Come pulire i tappeti in modo naturale: suggerimenti pratici

di Eryeffe del 27 maggio 2015

Sapere come pulire i tappeti in maniera il più possibile naturale e senza l’aiuto di elettrodomestici, prodotti chimici o detersivi acquistati vi permetterà di risparmiare e rispettare l’ambiente.

C’è chi li ama, chi invece li odia, in ogni caso sapere come pulire i tappeti è importante per chi usa questo complemento d’arredo per conferire ad ogni stanza quel tocco di personalità e stile che non guasta mai. Che siano classici, moderni, colorati, sobri, sintetici o realizzati in fibre naturali, i tappeti sono destinati inevitabilmente a sporcarsi con una certa facilità ed è quindi molto importante averne cura per evitare che diventino dei ricettacoli di germi, acari e batteri.

Invece di ricorrere al lavaggio a secco o a prodotti chimici dannosi per la salute e molto spesso anche per l’aspetto dei tappeti stessi, per pulire, igienizzare e conservare intatta la bellezza dei nostri tappeti esistono molti metodi ecologi e naturali che consentono di ottenere risultati perfetti sotto ogni punto di vista senza spendere una fortuna e soprattutto senza danneggiare l’ambiente.

Leggi anche:

Prodotti naturali per pulire i tappeti: come eliminarne le macchie

L’alleato numero uno per la pulizia dei tappeti è – manco a dirlo – il bicarbonato di sodio che unito all’aceto di vino bianco è l’ideale per provvedere alla pulizia di tappeti di qualsiasi tipologia e materiale.

Consiglio pratico : vi raccomandiamo di eseguire comunque la pulizia ordinaria dei tappeti senza l’ausilio di aspirapolvere per non rovinarne la tessitura: anche le spazzole non sono molto adatte, meglio utilizzare la classica scopa di saggina con tanto olio di gomito

In caso di macchie il bicarbonato e l’aceto sono davvero efficaci per rimuovere anche quelle più ostinate e agiscono praticamente da soli, senza bisogno si sfregare o indugiare sullo sporco. Basta spargere un po’ di bicarbonato sulla macchia, aggiungere in un secondo momento l’aceto, lasciare agire per qualche minuto, poi tamponare con un panno pulito e far asciugare.

Per macchie più ostinate e particolarmente estese, spargete solo il bicarbonato e lasciate agire per 30 minuti avendo cura di rimuoverlo con un’aspirapolvere solo dopo che avrà agito.

Un altro trucchetto utile su come pulire i tappeti in modo naturale è quello di combinare sale e aceto per formare una sorta di pastella che applicata sulla macchia e lasciata agire per qualche minuto si porterà via lo sporco senza nessuna fatica.

come pulire i tappeti

Come pulire i tappeti in modo naturale, senza prodotti chimici

Analogamente la farina di mais mescolata al bicarbonato può essere utilizzata per eliminare le macchie più fresche dai tappeti di tessuto, un po’ come il sale e l’aceto: basta strofinare delicatamente con una spugnetta e poi pulire per bene aspirando via tutto.

Come eliminare gli acari dai tappeti

Infine a complemento delle nostra guida su come pulire i tappeti eccovi anche questo approfondimento per eliminare gli acari dai vostri tappeti, sempre con metodi naturali ovviamente.

Siete pronti per fare le pulizie di primavera? Noi comunque vi aiutiamo con la nostra utile guida, e senza danneggiare l’ambiente rispettando il portafogli.

Immagine via shutterstock.

Outbrain

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment