Notizie

Un orto urbano nasce al posto del giardino

Prendersi cura di un tappeto erboso può essere gratificante: falciare l’erba, concimare periodicamente per invigorire il manto, annaffiare ogni giorno l’erba e ogni tanto godersi il proprio prato sdraiati a prendere il sole o facendo un bel pic-nic.

Un orto urbano nasce al posto del giardino

Eppure tutto questo alla lunga può risultare noioso e poco ‘produttivo’. Tanto vale, allora, trasformare il giardino in un bell’orto urbano e usare il proprio pollice verde per dedicarsi ad un’attività più faticosa ma infinitamente più utile ed entusiasmante, anche se lo spazio è quello che è.

Un orto urbano al posto del giardino può sembrare una scelta eccentrica ed in un certo senso estrema, ma c’è chi l’ha fatto e non senza soddisfazioni…

LEGGI ANCHE:

E questo è esattamente quello che ha fatto il giovane Luke Keegan, che, stanco della monotonia ‘sempreverde’ della sua aiuola, ha imbracciato zappa e badile per trasformare il suo giardinetto fronte-strada in un magnifico orto vegano.

Il risultato?

GIUDICATE VOI STESSI…

[nggallery id=576 template=filmstrip]

Erika Facciolla

Giornalista pubblicista e web editor free lance. Nata a Cosenza il 25 febbraio 1980, all'età di 4 anni si trasferisce dalla città alla campagna, dove trascorre un'infanzia felice a contatto con la natura: un piccolo orticello, un giardino, campi incolti in cui giocare e amici a 4 zampe sullo sfondo. Assieme a lattughe, broccoli e zucchine coltiva anche la passione per la scrittura e la letteratura. Frequenta il liceo classico della città natale e dopo la maturità si trasferisce a Bologna dove si laurea in Scienze della Comunicazione. Dal 2005 è pubblicista e cura una serie di collaborazioni con redazioni locali, uffici stampa e agenzie editoriali del bolognese. Nel 2011 approda alla redazione di TuttoGreen con grande carica ed entusiasmo. Determinata, volitiva, idealista e sognatrice, spera che un giorno il Pianeta Terra possa tornare ad essere un bel posto in cui vivere.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pulsante per tornare all'inizio