Levico Terme, idee e consigli su cosa fare in autunno

Scoprite cosa fare a Levico Terme in autunno tra trattamenti termali, passeggiate per ammirare il foliage e degustazioni enogastronomiche.

Levico Terme è la destinazione ideale dove regalarsi una vacanza o un weekend d’autunno per trascorrere indimenticabili momenti immersi in un contesto ambientale e turistico unico.

Levico Terme, idee e consigli su cosa fare in autunno

Questa cittadina, incastonata tra gli straordinari paesaggi della Valsugana, è una destinazione green d’eccellenza, ed offre, non solo una natura incontaminata, ma anche una proposta turistica sostenibile rispettosa del territorio e delle persone.

Scoprite, allora, cosa fare a Levico Terme durante un break autunnale.

Cosa fare a Levico Terme in autunno

Levico Terme conferma la poliedricità della sua proposta turistica anche durante la stagione autunnale, offrendo esperienze capaci di soddisfare qualunque desiderio.

A Levico è possibile coccolarsi con trattamenti capaci di rigenerare corpo e mente, stupirsi di fronte ai meravigliosi colori del foliage, abbandonarsi ai piaceri culinari ed ai festival enogastronomici, ma anche scoprire le antiche cantine dove si produce il vino, o partire in mountain bike alla ricerca di panorami unici.

Rigenerarsi alle terme

L’autunno è il periodo perfetto per regalarsi un weekend da dedicare alla rigenerazione di corpo e mente e ricaricarsi dell’energia necessaria per affrontare con il giusto entusiasmo i tanti impegni della vita quotidiana.

Da oltre 150 anni è una meta prediletta per chi desidera beneficiare delle proprietà della sua acqua unica in Italia.

Levico Terme in autunno

Dalla metà del XIX secolo, Levico è stata destinazione prediletta dell’aristocrazia europea che desiderava sottoporsi alle cure termali. Oggi offre uno spazio di oltre 7000 mq situato nei pressi del centro storico, dove è possibile regalarsi bagni, trattamenti a base di fanghi e cure inalatorie.

Tali trattamenti sono volti a curare e prevenire problemi a carico delle vie respiratorie, delle articolazioni e della pelle, ma anche a favorire un miglioramento globale del proprio benessere.

Il team medico del centro ha, infatti, sviluppato percorsi che favoriscono la rigenerazione e la cura di se, anche attraverso innovative pratiche ed esperienze a contatto con la natura.

Alla scoperta del foliage

Nel periodo autunnale la bellezza della natura in cui è incastonata Levico e il suo lago viene esaltata dagli straordinari colori del foliage.

Le montagne si tingono delle più belle sfumature di oro, giallo, arancione, marrone e rosso e si specchiano nelle limpide e placide acque del Lago di Levico creando un ipnotico gioco di riflessi.

Un luogo privilegiato dove godere di questo spettacolo è la via dei Pescatori, un percorso sterrato che costeggia l’acqua e che può essere percorso anche da famiglie con bambini piccoli.

Passeggiate tra i vigneti

L’autunno è una stagione perfetta anche per scoprire la ricchezza della produzione vinicola della Valsugana, da sempre considerata un luogo ottimale per la viticoltura grazie al suo clima.

Una visita alle cantine è, inoltre, un’ottima occasione per immergersi nella cultura locale, facendo un viaggio a ritroso nel tempo tra antiche tradizioni, tramandate di padre in figlio.

Conoscere la storia vinicola della zona significa, inoltre, comprendere meglio anche il rapporto unico tra natura e territorio.

Ancora oggi, infatti, vi sono dei vini affinati sotto l’acqua del lago, scelta che dona loro caratteristiche uniche dal punto di vista tecnico e che sottolinea il legame inscindibile tra il prodotto e l’ambiente.

Feste enogastronomiche

A Levico Terme l’arrivo dell’autunno coincide anche con un tripudio di sapori e profumi della vasta offerta di prodotti enogastronomici di questo generoso territorio.

Nei mesi di settembre e ottobre si susseguono in tutta la valle festival e attività dedicati ai prodotti tipici, ideati per valorizzare tutte le fasi della filiera, dal produttore al consumatore.

Miele, formaggi, castagne, zucche, mele, farine autoctone, non solo per preparare la polenta, vini: sono i grandi protagonisti di questi eventi che offrono l’occasione per avvicinarsi ai sapori del territorio, in un viaggio del gusto tra tradizione e modernità.

Molti di questi eventi propongono, inoltre, divertenti laboratori e attività dedicati ai più piccoli per soddisfare le esigenze di tutta la famiglia.

Itinerari mozzafiato in mountain bike

L’autunno, con le sue temperature più fresche rispetto all’estate, è anche la stagione perfetta per regalarsi emozionanti escursioni in mountain bike o con la bici da corsa, alla ricerca dei panorami più belli della Valsugana.

Levico Terme e i suoi dintorni offrono molteplici percorsi con diversi gradi di difficoltà e lunghezza, adatti a tutti i tipi di biker.

Levico Terme in autunno

Per gli amanti della mountainbike la destinazione presenta itinerari per chi si approccia per la prima volta a questo sport e desidera regalarsi un rilassante giro lungo i laghi di Levico e Caldonazzo, ma anche a chi desidera sfidare i propri limiti, cimentandosi in percorsi più impegnativi, come quello del Pizzo di Levico.

Per chi preferisce invece la bicicletta o la bici da strada, assolutamente da provare la tranquilla ‘Ciclabile della Valsugana’, 80 km dal Lago di Caldonazzo a Bassano del Grappa, oppure le diverse ‘salite da mito’, che in alcuni casi hanno visto protagonisti i campioni del ciclismo italiano e mondiale al Giro d’Italia, come la salita a Vetriolo Terme (sia dal lato di Pergine–Vignola Falesina, sia dal lato di Levico Terme).

Dove si trova Levico Terme

Levico Terme è un’incantevole cittadina situata nel Trentino Sud-Orientale, adagiata lungo le sponde dell’omonimo lago che, per la sua particolare conformazione, ricorda un fiordo norvegese.

Questa cittadina si trova a circa 30 Km da Trento in una posizione strategica e facilmente raggiungibile sia dal nord Italia che dall’Austria, fattore che ha contribuito a favorirne lo sviluppo come meta turistica.

Levico Terme e il turismo sostenibile

Levico Terme e l’intera Valsugana sono da anni impegnati in un percorso che ha messo al centro dell’offerta turistica la sostenibilità ambientale e sociale.

Questo impegno ha portato tali territori a ottenere numerosi e importanti riconoscimenti a livello italiano e mondiale. Levico Terme ha ottenuto sia la Bandiera Arancione del Touring Club Italiano che premia i borghi che coniugano i migliori standard di accoglienza e sostenibilità, sia la Bandiera Blu della FEE, ovvero della Foundation for Environmental Education, conferita alle località lacustri che promuovono un turismo sostenibile.

Dal 2021 Levico Terme è, inoltre, un paese amico delle api in quanto ha aderito alla campagna di sensibilizzazione sulla necessità di salvaguardare questi insetti e sull’importanza dell’apicoltura.

La Valsugana è stata, inoltre, la prima destinazione italiana a ottenere il certificato di destinazione per il turismo sostenibile rilasciato dal Global Sustainable Tourism Council, un’organizzazione indipendente e senza scopo di lucro che ha sviluppato standard riconosciuti a livello mondiale.

L’anno successivo, nel 2020, è stata insignita della Bandiera Verde di Legambiente che premia progetti e pratiche innovative nell’ambito della proposta di esperienze ambientali e culturali di qualità.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button