Viaggi e vacanze

Eco-vacanze in Carinzia

Non solo una meta ideale per gli appassionati di sci e sport invernali: l’Austria potrebbe diventare quest’estate una meta ideale per trascorrere delle fantastiche eco-vacanze in Carinzia all’insegna delle passeggiate, della natura e delle escursioni nei boschi.

Eco-vacanze in Carinzia

La Carinzia, la parte più meridionale dell’Austria offre diverse soluzioni tutto l’anno ma d’estate è veramente l’ideale per le vacanze di tutta la famiglie per il suo patrimonio culturale e folkloristico e le numerose iniziative di”vacanza attiva”.

Se infatti d’inverno sci e snowboard, ci di fondo, ciaspole, trekking, gite su slitte trainate dai cani, pattinaggio su ghiaccio, la fanno da padrone,  in estate gli oltre 200 laghi balneabili e con acqua potabile (con temperature fino i 28 gradi) sono perfetti per un campeggio e per fare vita all’aria aperta, per dedicarsi alle escursioni e ai numerosi sport acquatici come  vela, windsurf e canoa.

Leggi anche: Fare trekking in Nepal: consigli per un’eco-vacanza sul tetto del Mondo

La cittadina di Bad Garnstein, ad esempio, incastonata nel cuore della valle che è parte del Parco Nazionale degli Alti Tauri, vi sorprenderà con il suo aspetto regale e le sue casette colorate, arroccate sulle più alte vette austriache che restano innevate fino a tarda primavera.

Da non dimenticare poi le valli Liesertal e Maltatal, tra il Parco Nazionale degli Alti Tauri e quello dei Nockberge, specializzate nell’ospitalità per i piccoli, pur senza dimenticare gli ospiti più grandi (e i nonni!).www.hotelperbambini.com

Eco-vacanze in Carinzia

La Carinzia è famosa anche per le acque termali, oltre a spelndidi paesaggi montani. Puntate su Bad Kleinkirchheim e i bagni Thermal Römerbad, con 13 saune che vi daranno il piacere di un trattamento termale perfetto, intensificato da legno di cirmolo, e delle pietre rosse, dorate e argentate.

Quest’anno le proposte’estive s’incentrano sulla natura incontaminata, per svelare i suoi segreti agli occhi dei visitatori desiderosi di immergersi completamente nell’atmosfera che solo la montagna è in grado di creare.

A piedi o in mountain bike, invece, seguite uno dei tanti sentieri dei boschi e godetevi il silenzio dei pascoli, rotto solo di tanto in tanto dal fruscio del vento tra gli alberi e il rumore di una cascata o di un ruscello.

Eco-vacanze in Carinzia

Scopri: Vacanze in bicicletta: il Salisburghese in Austria, paradiso delle due ruote

Per raggiungere la Carinzia, il mezzo più comodo è il treno che da Salisburgo percorre un affascinante scorcio di montagna tra abeti secolari e cascate purissime da cui sgorgano le preziose acque che approvvigionano le stazioni termali e le grotte di Radon.

Sono tanti gli itinerari percorribili a piedi o in bicicletta. Non perdetevi una visita a Hofgastein e Dorfgastein, dove potrete gironzolare per viuzze strettissime e ammirare gli splendidi balconi fioriti che adornano i profili delle montagne.

Eco-vacanze in Carinzia

Lo conosci? Il lago verde: un parco sommerso dall’acqua in Austria

Informativi presso l’ente turistico della Carinzia per conoscere il programma delle manifestazioni e delle offerte per un’eco-vacanza in Carinzia per tutta la famiglia, in bici, a piedi o in treno: www.carinzia.at.

Erika Facciolla

Giornalista pubblicista e web editor free lance. Nata a Cosenza il 25 febbraio 1980, all'età di 4 anni si trasferisce dalla città alla campagna, dove trascorre un'infanzia felice a contatto con la natura: un piccolo orticello, un giardino, campi incolti in cui giocare e amici a 4 zampe sullo sfondo. Assieme a lattughe, broccoli e zucchine coltiva anche la passione per la scrittura e la letteratura. Frequenta il liceo classico della città natale e dopo la maturità si trasferisce a Bologna dove si laurea in Scienze della Comunicazione. Dal 2005 è pubblicista e cura una serie di collaborazioni con redazioni locali, uffici stampa e agenzie editoriali del bolognese. Nel 2011 approda alla redazione di TuttoGreen con grande carica ed entusiasmo. Determinata, volitiva, idealista e sognatrice, spera che un giorno il Pianeta Terra possa tornare ad essere un bel posto in cui vivere.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close