Curiosità in Olanda, il labirinto di mais per ciclisti!

di Luca Scialò del 16 settembre 2011

Olanda, terra dalle mille bellezze segrete. Resa colorata e affascinante dalle tante distese di fiori che ivi si trovano, nel Paese che ha dato i natali a Van Gogh si riesce a creare opere incantevoli anche con del semplice mais.

Guarda le foto

Sulla stupenda isola di Texel, dove la natura regala già di per sé meravigliosi prodigi, da oggi vi è infatti un’attrazione in più: ben due ettari di piante di mais dentro le quali ciclisti e pedoni si divertono a circolare, sperando di trovare prima o poi l’uscita.

Ideatore di questa ingegnosa “opera” è l’inglese Adrian Fisher.

Conosciuto ai più dal 2003 per le sue opere che sono diventate vere e proprie attrazioni, ogni anno Fisher regala ai turisti e ai residenti opere a tema, tra cui appunto il labirinto di cui sopra.

Privo di vicoli ciechi, qui il divertimento è assicurato e all’interno del manto di pannocchie è possibile trovare anche un punto ristoro: ovvero un Giardino da tè.

Il labirinto è accessibile dalle 11 alle 18.00.

Nel suo piccolo, anche l’Italia cerca di non farsi mancare un’attrazione fatta di mais. Ad Alfonsine – Comune in provincia di Ravenna con poco più di 13mila abitanti – l’azienda agrituristica Carlo Galassi ha istituito 6 ettari di terreno con pareti naturali realizzate principalmente da piante di mais.

Qui sarà possibile effettuare birdwatching e scoprire da vicino il funzionamento delle stazioni meteorologiche e climatiche. E in più, rispetto all’opera olandese, non c’è neanche il rischio di perdersi.

Outbrain

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment