Scooter

Il monopattino elettrico più piccolo al mondo

Si ripiega fino a  stare in una valigetta

Vi presentiamo il curioso monopattino elettrico più piccolo al mondo: infatti una volta ripiegato lo potrete mettere tranquillamente nelle cappelliere di un aereo, di un treno o nel bagagliaio di un’auto, ma può fare i 20 km/h.

Il monopattino elettrico più piccolo al mondo

Si chiama Trikelet e puoi portarlo con te, come se maneggiassi un piccolo trolley da cabina ma in realtà è il monopatttino elettrico più piccolo mai visto al mondo! Potremmo dire che questa nuova invenzione faciliterà gli spostamenti dei pendolari; se proprio non riuscirà a sostituirsi ad una normale bici o ad altro mezzo di locomozione (date le sue ridotte dimensioni che ne garantiscono la portabilità), quanto meno agevolerà gli spostamenti da un mezzo all’altro… e molto più veloce che camminando!

TROVA: monopattino elettrico

Guarda il video di Trikelet per capire come funziona questa mini-monopattino:

Il piccolo monopattino è dotato di 3 ruote, che ne mantengono la stabilità, evitando rischi di caduta in caso si debba tenere un’andatura molto lenta, ma nel momento in cui si ha campo libero e si può premere sull’acceleratore, la piccola tre ruote può raggiungere anche i 20 km orari… Una velocità sufficiente a liberarsi dal ‘traffico umano’ che affolla le strade negli orari di punta.

Quando non serve più, si può essere comodamente ripiegato su se stesso e trasformare in un trolley, da poter parcheggiare anche accanto alla propria scrivania in ufficio. La sua sacca, infatti, è stata studiata per incorporare le ruote bagnate o sporche (in caso di pioggia, neve, ecc.), contenendone eventuali gocce o sporcizia.

trikelet
Trikelet, il monopattino elettrico più piccolo si trasforma in una valigetta una volta chiuso

Trikelet è ancora un prototipo, ma i suoi inventori sono alla ricerca di investimenti per consentirne la commercializzazione. L’idea sarà quella di metterlo sul mercato ad un prezzo stimato tra i $ 1.400 e $ 2.000 (tra  € 1.000 e  € 1.500).

Sarà la differenza da pagare, rispetto ad una comune bici elettrica o a un normale monopattino, per evitare di arrivare in ufficio sudati, a causa degli spostamenti!

Forse ti potrebbe interessare anche:

Claudia Raganà

Classe 1977, romana di nascita, cittadina del mondo di adozione. Una laurea in Economia e un master in mobilità sostenibile in tasca, la aiutano ad approfondire un tema per lei sempre caro, la sostenibilità dello sviluppo economico e la green economy. Ha un'innata passione per la scrittura fin da quando è bambina ed è così che, coniugando le due cose, nel 2012 entra nel mondo di tuttogreen.it. Nel tempo libero ama viaggiare, fotografare, leggere, stare a contatto con la natura, praticare yoga e sognare.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close