Bici

Speciale bici elettriche, dalle city bike anche pieghevoli alle mountain ebike

I principali modelli sul mercato con indicazioni e prezzi

Si afferma sempre di più la scelta di acquisto di una bici elettrica. Nel 2020 ha conosciuto un vero e proprio boom grazie al bonus bici, ma anche ora continua ad essere amata e cercata, nonostante siano aumentati pure i furti. Ecco le nostre proposte per completare un listino delle bici elettriche disponibili in Italia con dettagli su case, modelli e prezzi e qualche offerta anche online.

Speciale bici elettriche, dalle city bike anche pieghevoli alle mountain ebike

Contenuti

I vantaggi della bici elettrica

Le bici elettriche, così come altre forme di mobilità dolce come il monopattino elettrico, godono di molti vantaggi rispetto alla cugina tradizionale, e hanno in comune un livello di inquinamento nullo nell’utilizzo, fatta eccezione per i problemi di smaltimento delle batterie.

Ma se per compiere un tragitto che copra più di qualche chilometro con una bicicletta standard bisogna avere almeno un minimo di allenamento, con quella elettrica, anche i sedentari (per necessità o volontà che sia) hanno la possibilità di lasciare a casa l’automobile e spostarsi con un mezzo agile, veloce, poco costoso e ad impatto zero sull’ambiente.

Nel corso degli anni l’offerta dei produttori di questi mezzi a pedalata assistita ha coperto tutte le gamme di utilizzo.

Altri consigli di mobilità sostenibile

Sempre in tema di mobilità sostenibile, eccovi altri approfondimenti interessanti con prezzi e modelli nuovi per:

Tipi di bici elettriche

Chiamate spesso bici elettriche, in realtà sono mezzi a pedalata assistita che non possono superare i 25 km/h e non hanno obbligo di casco, né di patente. Esistono anche le ebike, che sono degli scooter elettrici di cilindrata fino a 50cc. Le differenze sono:

  • Ebike: assimilabile ad un piccolo scooter da 50cc, funziona anche senza pedalare, e può raggiungere una velocità di 50-60 km/h. Ha obbligo di casco e patentino AM dai 14 anni e assicurazione.
  • Bici a pedalata assistita: ha una spinta elettrica che parte solo quando si pedala. Può toccare al massimo  25 km/h e un motore che non supera i 250W. In Europa sono chiamate pedelec, possono andare sulle piste ciclabili. e non necessitano di assicurazione e bollo.

bici elettriche

Oggi ormai è facile trovare sia modelli da utilizzare in città, anche pieghevoli, e altri adatti ad un utilizzo più estremo, vere e proprie mountain bike front e full suspension, da all mountain o enduro, e modelli che possono essere usate per downhill.

Mercato delle bici elettriche in Italia e all’estero

Il 2020 in Italia si è infatti chiuso come l’anno dei record per le biciclette elettriche a pedalata assistita. Sicuramente, gran parte di questo successo lo si deve ricondurre agli incentivi statali, il Bonus mobilità, che prevedeva il rimborso del 60% del prezzo d’acquisto fino a un massimale di 500 euro.

Oltre al fattore economico, a motivare i potenziali ciclisti urbani per l’acquisto:

  • presenza di salitelunghe distanze
  • desiderio di migliorare la propria forma fisica
  • voglia di migliorare il proprio benessere mentale
  • impegno a ridurre l’impatto ambientale del proprio mezzo di trasporto

Su un totale di 2.010.000 di bici vendute nel 2020 (+17%), le elettriche hanno raggiunto le 280.000 unità (+44% rispetto al 2019, quando ne furono acquistate 195.000) e rappresentano il 13,93% della cifra complessiva.

L’Europa è, dopo l’Asia, il mercato con i più rapidi ritmi di crescita. Nel 2018 ha rappresentato il 20,12% del mercato globale. Nel 2019 ha registrato vendite per 3 milioni, su un mercato totale di 20 milioni di pezzi, pari ad una impennata del 23% sull’anno precedente (fonte CONEBI, il partner industriale della European Cyclists’ Federation).

Le previsioni fino al 2024 attribuiscono ai Paesi europei una crescita del 6,23%, la più veloce in assoluto, con Germania, Francia e Italia in posizioni di leadership.

Bici elettriche, cosa sono e le caratteristiche

Nello specifico, qui parleremo solo di bici elettriche. Si distinguono dai motorini o dagli scooter elettrici, perché dotate di motori della potenza massima di 250 Watt. La spinta si attiva automaticamente solo pedalando e smette di funzionare quando non si pedala, o al raggiungimento della velocità massima di 25 km/h.

Tra i vantaggi:

  • sono ecologiche 
  • non inquinano
  • consumano pochissima energia elettrica
  • hanno bassi costi di gestione
  • consentono di muoversi senza fatica (il motore ‘assiste’ la pedalata del ciclista nelle ripartenze e in salita)
  • non emettono rumori
  • più sicure delle bici normali

Sono dotate di 4 componenti principali: motore, batteria, sistema di rilevazione della pedalata e computer di bordo.Il motore può essere montato sul mozzo anteriore, sul posteriore o fra i pedali. Si distinguono anche per

  • tipo di batterie (al litio – le migliori – oppure al piombo o al nichel metallo-idruro)
  • capacità (calcolata in Wh)
  • sistema di rilevazione della pedalata, un sensore che comunica alla centralina quando attivare il motore

I modelli più semplici, tipo le city bike, adatte a percorsi urbani, hanno solo un sensore che rileva la rotazione dei pedali. Perciò si deve partire pedalando con i propri muscoli e fare almeno uno o due giri per avviare il motore. Dopo di che il sensore avverte il movimento e avvia il motore, da questo momento si farà la cosiddetta ‘pedalata simbolica’ (ci si limita a far girare i pedali facendosi trasportare interamente dal motore).

Nei modelli più strutturati per percorsi accidentati, gite faticose in montagna con lunghe salite e discese, percorribili con bici da trekking, ma soprattutto mountain bike, è necessario dosare lo sforzo in funzione del terreno. E questo per preservare l’autonomia della batteria.

Le e-MTB montano quindi sensori di coppia per misurare la potenza della pedalata. In questo modo il motore entra subito in azione, già in partenza, ma regola la spinta proporzionalmente alla forza della pedalata. Risultato: più è intensa la pedalata, maggiore è la potenza del motore. Viceversa, rallentando, diminuisce l’assistenza fornita dal motore.

Non c’è la pedalata simbolica, ma il movimento è più fluido e soprattutto c’è maggiore autonomia del motore elettrico.

Le caratteristiche tecniche delle biciclette elettriche a pedalata assistita di alto livello sono spesso piuttosto simili, se non uguali, perché soggette alla direttiva europea.

bici elettriche

A far la differenza ci pensano materiali, design e optional, che devono necessariamente venire incontro ai gusti diversificati di utenti sempre più esigenti ed informati.

Cercheremo di darvi una panoramica dei modelli più interessanti per la città, il trekking, un po’ di mtb all mountain e da cross country. Ci sono sia il made in Italy che l’importazione. Non pretendiamo di fornirvi un catalogo completo, ma anzi se avete suggerimenti ed integrazioni contattateci via mail qui: contatta Tuttogreen.

Biciclette elettriche: i produttori ed i modelli più interessanti

Vi elencheremo i modelli più interessanti dividendoli nelle 4 macro categorie principali di utilizzo:

  • biciclette pieghevoli elettriche (eFolding bike)
  • city bike o bici da città elettriche (eCity bike)
  • mountain bike elettriche (dette anche eMtb) per il fuori strada
  • bici da trekking elettriche (eTrekkin bike), la bici da cicloturismo
  • bici da corsa elettriche e gravel elettriche (eGravel)

Ecco una selezione di modelli tra cui poter scegliere, categoria per categoria.

Bici elettriche pieghevoli

Sono la versione elettrica della classica pieghevole, un mezzo perfetto per gli spostamenti urbani. Chiamate anche eFolding, si possono ripiegare su loro stesse e occupare metà dello spazio di una normale bici. Così possono essere trasportate comodamente nel bagagliaio o portate sui mezzi pubblici.

Particolarmente adatte per brevi tragitti, per i pendolari e per chi ha poco spazio in casa o non ha un box e da portare in ufficio. In genere è una bici da città leggera che piegandosi occupa pochissimo spazio e che serve per effettuare micro-viaggi. Piuttosto costosa se si cerca un modello leggero veramente trasportabile, esiste anche in versione elettrificata.

Le bici pieghevoli accedono ad un bonus da 300 euro messo a disposizione da Toscana, Lazio ed Emilia-Romagna per i possessori di abbonamenti ferroviari, destinato ad agevolare i pendolari nei loro spostamenti quotidiani limitando lo spazio occupato sul treno dal mezzo a due ruote.

Bici elettriche pieghevoli: Brompton elettrica

Un classico delle city bike pieghevoli ora anche elettrica per avere maggior spinta quando è necessario, in salita o spostamenti lunghi. Alimentata da una batteria ricaricabile con 3 livelli di pedalata, ha batteria rimovibile, che permette di rendere compatta e veloce da ripiegare la Brompton. Autonomia da 45 a 105 km. Il display e il bagaglio sono integrati in un unico pezzo e si possono collegare facilmente al supporto del telaio anteriore. Si può ricaricare via USB, ha luci LED automatiche e bluetooth per connettersi al proprio cellulare. Prezzo: da 2870 euro.

bici elettrica
Brompton ripiegabile in versione elettrica

Bici elettriche pieghevoli: Gocyle G3C

Progettata per la massima praticità, si può ripiegare facilmente ed occupa davvero poco spazio. Dal design raffinato, adotta una struttura in carbonio/magnesio che permette di ridurre notevolmente il peso (15,5 kg). Sul fronte tecnico, dispone di un motore da 250 W che supporta la pedalata sino a 25 Km/h. La batteria presenta una capacità di 375 Wh e permette un’autonomia sino a 80 Km. I freni sono a disco idraulici. Un’app semplice e pratica permette di gestire tutte le funzioni e le modalità d’uso. Le ruote sono da 20”, con un sistema proprietario di sgancio rapido. Peso massimo supportato 100 kg. Prezzo: 5.499 euro.

Gocyle G3C
Bici elettriche: la Gocyle G3C pieghevole, progettata per la massima praticità

Bici elettriche pieghevoli: XIAOMI HIMO Z20

eBike pieghevole dotata di telaio in alluminio dal peso complessivo di 21,6 kg. Il motore dispone di una potenza di 250W e assiste i ciclisti sino a 25 km/h. La batteria da 360 Wh, garantita più di 650 cicli di ricarica, consente un’autonomia sino a 80 km. Cambio a 6 rapporti, ruote da 20” e peso massimo consentito di 100 kg.
Nel sellino è integrata una mini-pompa per gonfiare le gomme. Prezzo: 779 euro.

HIMO-Z20
Bici elettriche: la IMO Z20, l’eBike pieghevole di Xiaomi

Bici elettriche pieghevoli: DYU D3F

Sempre dalla Cina ecco una bici elettrica pieghevole molto compatta e dal peso di 18 kg. Le ruote da 14” contribuiscono a renderla molto agile anche se soffrono di più le asperità delle strade. Il motore da 240W è abbinato ad una batteria da circa 360 Wh in grado di offrire un’autonomia sino a 40-45 Km. Dotata di freno a disco anteriore e posteriore, si piega 2 volte, per essere ancora più compatta. Alcuni parametri sono gestibili tramite un’app. Peso massimo trasportabile di 120 kg. Prezzo: 439 euro.

DYU D3+
DYU D3F, bici elettrica pieghevole molto compatta e dal leggerissimo peso di soli 18 kg

Bici elettriche pieghevoli: NCM London+

Per percorrere anche lunghe distanze, grazie a una batteria da 540 Wh che consente di poter disporre di un’autonomia sino a 90 km utilizzando il livello Eco. Il motore elettrico da 250W dispone di 6 livelli di assistenza e offre un aiuto al ciclista sino ad una velocità di 25 km/h. Il peso del ciclo non è leggerissimo: 24 kg abbondanti. La bici dispone di una porta USB attraverso la quale ricaricare i propri dispositivi.
Cerchi da 20” per un buon comfort nei centri urbani. Prezzo: 1.699 euro.

NCM London
NCM London+ bici elettrica pieghevole che consente di percorrere anche lunghe distanze
NCM London+ 20” Bicicletta elettrica Pieghevole, 36V 19Ah 684Wh Bianco
Prezzi aggiornati il 29-11-2021 alle 6:54 PM.

City bike elettriche

Il modello urbano dell’ebike, sia da donna che da uomo, è adatto per gli spostamenti urbani, perchè si può utilizzare nelle piste ciclabili tradizionali, che in tratti extra-urbani, dove regala autonomia anche per tratti più lunghi, senza stancarsi eccessivamente.

City bike elettrica: Cannondale 700 Mavaro Neo 3

La classica bici da città da donna. Il comfort incontra le prestazioni e la velocità incontra lo stile. Ha aspetto moderno ed è dotata di apparecchiature eleganti con sistemi di azionamento di Bosch. I suoi punti di forza sono: accelerazione e autonomia fino a 120 km con una sola carica. Maneggevole, con una posizione di guida eretta e luce intelligente incorporata con radar, che avverte di avvicinarsi alle auto o ai conducenti da dietro, mantiene il controllo e la sicurezza. Prezzo: 4.499 euro.

Cannondale 700 Mavaro Neo 3
Cannondale 700 Mavaro Neo 3 color champagne

City bike elettrica: Creme Ristretto On+ Solo Diamant

Rifinita per funzionalità e prestazioni, perfetta per i pendolari, per spostamenti più lunghi e per chi voglia spostarsi nella maniera più rapida ed efficiente possibile. Combina stile ed eleganza con uno dei motori più leggeri e compatti sul mercato, lo STEPS E5000, per un supporto affidabile e guida solida e naturale. In combinazione con il manubrio stretto e gli ampi pneumatici 650b-47c, che promettono una grande aderenza in curva e comfort su strade accidentate. Freni a disco idraulici Tektro. Prezzo: da 3.279 euro.

Creme_Ristretto_ON
Creme Ristretto On+ Solo Diamant+ combina lo stile con un moderno motore e-bike

City bike elettrica: Creme Eve E7

La EVE E7 è una city bike leggera ed elegante, ideale per tour quotidiani ma anche per viaggi più lunghi. Il telaio in alluminio molto curvato permette di salire e scendere con facilità. Monta un cambio al mozzo a 7 marce Shimano Nexus a bassa manutenzione assicura la giusta velocità, pneumatici Schwalbe Balloon e una morbida sella, freni a disco meccanici e luci anteriori e posteriori alimentate grazie alla dinamo da mozzo nella ruota anteriore. Prezzo: 3.799 euro.

Creme-Eve-e-7
Creme EVE 7, city bike da donna leggera ed elegante

City bike elettrica: CUBE Town Hybrid Pro RT

Combina la mobilità urbana di una e-bike con un look elegante e una bassa manutenzione. La sicurezza è promessa dai freni a cerchio idraulici Magura sugli aderenti pneumatici Schwalbe e dal freno a contropedale aggiuntivo. Per quanto riguarda le marce, un mozzo posteriore Shimano Nexus a 8 velocità lavora con il sistema di trasmissione Bosch Drive Unit Active Plus GEN3 da 50Nm. Il portapacchi integrato, i parafanghi extra-lunghi e il paracatena rendono la bici adatta alla guida in città e all’uso quotidiano, garantendo un’eccellente maneggevolezza. Prezzo: 2.449 euro.

 

 

Cube Town RT Hybrid Pro 500 Easy Entry
Cube Town RT Hybrid Pro elegante e-bike a bassa manutenzione alimentata da motore Bosch

City bike elettrica: Diamant Ubari Super Deluxe Diamond

Colma il divario tra sport e comfort. Grazie a componenti di alta qualità, è il modello migliore del logo Diamant. È dotata di cambio Alivio a 18 rapporti, telaio in alluminio, pesa appena 16 kg, con passaggio interno dei cavi, sospensione e forcella di sospensione Suntour NCX leggera e bloccabile, freni a disco idraulici di Shimano. Prezzo: 1.049 euro.

La city bike Diamant Ubari Super Deluxe Diamond nera

City bike elettrica: Movea E-Move da 20”

Disponibile anche con ruote da 24”, la danese Movea ha design minimal e funzionale che la rende il prototipo della piccola e-bike per eccellenza. Alimentata da motore Zehus integrato da 250W senza cavi e batteria incorporata, offre oltre 50 km di autonomia. Il sistema frenante a disco è integrato. Il display a LED indica lo stato della batteria e i dati energetici e permette anche di cambiare modalità di energia e di attivare la frenata rigenerativa quando necessario. Prezzo: 3.498 euro.

bici elettrica
La Movea E-Move è una bici da città con ruote da 20” dal design minimal

City bike elettrica: Ortler CTY 1.0 Trapeze

Dotata di motore Bosch da 250W ed equipaggiata con una batteria Bosch da 300W offre un’ottima potenza e propulsione in montagna. Percorrere lunghe distanze e tour impegnativi. Tra le componenti ricordiamo il cambio Shimano, gli ingranaggi Acera, una forcella a sospensione Suntour, e un reggisella brevettato. Completano la dotazione l’illuminazione LED AXA e gli pneumatici Schwalbe Citizen. Prezzo: 1.799 euro.

bici elettrica
Ortler CTY 1.0 Trapeze city bike unisex stilosa

City bike elettrica: Husqvarna Eco City 4 CB 2021

Fa parte della serie Husqvarna Urban & City, con telai leggeri in alluminio, facili da manovrare nel traffico cittadino, ma comunque potenti. Questa Eco City 4 CB da donna con ruote da 26” monta un motore Shimano STePS da 250W e 50Nm di coppia, una batteria Shimano da 504Wh e la forcella Suntour NEX E25. Prezzi: a partire da 2.799 euro.

bici elettrica
Husqvarna Eco City 4 CB 2021 è l’ultimo modello City & Urban del marchio di moto

eMTB

Derivano dalla mountain bike e, come per questo tipo di bici, hanno caratteristiche diverse a seconda degli utilizzi che se ne vogliono fare:

  • cross-country (XC) cioè la classica fuori strada spesso con la sola forcella anteriore ammortizzata, economica, leggera, ma anche poco adatta a salite e percorsi particolarmente sconnessi.
  • trail per fare percorsi accidentati, grandi rocce, salti, salite e discese in terreni sconnessi, sono bi-amortizzate  con sospensioni ad aria, solo anteriori (front) oppure sia posteriori che anteriori (full), un telaio molto robusto e gomme di grande sezione, ben tassellate per un miglior superamento degli ostacoli, comfort e stabilità.

Le eMtb da trail possono essere:

  • all mountain/enduro da salita e discesa
  • down hill da discesa pura

eMTB elettrica: Cannondale Moterra Neo Carbon 2

Telaio da 160 mm in carbonio, forcella RockShox Zeb Select 160 mm, la Moterra Neo si sente a casa sua sui sentieri più scomodi, trail impegnativi, salite e discese. Ha buona trazione, velocità e maneggevolezza. Monta motore Bosch Performance Line CX e la batteria da 625 Wh per autonomia fino a 108 km, integrati nel telaio. L’azionamento Ai-Offset offre spazio sufficiente per pneumatici larghi e al tempo stesso permette di avere dei corti stralli a catena per un’ottima e agile manovrabilità.  Prezzo: 6.799 euro.

bici elettrica
Cannondale Moterra Neo Carbon 2

eMTB elettrica: Cube Stereo Hybrid HPC SLT

Molto versatile, è una all mountain costruita attorno al sistema di trazione Bosch di quarta generazione, dotata di telaio in carbonio e sistemi di sospensione efficienti. Il telaio nasconde interamente il motore Bosch CX di quarta generazione, e il cambio senza fili Sram X01 Eagle AXS a 12 velocità posti all’interno di un elegante tubo obliquo in carbonio. L’accesso tramite pulsante e la serratura nascosta garantiscono semplicità e sicurezza. La geometria è stata progettata per interagire con la sospensione e il sistema di trazione, offrendo grande maneggevolezza: stabile, divertente e capace di infondere fiducia. Prezzo: 7.999 euro.

Cube_Stereo_Hybrid_140_HPC_SLT_625_carbon_n_silver
La Cube Stereo Hybrid 140 HPC incarna un nuovo ideale di MTB da all mountain a pedalata assistita

eMTB elettrica: Serious Bear Peak Power 2.0

Con il motore Shimano Steps E8000 alloggiato nella parte centrale, offre un’esperienza di trail nella sua forma più pura. Il telaio in alluminio, alloggia cavi passanti interni. La batteria agli ioni di litio da 500 Wh è inserita nel triangolo del telaio anteriore. Ed è possibile passare dalla modalità Eco o Trail alla modalità Boost. Gli pneumatici Schwalbe hanno dimensioni miste, anteriore da 29” e posteriore da 27,5” e garantiscono trazione e sicurezza ottimali in tutte le situazioni di guida. Che si tratti di discese ad alta velocità o di tratti ripidi, la posizione ben bilanciata grazie alla forcella ammortizzata Rock Shocks Recon RL e freni a disco idraulici Shimano, che danno la sicurezza del massimo controllo sul mezzo, sia su terreni stabili che sconnessi. Prezzo: 3.599 euro.

Serious_Bear_Peak_8000
La Bear Peak 8000, con il super-potente disco Shimano E-8000 E-MTB, offre un’esperienza di mtb elettrica full

eMTB elettrica: Orbea Rise 2021

Progettata specificamente per i trail offre una nuova esperienza di guida che aggiunge al divertimento un’assistenza fluida. Molto leggera, solo 16,7 kg, ha motore Shimano EP8 RS da 60 Nm. Dispone di una batteria modulare che fornisce fino a 612 Wh. Dall’aspetto sottile e ridotto, senza parti ingombranti, ha un sistema di controllo RS sottile che può essere ampliato a seconda delle esigenze. Il pulsante di accensione è nascosto nella staffa inferiore mentre tutti i cavi corrono all’interno del telaio. Prezzo: da 7.999 euro.

bici elettrica

eMTB elettrica: Husqvarna Extreme Cross

Per gli amanti del down hill, un mezzo che ha come obiettivo la massima velocità in discesa grazie alla forcella a doppiapiastra FOX Float 40 GRIP2 da 200 mm di escursione e un carro a quadrilatero con giunto Horst che regala anch’esso 200 mm di corsa gestiti dall’ammortizzatore a molla FOX DHX2 Factory. Come motore monta il nuovissimo Shimano EP8 con batteria integrata da 630 Wh. I freni sono Magura MT5 e la trasmissione è Shimano Saint. Prezzo: 7.899 euro.

