Tai Chi: cos’è, le origini ed i benefici

di Maura Lugano del 10 novembre 2017

Per conoscere tutto sul Tai Chi, sulle origini, la pratica ed i suoi benefici, vi proponiamo un utile mini-guida.

Il Tai Chi è una pratica cinese antica, risale al XII secolo a.C.,  che abbina meditazione e movimento, una contaminazione tra arti marziali e filosofie taoiste, buddiste e confucianesimo. Tradizionalmente in Cina ha la fama di garantire salute e lunga vita ed è molto praticata, dai bambini, cui viene insegnata a scuola, agli anziani. Si tratta infatti di una disciplina adatta a tutti.

Tai Chi: origini e principi base

Preferibilmente si pratica all’aperto, alle prime ore della mattino o al tramonto, ed è così diffusa che in Cina è frequente vedere qualcuno che esegue le figure del Tai Chi presso parchi, giardini o luoghi vicini alla natura.

Esso consiste in una successione di movimenti di tipo circolare eseguiti lentamente e a cui corrisponde un movimento in senso opposto (ad esempio un movimento verso destra sarà seguito da un analogo movimento a sinistra). Durante i movimenti si appoggia un piede solo, l’altro deve essere sollevato.

Le posture sono molto importanti così come il controllo della respirazione, perché la tecnica del Tai Chi non è solo movimento di per sé, ma è ricerca di equilibrio tra gli opposti Yin (inerzia, freddo, colori cupi) e Yang (positività, azione, colori vivaci), ecco perché le figure che si susseguono sono l’uno la risposta all’altro.

FOCUS: potrebbe interessarvi approfondire anche le varie medicine alternative

La lentezza e la calma sono altre due caratteristiche che colpiscono se si osserva qualcuno che pratica il Tai Chi, infatti con esso non si ricerca la forma e la forza muscolare ma la forza e l’equilibrio interiore, un tutt’uno tra mente e corpo.

Tai Chi

I benefici del Tai Chi sono notevoli, per corpo e mente

I benefici del Tai Chi

Scientificamente sono dimostrati effetti benefici del Tai Chi sulla salute e il miglioramento di tutte le funzioni corporee, dell’apparato cardiocircolatorio, della digestione, della respirazione, del sistema immunitario, il rafforzamento dei muscoli e dello scheletro.

Importante: il significato originario di Tai Chi è “punto più alto” o “apice”. Con questo, ci si riferisce al punto massimo dell’energia vitale. Un punto che si raggiunge attraverso la pratica ripetuta e perfezionando l’armonia del movimento, perché praticarlo aiuta a migliorare la respirazione, la concentrazione, l’introspezione e la capacità di focalizzare le proprie forze.

Presso gli ospedali cinesi si pratica per la cura di malattie croniche, ipertensione, asma, epatite e neurastenia.

SCOPRI ANCHE: Il Mindful Running, l’ultima “moda”

Tai Chi: letture consigliate

Eccovi alcuni libri consigliati sul Tai Chi per approfondire il tema:

Eccovi anche tutte le discipline meditative orientali, massaggi e ginnastiche posturali a cui alcune di queste discipline sono legate, che vi consigliamo di approfondire per un maggior benessere naturale:

Outbrain

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment