Normativa

Bici rubate: tutto quel che c’è da sapere e da fare

Come identificare una bici rubata, cosa fare in caso di furto e come prevenire

Le bici rubate sono uno dei furti di oggetti più diffusi. Facili da portar via, ingolosiscono i malintenzionati che, spesso, le rivendono a organizzazioni criminali o sul mercato dell’usato. Purtroppo, in Italia, si stima che ogni anno ne vengano rubate più di 300mila!

Bici rubate: tutto quel che c’è da sapere e da fare

Andare al lavoro in bici o usarla come mezzo di trasporto in generale è una scelta molto green, che permette anche risparmiare ed evita i problemi di traffico e parcheggio. Ed in molte zone del Mondo, soprattutto nel Nord Europa, è un’abitudine ormai consolidata per tutti, anche in pieno inverno.

Quante biciclette rubate in Italia

La FIAB ha condotto la prima indagine nazionale relativa ai furti di biciclette. I dati non sono confortanti. Nel nostro Paese vengono rubate 320.000 biciclette circa, per un danno pari a 150 milioni di euro.

Delle bici rubate, solo il 30-40% viene denunciato.

Bici rubate

Dove vanno a finire le bici rubate

Di fatto, chi ruba una bici, può:

  • tenersela ed utilizzarla per sé
  • rivenderla a un privato
  • rivenderla ad organizzazioni criminali che gestiscono un mercato nero delle bici, parallelo a quello legale
  • rivenderla a privati attraverso il canale degli annunci
  • rivenderla a privati nei mercati

Le più ambite sono le bici elettriche e quelle da corsa ultraleggere, la bicicletta pieghevole e soprattutto la bici elettrica pieghevole, specie se di marca, e le mountain bike sia da downhill che , che hanno tutte un valore molto elevato, anche di molte migliaia di euro.

La legge parla chiaro: chi viene sorpreso a rubare biciclette rischia la reclusione da 2 a 8 anni, e una sanzione pecuniaria da 516 a 10.329 euro.

Come denunciare il furto di una bici

La denuncia va fatta personalmente ai Carabinieri o alla Polizia. In genere si sporge ‘contro ignoti’; alternativa, si indicano le generalità o altri elementi indicativi del ladro. Le autorità raccolgono le dichiarazioni e redigono un verbale.

La querela viene poi trasmessa alla Procura della Repubblica.
In genere, la denuncia contro ignoti viene archiviata. Diversamente, si dà avvio alle indagini nei confronti del reo.

Come si prova la proprietà di una bicicletta

Poiché le bici non hanno una targa identificativa, quando si acquista una bicicletta, è bene:

  • fare una fotografia
  • trascrivere in un posto sicuro il numero di telaio, così da poterlo comunicare alle Autorità in caso di denuncia. Il numero di telaio, di solito, è impresso a fioco e in bassorilievo sotto la scatola del movimento centrale
  • registrare la propria bicicletta in alcuni registri pubblici presenti su internet. Tuttavia, si tratta di servizi gestiti da società private, non aventi valenza di «pubblica fede».

Alcuni ciclisti fanno punzonare la propria data di nascita sotto la scatola del movimento.

Altri ancora, poi, attaccano un adesivo indelebile. I ladri, però, possono riuscire a toglierlo o anche solo coprirlo.

Bici rubate

Bici rubate: sito

Ciclo Registro è il primo database di biciclette centralizzato, realizzato in sinergia con i vari Comuni e le forze di Polizia.

Ciclo Registro è patrocinato da ANCMA (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori) che, già da tempo, fa presente la necessità di avere uno strumento utile e valido, a livello nazionale, per la registrazione delle bici.
Questo Registro, nasce dunque dall’esigenza di persone e istituzioni di proteggere la bicicletta.

Per registrare la bici bisogna:

  • collegarsi al sito ufficiale: https://help.cicloregistro.it/hc/it
  • creare il proprio account, inserendo nome, cognome, indirizzo mail e documento d’identità
  • fare il login
  • compilare il form con i vari dati della bici: modello, marca, anno di produzione, numero di telaio, numero di batteria
  • specificare se si tratta di una bici nuova o usata (se possibile, allegare anche la prova d’acquisto)
  • al termine della registrazione, scaricare il Certificato Digitale di Proprietà, dove è indicato il CicloID, un codice identificativo costituito da 7 caratteri alfanumerici

Il Ciclo Registro permette anche di effettuare il passaggio di proprietà quando si vende o si acquista una bici tra due privati.

Inoltre, sul sito di Ciclo Registro, si trova anche un’area dedicata alle bici rubate dove è possibile consultare le segnalazioni di tutt’Italia.

Bici rubate Milano

Su Facebook c’è una Pagina curata dalla “Squadra Contrasto Bici Rubate” della Polizia locale di Milano. Qui è possibile trovare informazioni utili per recuperare una bici rubata in città o nell’area metropolitana. Oltre a pubblicare le foto delle bici recuperate, vengono anche fornite utili informazioni e istruzioni per il recupero.

Se si è stati vittime di un furto, bisogna sfogliare l’album delle biciclette ritrovate e, se si riconosce la propria, segnarsi il numero. Dopodiché, recuperare la denuncia di furto, una foto della bici e, se possibile, una ricevuta d’acquisto.

Quindi, scrivere a: PL.bicirubate@comune.milano.it.

Bici rubate Roma

Sempre su Facebook, c’è anche la Pagina “Bici rubate a Roma- Segnalazioni e avvistamenti”. Si tratta di un gruppo pubblico dove si possono postare le foto di una bici rubata, nonché segnalare l’avvistamento sospetto di bici.

Bici rubate: Facebook

Come abbiamo appena visto per Roma e Milano, quasi tutti i capoluoghi regionali hanno pagine Facebook appositamente dedicate per i furti di bici.

Se si ha almeno una bici, magari anche di un certo valore, conviene controllare sul noto social network l’eventuale esistenza di un gruppo di tal genere, riferito alla propria città o alla propria provincia.

Come proteggere la bicicletta dai furti

Vediamo ora alcuni consigli per prevenire il furto della nostra bici.

  • Parcheggiarla in luoghi ben illuminati e animati
  • Di notte, se possibile, custodirla in un luogo chiuso, come cantina o garage, e sempre chiusa con lucchetto bici di buona qualità, meglio quello a U rigido in metallo
  • Proteggerla sempre, anche se la si abbandona per pochi minuti, ad esempio, il tempo di un caffè al bar
  • Legare la bici con un lucchetto ad una rastrelliera, ad un palo della luce, ad una balaustra…
  • Più la bici è di valore e più bisogna investire in un lucchetto che garantisca una buona affidabilità (considerare un lucchetto che costi almeno il 10% del valore della bici stessa) e anche più di uno
  • Equipaggiare la bici elettrica con GPS in particolare se è di alto valore

Bici rubate

Tipologie di chiusure per bici

Accanto ad un blocco della ruota posteriore, è opportuno adottare anche una protezione con serratura a chiave e non a combinazione, molto facile da aprire.

  • cavo rinforzato
  • a cavo spiralato
  • catena
  • a U
  • pieghevole

Ribadiamo che, più è alto il valore della bici, e più bisogna investire in un adeguato sistema di protezione. Ecco un lucchetto a U solidon ed a prova di ladro:

Kryptonite Antirrobo U NY M18-WL 10.3cm x 26.1cm
Prezzo: 121,20 €
Prezzi aggiornati il 18-08-2022 alle 7:17 PM.

Come mettere in sicurezza una bici in garage

Pur essendo chiuse in garage, le bici non si possono considerare del tutto al sicuro. Ecco altri accorgimenti da mettere in atto.

  • Coprire la bici con teli e lenzuola. Spesso, i ladri, fanno un foro nel portone attraverso cui inserire una sonda video. Essendo coperte, non riusciranno a capire cosa c’è sotto o, quantomeno, a capirne il valore
  • fissare la bici a terra, tramite delle piastre in ferro (30×30) cementate a terra e dotate di un grande anello saldato dove far passare la catena
  • esistono anche i lucchetti blindati, che sono antiscasso e bloccanti. Anche se i ladri tagliano il perno, questi rimangono chiusi
  • blindare il portone del garage
  • predisporre un sistema di sicurezza come, ad esempio, allarme volumetrico e periferico
  • evitare di avere in garage attrezzi come grosse tenaglie, leve, trapani… che possono essere d’aiuto ai ladri
  • nascondere l’interruttore della luce
  • controllare regolarmente il portone del garage perchè di solito i ladri, prima di agire, fanno dei fori di ispezione che poi coprono con dello stucco

Bici rubate

Come non farsi rubare la bici in cantina?

Se ripariamo la bici in cantina, anche qui, valgono più o meno le stesse regole appena viste per il garage.

  • Legare la bicicletta al muro con un lucchetto solido o una buona catena, magari in acciaio cementato
  • Legare più bici insieme, a grappolo. Anche il ladro più forte non riuscirà a salire le scale della cantina con tutti quei chili addosso.

Altri approfondimenti sulle bici

Eccovi altri post utili:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button