husqvarna-extreme-cross-9
Bici elettriche: la Extreme Cross, la proposta di Husqvarna per gli amanti del downhill che ha come obiettivo la massima velocità in discesa

eMTB elettrica: Haibike XDURO AllTrail 5.0 FLYON

Fatta per tutti i sentieri, con un’escursione anteriore di 140 mm, monta un motore FLYON con 120Nm che offre un’esperienza di guida incomparabile in ogni situazione grazie a 5 diverse modalità. Un cambio Sram NX a 11 velocità e potenti freni a disco Magura completano il pacchetto. Prezzo: 4.999 euro.

eMTB elettrica: Haibike AllMtn SE

Rappresenta una eFully, un esclusivo modello per celebrare 10 anni di storia dello sviluppo delle e-bike. Per questa edizione speciale sono stati utilizzati solo componenti di altissima qualità. Il carbonio è il materiale dominante: si estende dal telaio alle ruote DT Swiss, al manubrio Race Face. Ciò permette di risparmiare peso e, insieme al potente motore Yamaha PW-X2, assicura un’esperienza di guida giocosa ma naturale. La batteria ha una capacità di 600 watt; inoltre, Haibike ha equipaggiato la Special Edition con il sistema di cambio XX1 Eagle di SRAM: 38 denti all’anteriore e un generoso 10-52 al posteriore. Il tutto rifinito con la catena SRAM XX1 Eagle dorata. La notevole combinazione di due dimensioni di ruote: 29 pollici anteriore e 27,5 pollici posteriore, fornisce una gestione precisa e una trazione superiore che è ulteriormente migliorata dai pneumatici Maxxis Minion larghi 2,5” (anteriore) e 2,8” (posteriore). Prezzo: 10.000 euro.

haibike-allmtn-se-2021
Bici elettriche: l’AllMtn SE di Haibike, una “Special edition” che rappresenta una E-Fully per le massime esigenze

 

eMTB elettrica: Haibike FullSeven 9

Monta un nuovo e potente motore Bosch Performance CX Gen 4 con cui poter affrontare salite lunghe e ripide con facilità. L’opzione Haibike Range Extender consente inoltre di aumentare l’autonomia da 625Wh a un totale di 1.125Wh. Il RockShox Pike con i suoi 150 mm di escursione e gli scattanti freni a disco Magura MT5 a 4 pistoni assicurano il controllo della bici in qualsiasi situazione. Prezzo: 5.299 euro.

FullSeven 9
Bici elettriche: la FullSeven 9, estremamente versatile per qualsiasi tipo di trail ride

eMTB elettrica: BH XTEP Carbon LYNX 6 PRO-SE

Perfetta per le escursioni su sterrato, monta un telaio in carbonio, motore Shimano EP8, batteria integrata da 720 Wh, sospensioni FOX con la 38 Float e un DPX2 Factory Kashima, più trasmissione e freni Shimano XT. Il passaggio cavi è interno al cannotto di sterzo. Prezzo: 8.799,90 euro.

xtep-carbon-lynx-6-pro-se
Bici elettriche: la XTEP Carbon LYNX 6 PRO-SE, il nuovo modello di BH, perfetta per le escursioni su sterrato

Bici da trekking elettrica

Una bici da turismo di grande resistenza, con ruote larghe per escursioni su terreni accidentati e fuoristrada, ma senza esagerare. Questa è la classica bici da trekking, con cui fare escursioni e cicloturismo, senza le esagerazioni dell’ultra performance.

Bici da trekking elettrica: Kalkhoff Image 5.B Advance+ RT

Bici unisex da trekking di ottima fattura della tedesca Kalkohff, distribuita dall’italiana Focus. La batteria Bosch Powertube dalla capacità di 625Wh, che consente un’autonomia fino a 150 km, è integrata nel telaio. Nella zona del movimento centrale, è alloggiato il motore Bosch Active Plus. Un cambio al mozzo Shimano Nexus a 8 rapporti completa il supporto del motore. Il display Bosch Intuvia offre il controllo del livello della batteria durante la guida e funge anche da computer di bordo. I freni sono idraulici, con freni a disco Shimano. Di serie, parafanghi di alta qualità, un cavalletto, un lucchetto, un paracatena, un sistema di illuminazione a LED, un attacco manubrio regolabile. Prezzo: da 3.999 euro.bici elettrica

Bici da trekking elettrica: Focus Planet² 5.9

Soddisfa tutti i requisiti ideali di una city bike, ma è una trekker con ruote da 28″ nata per andare ovunque e in sicurezza, grazie ai freni a disco. La lista degli equipaggiamenti è lunga. Tra i tanti si contano portapacchi e parafanghi in metallo ad alta stabilità, luci, protezioni per catene e cavalletti. La batteria da 625 Wh integrata nel tubo obliquo, può essere rimossa in qualsiasi momento. Cambio Shimano e motore Bosch Performance drive. Prezzo: 3.499 euro.

FOCUS Planet²
FOCUS Planet² soddisfa tutti i requisiti ideali di una city bike

Bici da trekking elettrica: Serious Intention 9.0

Combina le più avanzate tecnologie con una batteria Shimano, garantendo così un’esperienza di guida senza precedenti su due ruote. Il concetto di energia su misura (TEC) offre agli ambiziosi sportivi un vantaggio in termini di individualità e capacità. Inoltre, grazie al concetto di batteria su misura, su questo modello di e-bike è disponibile una capacità massima di 756 Wh. Prezzo: 3.199 euro.

