Semi di finocchio: per la digestione, per i disturbi respiratori e per l’alito!

di Maura Lugano del 8 giugno 2018

Oggi andiamo alla scoperta dei dei semi di finocchio: c’è chi li utilizza per una tisana perfetta, chi per arricchire qualche piatto. Scopriamo le loro proprietà e i relativi benefici, che non sono pochi.

Semi di finocchio: per la digestione, per i disturbi respiratori e per l’alito!

Conosciamo il finocchio sia come pianta selvatica che come ortaggio coltivato, appartiene, insieme al prezzemolo, alla famiglia delle ombrellifere. Il suo nome scientifico è Foeniculum vulgare ed è originaria del Mediterraneo dove, per le sue qualità molto aromatiche, è utilizzato da tempo immemore sia in cucina che come rimedio medicinale naturale.

Il finocchietto selvatico nasce spontaneamente nelle zone marittime e di bassa collina, specie dove c’è una buona esposizione al sole; può crescere fino a 2 metri di altezza, possiede dei rami erbosi molto fitti a forma di ombrello le cui cime fioriscono in estate e sviluppano dei piccoli frutti definiti impropriamente semi.

Semi di finocchio in cucina

La cucina tradizionale italiana utilizza foglie, fiori e semi di finocchio selvatico in vari modi e ricette a seconda della regione, per esempio per farne salse, per aromatizzare le castagne o i legumi e la carne.

Il finocchio coltivato è una pianta molto più piccola e di essa si utilizza il grumolo, cioé la parte che si sviluppa nel terreno e che si mangia sia crudo che cotto. Possiede proprietà nutritive molto valide, è ricco di antiossidanti, di sali minerali, di fibre ed è digestivo.

Un altro uso molto noto è quello dei semi di finocchio, chiamati diacheni. Essi contengono molti oli essenziali aromatizzanti quindi sono impiegati per insaporire altri cibi, ad esempio formaggi, zuppe e minestre, e da essi si ricavano anche liquori.

Scopri tutte le… Proprietà e benefici dei semi oleosi in cucina

Semi di finocchio

Semi di finocchio: sono davvero tante le loro proprietà e non sempre conosciute.

Le proprietà dei semi di finocchio

Nella medicina popolare i semi di finocchio erano consigliati alle puerpere per facilitare la montata lattea, ma non ci sono riscontri scientifici a provarlo, anzi in generale si sconsiglia un uso eccessivo delle tisane e degli infusi ai semi di finocchio perché l’olio essenziale contenuto, se eccessivamente concentrato, può dare effetti allucinogeni.

Ma vediamo con ordine quali sono le proprietà più comunemente associate ai semi di finocchio.

I semi di finocchio migliorano la digestione

Questo alimento è spesso utilizzato per trattare una serie di disturbi digestivi, tra cui bruciore di stomaco, gas intestinale, gonfiore, e anche coliche del neonato. I semi hanno effetti antispasmodici e possono aiutare a trattare altri disturbi digestivi gravi, come la sindrome del colon irritabile.

Aiutano a trattare l’asma e altri disturbi respiratori

Proprio così! I fitonutrienti presenti nei semi di finocchio contribuiscono ad alleviare i sintomi dell’asma. Le loro proprietà espettoranti sono utili anche per altri disturbi respiratori come bronchite, tosse e congestione.

Un rimedio naturale per l’alito cattivo

Masticare semi di finocchio può rinfrescare l’alito, non diversamente da quello che succede con l’anice o la liquirizia. Ecco quindi un semplicissimo rimedio naturale per l’alitosi. I semi di finocchio contribuiscono anche ad aumentare la produzione di saliva, che è funzionale ad avere una bocca meno secca e più pulita, un terreno di coltura più sfavorevole per i batteri. L’olio essenziale ricavato dai semi di finocchio ha proprietà antibatteriche che aiutano a combattere i germi che causano l’alito cattivo.

Le altre proprietà dei semi di finocchio

Vi invitiamo invece a prendere con le dovute cautele altre proprietà più o meno taumaturgiche che a volte trovate attribuite ai semi di finocchio. Dalla capacità di regolare la pressione del sangue alla possibilità di usarli per contrastare il colesterolo cattivo o gli effetti del diabete… beh, ricordate che non è una panacea e non può sostituire nessuna adeguata terapia medica.

Una tisana perfetta: la tisana di semi di finocchio

Un altro uso importante è quello per farne tisane e infusi contro il mal di stomaco, contro le coliche intestinali, per favorire la digestione e la diuresi e per tonificare l’organismo.

Sempre sul tema tisane, qui potrete trovare tutti i trucchi per una tisana perfetta!

Una ricetta coi finocchi: i finocchi gratinati

Una ricetta gustosa che utilizza i finocchi è quella dei finocchi gratinati.

Vi occorrono:

  • 3 finocchi medi
  • 200 gr di pangrattato
  • 2 cucchiai di origano fresco o secco
  • 2 cucchiai di salvia fresco o secco
  • 2 cucchiai di timo fresco o secco
  • 1 pizzico di peperoncino
  • 2-3 cucchiai di olio d’oliva

Preparazione.

  • Lessate i finocchi dopo averli mondati e tagliati a spicchietti piccoli.
  • Scolateli e disponeteli su di una pirofila, ungendoli con dell’olio d’oliva.
  • In una ciotola preparate il pangrattato con le erbe aromatiche e il peperoncino, aggiustate di sale e pepe e condire con l’olio.
  • Deve avere una consistenza di grosse ‘briciole’.
  • Ricoprite con uno strato di pangrattato, quindi infornate per 20 minuti a 180°.

Prodotti e approfondimenti utili

Scopri anche le proprietà di questi semi oleosi:

Se ti sono piaciute  le proprietà del finocchio e dei suoi semi, per tisane e non solo, potresti essere interessato a questi prodotti selezionati che si possono ordinare in rete:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment