelli solari ricorda un po’ i petali dei fiori ed è in grado di ospitare fino a 6 cellulari per volta. Ci sono uscite dedicate per tutti i modelli iPhone, Android, BlackBerry e cavi di ricarica USB standard.

Grazie a 3 pannelli da 15 watt e una batteria agli ioni di litio da 168 watt si presume che con mezzora si potrà ricaricare un dispositivo del 30%, dopo 2 ore invece la carica sarà completa.

L’idea del progetto è nata dopo l’esperienza devastante dell’uragano Sandy, durante il quale l’azienda di telefonia AT&T ha provato a fornire energia elettrica alle zone più colpite attraverso generatori diesel e torrette mobili.

Dopo il test, quindi ad ottobre, si valuterà se estendere il progetto anche ad altre città.

Street Charge appare come un’invenzione davvero ambiziosa, di facile realizzazione e molto concreta per avvicinare sempre più le persone al concetto di energia pulita.

Se ti interessa leggi anche:

Alessia

Nata in Abruzzo nel 1982, si trasferisce a Roma per conseguire una laurea e un master in psicologia, ma dopo una decina d'anni rientra nel suo piccolo paese ai piedi della Majella, fuggendo dalla vita metropolitana. Attualmente coniuga l'attività di psicologa libero professionista con la passione per la scrittura, un hobby coltivato sin dalle scuole superiori. Collabora con la redazione di Tuttogreen dal 2011, cura un blog personale di taglio psicologico e scrive articoli per un mensile locale. Nel tempo libero ama passeggiare nei boschi e visitare i piccoli borghi, riscoprendo le antiche tradizioni d'un tempo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close