Serious Intention 9.0
Serious Intention 9.0

Bici da trekking elettrica: Kalkhoff Endeavour 5.B Season Diamond 500Wh

Questo modello da e-trekking è in realtà un vero off road con numerosi i pacchetti di equipaggiamento. Con una capacità di carico omologata fino a 170 kg, è una allrounder che dona sicurezza e stabilità per svolgere compiti difficili (acquisti ingombranti, seggiolino per bambini…). Dal telaio al freno, dalla pinza allo stelo, al potente motore Bosch Performance Line, è la risposta giusta per chi cerca un Pedelec all-terrain dal look sportivo, adatto all’uso quotidiano. Prezzo: da 2.999 euro.

Kalkhoff_Endeavour_5_B_Season_Diamant_500Wh
Bici elettriche: l’Endeavour 5.B Season Diamond 500Wh, la risposta giusta per chi cerca un Pedelec all-terrain ma dal look sportivo, fresco e completamente adatto all’uso quotidiano

Bici da trekking elettrica: Giant EXPLORE E+ 1 PRO GTS

Progettata per ottenere il massimo da ogni escursione, ha un telaio in alluminio ALUXX che facilita la salita e la discesa dalla bicicletta. Il suo motore SyncDrive Sport, potente e regolabile, e la batteria EnergyPak integrata, offrono una guida fluida e senza scatti, in modo da percorrere distanze più lunghe e salite ripide senza alcuno sforzo. Prezzo: da 4.199 euro.

Explore-E+-2-GTS-_Color-A
Explr E+ di Giant è la nuova e-bike fatta per il trekking

Bici da trekking: Ghost Hybride Square Trekking B2.8 AL W

Cavi posati internamente forniscono un aspetto pulito, telaio rigido promette una sensazione di guida veloce e equipaggiamento quotidiano con parafanghi e portapacchi si inseriscono perfettamente nel contesto complessivo. Il propulsore Bosch (250W) fa il suo lavoro ed è molto divertente soprattutto sui lunghi tragitti. Prezzo: da 2.499,19 euro.

bici elettrica

Bici da trekking elettrica: Ortler Lyon

City e-bike di alta qualità e di ultima generazione, con un potente motore centrale Bosch Active 400 WH.
Colpisce per i dettagli ben studiati e basati sulla durata. Il cambio a 7 marce Shimano Nexus assicura la giusta selezione delle marce, mentre la frenata è garantita dai freni a disco idraulici Magura HS11. Gli pneumatici Schwalbe Citizen, dalle eccellenti caratteristiche di smorzamento, garantiscono un elevato comfort di guida anche su strade sterrate e forestali. Grazie al peso ridotto ha una distribuzione ottimale del peso per affrontate facilmente le salite più ripide. Prezzo: 2.399 euro.

Ortler Lyon
Ortler Lyon, una city e-bike che monta un potente motore centrale Bosch Active 400 WH

Bici da trekking elettrica: Raymond GravelRay E6.0

Le nuove biciclette E-Gravel sono perfette per qualsiasi avventura di bikepacking, ma anche per fare il classico casa- lavoro quotidiano. Sono capaci di off-road ma anche ben preparate per il giro più lungo su asfalto. Prezzi: da 3.599 euro.

Raymon_GravelRay_E_6_0
GravelRay E 6.0 di Raymon, il compagno perfetto per qualsiasi avventura di bikepacking

Bici da trekking elettrica: Ruff Cycles Lil’Buddy Bosch Active Line 300Wh

Dotato di un azionamento Bosch Active Line, di freni a disco idraulici Shimano e di un azionamento Shimano a 7 velocità. La batteria Bosch da 300 Wh offre un’autonomia di 30-100 km e richiede solo 2,5 ore per essere completamente carica. Il motore Active Line, grazie alle dimensioni compatte, è discreto perché integrato in nel telaio. Inoltre, il peso ridotto e il baricentro basso garantiscono una gestione sicura. Il computer di bordo fornisce tutte le informazioni importanti con la pressione di un pulsante. Prezzo: 2.699 euro.

Ruff_Cycles_Lil_Buddy_Bosch_Active_Line_300Wh_grey_green
Lil’Buddy Bosch Active Line 300Wh è equipaggiata per qualsiasi tipo di avventura

Bici da trekking elettrica: BH Core 29 PRO

Monta un motore proprietario, un NR System da 250 Watt e 65 Nm di coppia in soli 2,5 kg. La batteria, nascosta nel telaio, è di 504 Wh e arriva a 720 Wh con una batteria aggiuntiva per il portaborraccia. La forcella è una FOX 32 Float Rhythm, trasmissione Shimano Xt/SLX e freni Shimano Deore. Prezzo: 3.999 euro.

BH CORE 29 PRO EC641
BH Core 29 PRO monta un motore proprietario

Bici da trekking elettrica: WINORA Yucatan 8

Fatta per il “fuori città”, è una compagna affidabile che garantisce un viaggio in tutta sicurezza, ma è anche pronta per avventure. Il motore Yamaha PW-TE da 60Nm, offre la necessaria resistenza. Ha freni a disco di serie, sistema di illuminazione, parafanghi e una rastrelliera che porta tutto il necessario. Prezzo: da 2.399 euro.

Winora_Yucatan_8_Trapez
WINORA Yucatan 8, garantisce un viaggio in tutta sicurezza

Bici da corsa elettriche

Si tratta del modello da corsa su strada arricchito dalla batteria e un piccolo propulsore elettrico, in genere nel movimento centrale. Permette di coprire buone distanze, a maggiore velocità, pur sempre pedalando.

Esiste anche la versione per affrontare terreni ghiaiosi e leggermente sconnessi su un telaio da corsa. Stiamo parlando del modello gravel, dall’inglese ‘ghiaia’. Dotata di freni a disco e pneumatici un po’ larghi di quella da corsa, consente una notevole accelerazione grazie al boost elettrico.

Bici da corsa elettriche: Cannondale SuperSix EVO Neo 3

Una bici costruita per la velocità. La costruzione in carbonio BallisTec, le forme dei tubi ottimizzate aerodinamicamente e l’integrazione senza soluzione di continuità significano bassa resistenza all’aria, basso peso e alta velocità. Nel mozzo posteriore, con una batteria (250Wh) incorporata nel telaio, vi è un motore leggero (250W) che permette di fare ciclismo su strada, ulteriormente migliorato. Prezzo: 4.499,00 euro.

Cannondale_SuperSix_EVO_Neo_3_black_pearl
Cannondale SuperSix EVO Neo 3, una bici costruita per la velocità

Bici da corsa elettriche: Focus linea PARALANE²

Questa linea offre diversi modelli con la velocità tipica delle bici da corsa e la possibilità di fare straordinarie pedalate su strade sterrate. La gravel PARALANE² 6.8 ha una robusta trasmissione Fauza ben integrata nel telaio. Dai freni meccanici a disco Shimano al cambio Shimano 105, è una macchina da corsa.
La geometria Endurance, progettata per le lunghe percorrenze, e la costruzione del telaio orientata al comfort, garantiscono divertimento più lungo. Lo spazio libero massimo per i pneumatici fino a 35 mm per libertà di guida su tutte le strade, sia che si tratti di asfalto o ghiaia. Prezzo: da 3.399 euro.

PARALANE² 6.8
La gravel elettrica PARALANE² 6.8 con cambio Shimano 105

Come abbiamo detto all’inizio, è davvero difficile dare un listino completo. Segnalateci dunque nei commenti quali, secondo voi, sono le mancanze più grosse.

Bici elettriche: dove trovarle

Si possono trovare diversi negozi sia fisici che online, specializzati in bici e cicli, dove scegliere il modello migliore, sia a livello di budget che per le caratteristiche del telaio e la leggerezza, da studiare in base alle proprie esigenze e al percorso e uso che se ne vuol fare. Ci sono quelle destinate alla città, e quelle per i percorsi accidentati extra-urbani, per salite e discese o solo alita.

Articoli correlati

16 Commenti

  1. Complimenti per il bellissimo e completo articolo! Finalmente si parla di Benelli (qualità e prezzo), Flyer (qualità), Focus e tanti altri marchi! Facendo quello che cerchiamo di fare noi a Torino, da ormai 4 anni! Proporre a TUTTI la bici “giusta”, per necessità, tasche e utilità! É inutile proporre a un ragazzo, neo assunto, che vuole un mezzo per andare a lavoro, una Flyer… Che ora non si può permettere!
    O proporre una Benelli a un biker che vuole fare enduro, e che la snobberebbe e che magari sarebbe più interessato a una UPROC 6!
    Noi a Torino ci stiamo provando… MOVEGREEN

  2. Io utilizzo una bici elettrica El Ciclo, modello Ducale. L’azienda è di Vigevano e costruisce artigianalmente le sue bici completamente made in italy con un ottimo rapporto qualità/prezzo. Bici molto affidabile ed elegante e sul mercato la ritengo la migliore. L’azienda costruisce anche cargo bike.

  3. Rispetto alla data del post tantissime tecnologie sono cambiate e di fatto tanti altri marchi emergenti forniscono prodotti di qualità e a prezzi interessanti. In Italia si stanno sviluppando sempre di più bici elettriche e scooter elettrici sia per un discorso di risparmio economico sia anche per un discorso di miglioramente in ottica di inquinamento.

  4. Salve ,non voglio fare il professore(altrimenti andavo a scuola)ma a tutti quelli che vogliono comprare una bici elettrica voglio dare solo un consiglio…..provate tutte le bici che potete provare in ultimo provate la umb-3…..non c’e’ ne’ per nessuno……ve lo dice uno che in 60 giorni a fatto 3500 km……unica

  5. Di tutti i marchi citati, l’unico veramente degno di nota è quello svizzero FLYER.
    Quoto Roberto e Tuning che hanno compreso l’importanza di prodotti di qualità.
    Capisco Andrea che avendo una bici da 6 anni (ed in 6 anni la tecnologia è cambiata radicalmente) non si sia trovato immediatamente a suo agio con una bici attuale. Tuttavia mentre una FLYER di 6 anni fa è ancora oggi molto più avanti di tutti i marchi citati nell’articolo, la Frisbee anche sei anni fa era una bici con una tecnologia superata da 15 anni. E’ logico e normale che Andrea, abituato a guidare una bici dal peso di 38 kg possa essere spaventato dalla facilità di manovra e dalla prontezza della risposta di una bici con motore centrale. E‘ come far provare una BMW R1200 ad uno alto 1,50m che ha sempre guidato un Ciao. E’ bello vedere però che ci sia gente che creda nella propria bici come in un mezzo di trasporto valido ed alternativo, al punto da essere talmente assuefatto ed affezionato alla propria bici da trovare “carina” una MTB con motore centrale che peserà la metà della sua bici, costerà almeno il doppio ed ha una tecnologia anni luce più avanti, una cecità e refrattarietà paragonabile ad un utente di un telefono cellulare a valigetta con batterie al piombo del 1980 che prende in mano un iPhone e dice: – Carino questo telefono ma tengo il mio perchè va ancora ed ha i tasti più grandi ed è più comodo.
    Per Salvo, non è bello criticare il lavoro degli altri, apprezzo l’impegno, non sono le mancanze gravi il problema ma le foto di bicicletta porcheria che avete inserito tentando (spero) di dare delle informazioni a chi approda ora al mondo della bicicletta a pedalata assistita. Il consiglio è di scrivere che:

    le biciclette FLYER finalmente sono disponibili anche in Italia (in realtà lo sono da 10 anni ma non ne parla nessuno).
    Questa è informazione non Kalkhoff (bici scadenti tedesche anche se 1000 volte meglio di una Frisbee o di una UMB) o Gazelle che sarà anche una Roll Royce ma agli Italiani piacciono le BMW; le Audi, e a qualcuno le Alfa Romeo e le Fiat (Frisbee) e le Roll Royce andranno bene sulle strade piatte olandesi non certo nel nostro territorio oltretutto l’azienda Gazelle sarà brava a fare bici normali ma per l’elettrico è decisamente in ritardo da un punto di vista tecnologico e negata da un punto di vista del gusto e dell’estetica senza considerare che l’impostazione di guida olandese è completamente diversa da quella alla quale sono abituati gli italiani. Infine, che senso ha far vedere una UMB 3 e non mettere una Serie X l’unica E-bike MTB full suspended (cioè con forcella ammortizzata anteriore e mono ammortizzatore posteriore) più bella e potente e soprattutto a norma di legge (omologata) disponibile ad oggi sul mercato?
    Se veramente volete dare un consiglio contattate e suggerite di contattare l’unica azienda in Italia che importa e distribuisce prodotti di qualità e che ha realizzato il più importante bike sharing con bici a pedalata assistita d’Europa, in collaborazione con un’azienda Svizzera nel Parco Nazionale del Gran Paradiso.

  6. FLYER é l’unica azienda al mondo specializzata esclusivamente nella produzione di bicilette a pedalata assistita ed E-bike. Dal 1995 ogni hanno é premiata dalle istituzioni e dagli operatori di settore per la realizzazione della miglior bicicletta con il piú alto grado di tecnologia, non si parla di colori, di manopole in pelle di borse o cestini che caratterizzano la maggior parte delle bici vendute in Italia ma di motore, telaio, batterie, ciclistica, freni, illuminazione, tutto é curato nei minimi particolari e testato prima di essere immesso sul mercato. Sono numerossissime le aziende che cercano di imitare le FLYER ma l’impresa é impossibile perché quando si copia si puó solo raggiungere un risultato del passato e nel frattempo la tecnologia di FLYER é già avanti. FLYER Innovation in Mobility

  7. Un saluto a tutti quelli che amano girare in bici.
    Attualmente giro con una MTB della Marin senza aiutino…ma vorrei tanto avere una mountain con il motore BionX troppo bella la sensazione di pedalare con una forza insperata unico problema ….altrimenti l’avrei già comprato il kit è costoso !
    Chiedo a chi ha già provato la BionX se conosce un prodotto analogo con costo ragionevole, non ne ho provato tante di bici elettriche visto che pedalo volentieri anche senza, ma quelle che ho provato non mi sono sembrate così sensibili alla mia pedalata…

  8. Ciao a tutti: stiamo cercando di completare il listino. L’offerta è molto frammentata, per cui se ci segnalate le mancanze più gravi, provvederemo! Grazie!

  9. Ho una Frisbee euro7 da 6 anni e la utilizzo praticamente tutti i giorni su e giù dai colli romani. A parte i freni che devo cambiare spesso la pastiglie, la bici è prticamente indistruttibile. Sono passato da una batteria piombo a una litio, e le performance sono migliorate moltissimo in termini di accelerazione e agilità in salita. FANTASTICA!

    Pertanto non sono d’accordo con Tuning e Roberto che parlano di scarsa qualità della Frisbee, perchè i miei oltre 30.000Km percorsi con questo mezzo dimostrano esattamente il contrario.

    Mio suocero ha una Flyer, che per altro è svizzera e non tedesca, e devo riconoscere che si tratta diuna gran bella bicicletta, molto stabile e maneggevole,ma è costata attorno ai 3000Euro. Inoltre non mi convince dal tutto il motore centrale differenza di quanto asserito da Roberto, poichè alle basse velocità va a strappi, a differenza della mia che invece è fluido come l’olio.

    Panther e Kalkhoff non le conosco,però ho provato 2 KTM ad una manifestazione. Una city bike con motore centrale e una MTB. Carine nell’estetica, ma un vero DISASTRO nella guidabilità, soprattutto la City Bike.

    Ciao e W LE VICI ELETTRICHE – GRANDE INVENZIONE

  10. Quoto in parte Tuning, poichè reputo le bici citate, avere uno scarso rapporto qualità-prezzo. Sinceramente non spenderei mai 1300-1400 o 1500€ per una frisbee, una dinghi una atala, una italwin ecc… ma con un piccolo sforzo in più comprerei una flyer (tedesca) entry level da circa 2000€, che però garantisce una componentistica di alto livello, un motore eccellente e una elettronica raffinata ma affidabile. Anche i modelli da 900-1000€ sono poco appetibili, poichè spesso hanno caratteristiche analoghe o addirittura inferiori (vedi batterie al piombo o l’assenza del cambio) dell’onestissima b’ebike 5W della decathlon, che con 650€ offre una batteria da 24V al litio, il cambio a 6 marce e una assistenza capillare. Comunque al di la di tutto, le biciclette a pedalata assistita sono veicoli eccezionali, andare a lavoro in città collinari senza sudare come in una partita di calcetto, è assolutamente possibile.

  11. A mio parere le bici elencato sono le piu scarse sul mercato delle e-bike. Qui qualcuno non ha provato altro!
    batterie a piombo nel 2011? peso oltre 30kg? con trazione anteriore e posteriore?
    no non si puo.

    Marchi come FLYER, KTM e Kalkhoff e Panther sono le bici vincitrici! sia di qualità ecc.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button