La guida completa alla Mountain Bike, un mondo in continua evoluzione

di Eryeffe del 5 ottobre 2018

La Mountain Bike è una delle più popolari varianti degli sport su due ruote, destinata ai bikers più temerari e spericolati. Questo particolare tipo di bicicletta progettata per aumentarne la robustezza e l’efficienza su terreni irregolari, rappresenta uno sport (mountain biking o MTB) che si svolge prevalentemente su percorsi fuoristrada, spesso pieni di ostacoli e difficoltà.

La guida completa alla Mountain Bike, un mondo in continua evoluzione

Quello della Mountain bike è un universo in continua evoluzione tecnologica che richiama un pubblico sempre più nutrito di amatori, agonisti e neofiti di tutte le età.

Nel corso degli anni, inoltre, il mountain biking ha conosciuto nuove declinazioni in diverse categorie che hanno dato vita a competizioni di livello mondiale. Ecco tutto quello che c’è da sapere sulla Mountain Bike e sulle attività sportive a cui è destinata.

MOUNTAIN BIKE

Storia della Mountain Bike

La MTB è espressione di un gusto per lo sport su due ruote estremamente moderno. Nasce per la prima volta in California alla fine degli anni Settanta, come evoluzione tecnologica delle cosiddette klunker (‘catorci’), bici adattate per gare in discesa su percorsi forestali.

La cronistoria di questa bicicletta fissa al 1978 la data ufficiale in cui si ritiene che fu costruita la prima MTB per l’uso fuoristrada. La paternità di questa invenzione è attribuita a Joe Breeze, che ispirò successori del calibro di Gary Fisher, Charlie Kelly e Tom Ritchey.

I primi anni Ottanta segnarono l’esplosione della produzione di Mountain bike su larga scala che fino a quel momento erano per lo più bici rinforzata con manubri dritti e gomme larghe.

Verso fine secolo si apre l’era del mountain biking come disciplina sportiva agonistica e sport tra i più popolari del mondo. Nel 1996 la mountain bike approda alle Olimpiadi di Atlanta come disciplina ufficiale, con il cross country: qualcuno ricorderà sicuramente la nostra grande campionessa, Paola Pezzo, medaglia d’oro in quell’occasione e anche a Sydney quattro anni dopo.

Il mercato della MTB si amplia con modelli sempre più sofisticati e tecnologici, sviluppatI sulle diverse categorie e discipline.

MOUNTAIN BIKE

Mountain bike: caratteristiche e modelli principali

Come anticipato, la mountain bike è una speciale tipologia di bicicletta che si distingue per le sospensioni ammortizzate, le gomme più larghe e tassellate e il peso ridotto. Queste caratteristiche fanno della Mountain Bike una bici adatta ai percorsi fuoristrada e accidentati, come ad esempio sentieri di montagna e terreni estremi (sabbia, neve, fango, ecc).

Perché possa essere adatta allo scopo, il telaio di questa bicicletta deve essere realizzato in materiali molto leggeri e resistenti come alluminio e carbonio.

I tipi di Mountain bike variano a seconda del percorso e dell’uso a cui la bici è destinata. In generale si distinguono 3 modelli principali:

  • MTB ‘front’: detta anche ‘hardtail’. E’ dotata di una sola forcella ammortizzata che serve ad attutire le sollecitazioni sulla ruota anteriore. Il carro è rigido, adatto a pedalate vigorose e ad impedire l’oscillazione del telaio. Adatta a percorsi non troppo ripidi e scoscesi. E’ la bicicletta ideale per i principianti e per chi si accosta a questo sport per la prima volta.

MOUNTAIN BIKE

  • MTB ‘full’: oltre alla forcella anteriore monta anche un mono ammortizzatore posteriore. Questa bicicletta è destinata a bikers più esperti e viene utilizzata nelle categorie Downhill ed Enduro.
  • MTB ‘fatbike’: è sprovvista di sospensioni e monta un copertone molto più ampio. E’ utilizzata in terreni estremi come percorsi montani innevati e aree desertiche.

Anche i pedali sono diversi rispetto a quelli montati sulle biciclette tradizionali. Essi si si dividono in due tipi principali: flat (piatti) e a sgancio rapido. I flat sono adatti ai principianti che frequentano percorsi meno accidentati e tortuosi.

Quelli a sgancio rapido sono da utilizzare con apposite calzature munite di tacchette perchè ancorano il piede alla bici impedendone il distacco. Sono adatti ai terreni pieni di fango e in generale a sottofondi privi di basi di appoggio ampie e regolari.

SCOPRI: Bikamper, la tenda da campeggio per chi fa cicloturismo

MOUNTAIN BIKE

Mountain biking: categorie e discipline

Le categorie comprese nell’accezione più generica di Mountain bike sono diversificate e più o meno complesse. in quanto tali, ogni disciplina richiede un particolare tipo di bicicletta che di differenzia dalle altre in termini di geometria del telaio, escursione delle sospensioni e tipologia dei componenti.

Mountain bike da ‘Cross country’

Sono sviluppate per percorsi pieni di salite e velocità media abbastanza alte. Sono leggere, efficienti, provviste di telai in alluminio e forcelle ammortizzate. Il peso di una MTB da cross country si attesta solitamente sotto gli  8 kg. La geometria della bicicletta, inoltre, favorisce l’arrampicata e la reattività mentre trascura la stabilità e la frenata.

MTB

Mountain bike da ‘All mountain’

Sono le bici dedicate al ciclo-escursionismo, e in generale a tutte quelle attività da MTB non competitive. Le peculiarità di queste biciclette sono la buona pedalabilità, affidabilità e comfort anche in discesa. La geometria è stabile e consente al biker superare con facilità sia tratti ripidi che in salita.

Mountain bike da ‘Trail’ e da ‘Enduro’

Sono una via di mezzo tra le biciclette full da Marathon e da All mountain, ma più orientate alla pedalabilità e un po’ meno alla discesa. Il peso in genere non supera i 13 kg. Quelle da Enduro, in particolare, sono più adatte alle prestazioni da competizione.

mountain bike

Mountain bike da ‘Freeride’

Sono biciclette concepite per il  gravity e il Bike Park. L’aspetto più sviluppato nell’assetto di queste biciclette non è tanto la pedabilità ma la robustezza e le doti in discesa. Sono bici larghe e robuste di peso variabile.

Mountain bike da ‘Downhill’

Sono bici sviluppate espressamente per l’omonima competizione che consiste in una gara cronometrica in discesa su tracciati veloci e tecnici. Dovendo sostenere alte velocità, la geometria è particolarmente stabile, il passo lungo e gli angolo di sterzata e di sella distesi. La leggerezza è l’aspetto più importante per il downhill, così come la frenata corta e l’accelerazione.

mountain bike

E’ bene ricordare che il mountain biking è una pratica sportiva che richiede autosufficienza e un certo tipo di equipaggiamento.

Tutti i bikers in sella ad una MTB devono essere attrezzati con zaino, appendici per la bicicletta e tutti gli strumenti necessari per risolvere in autonomia problemi meccanici, meteorologici, di orientamento ed eventuali incidenti.

LEGGI ANCHE:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment