Alimenti

Tipi di zucca da mangiare in autunno, ma non solo

Esistono molte varianti di zucca tonda, lunga, dolce o gigante

Quanti tipi di zucca esistono in Italia? Tantissime! Vengono coltivate diverse varietà di zucca che si differenziano per forma, per consistenza della polpa, per colore e ovviamente sapore. Quasi tutte commestibili, ma alcune, quelle decorative, non sono nemmeno edibili. Vediamo quali sono in questo approfondimento.

Tipi di zucca da mangiare in autunno, ma non solo

In autunno, la zucca è certamente un alimento molto gradito e vi sono molte ricette con la zucca tipiche di questo inizio di inverno, che hanno come primo ingrediente proprio la zucca, frutto di stagione.

Ma prima di metterci in cucina e di cucinare le ricette di autunno più comuni, c’è da sapere che ogni pietanza, dolce o minestra alla zucca, è ancora più buona se viene utilizzato il giusto tipo di zucca. Perché di zucche c’è una varietà davvero impressionante.

Quali tipi di zucca esistono

Esistono molte varietà di zucca buone da mangiare e alcune anche non commestibili.

In Italia esistono due varietà principali:

  • la Cucurbita Maxima anche detta zucca gialla o dolce, di forma tondeggiante e con polpa filamentosa. A questo gruppo appartengono le tipologie di zucca detta Marina di Chioggia, la Piacentina e la Mantovana;
  • Cucurbita Moschata di forma allungata con una polpa più compatta e meno filamentosa. A questa categoria appartengono la zucca di Napoli, di Albenga e la Violina.

Tipi di zucca e ricetta giusta

Per ogni tipo di zucca c’è la ricetta giusta che nasce proprio per esaltare il gusto della tipologia di zucca ed è legata al territorio di coltivazione e diffusione.

Questo ortaggio infatti va coltivato un po’ ovunque da Nord a Sud, ma la sua polpa può avere un sapore più o meno dolce, la buccia cambia di consistenza, cambia anche il colore. In ogni paese viene cucinata la propria zucca della tradizione culinaria.

Zucca Mantovana

La zucca che viene coltivata nella provincia di Mantova è tra le eccellenze del nostro paese, chiamata appunto Mantovana oppure Cappello del per la sua forma che ricorda un turbante. Simile alla vicina Piacentina è però più grande: pesa in media dai2 ai 5 chilogrammi.

Con la zucca Mantovana si preparano i tortelloni emiliani, ma è buona anche come contorno cotta al forno. La polpa farinosa, dolce di colore arancione vivo.

Zucca Berrettina Piacentina

La Berrettina Piacentina arriva appunto dalla zona di Piacenza, la sua forma ricorda quella di un berretto, è simile alla mantovana nell’aspetto ma il sapore il colore della buccia ricorda di più la variante di Chioggia. La buccia è verde grigio mentre la polpa è un bel giallo-arancio, è soda e compatta adatta per preparare i risotti alla zucca, ma anche da preparare come contorno.

Zucca Butternut

La Butternut non è molto grande pesa in media 1 chilogrammo e ha una buccia liscia, più facile da eliminare.

La Butternut è molto gradita nei paesi anglosassoni mentre in Italia è più diffusa la cosiddetta Violina che si differenzia per la forma simile alla custodia di un violino. La sua polpa dolce è perfetta per realizzare ottime vellutate e minestre.

tipi di zucca: butternut
L’inconfondibile forma della zucca butternut.

Zucca di Castellazzo Bormida

In Piemonte si coltiva la zucca di Castellazzo Bormida dalle dimensioni importanti, buccia scura e spessa e polpa color giallo-arancio. Si chiama così perché cresce nei pressi del fiume Bormida, Alessandria. Molto dolce di sapore è ottima per preparare marmellate e confetture.

Trombetta d’Albenga

In Liguria la zucca più apprezzata in tavole è la Trombetta di Albenga, dalla forma allungata e un po’ storta, con una estremità più gonfia. Il sapore di questa variante assomiglia un po’ alla zucchina, è meno dolce di tante altre specie di zucca. Ottima componente per la preparazione di torte salate.

SCOPRI ANCHE: Come coltivare i diversi tipi di zucca

Zucca Lunga di Napoli

La Lunga di Napoli invece è un tipo di zucca molto buona e versatile, per tante ricette. Si presenta lunga, anche 70 centimetri, e pesante fino a 20 chilogrammi. La polpa bella soda è arancione e la buccia verde. Ha un sapore diverso dalle altre zucche e si utilizza nella cucina napoletana sia per preparare la pasta con la zucca sia per preparare dolci o torte salate.

Inoltre questa variante è buona anche cruda tagliata molto sottile nell’insalata.

Zucca Atlantic Giant

La zucca Atlantic Giant grande, tutta arancione sia fuori che dentro pesa in media 40-50 chilogrammi ma alcuni esemplari arrivano a pesarne addirittura 500. Non è molto buona di sapore, perché la polpa è piena di acqua: gli americani la usano comunque nella preparazione dei pumpikn pie.

tipi di zucca: atlantic giant
Da questa foto si capisce meglio perché la chiamino “Atlantic Giant”

E poi è la zucca di Halloween, quella che si intaglia per decorare la festa del 31 ottobre.

Zucca Delica

La tipologia di zucca Delica è la più diffusa nel sud Italia, in particolare in Sicilia. Molto dolce e dalla polpa compatta è facile da cucinare in tanti modi, dalla pasta al pane agli gnocchi di zucca, la Delica è molto versatile in cucina. Questa tipologia di zucca è buona in agrodolce.

Zucca Americana o Tonda Padana

La zucca chiamata americana arriva dal Messico, ma viene coltivata anche qui in Italia. È una zucca tonda e infatti viene anche chiamata zucca tonda padana.

La sua buccia è liscia, verde e striata, la polpa arancione: è perfetta nelle zuppe, ma anche per pane, pasta e dolci.

Zucca Hokkaido

Questa zucca è interamente commestibile. Si può mangiare anche la buccia che ha un sapore particolare che ricorda quello delle castagne che può dare una nota profumata nelle minestre di verdura.

tipi di zucca: hokkaido
La zucca Hokkaido è assai utilizzata in cucina per il suo sapore ricco e caratteristico.

La varietà di zucca la Hokkaido ha poca acqua, però è ricca di fibre e vitamina C, vitamine B, e vitamina A.

Tipi di zucca: quale è la più buona?

Ovviamente la risposta è soggettiva, ma dagli appassionati sono ritenute generalmente valide queste tre risposte:

  • La zucca dal sapore più buono è la Tonda Padana
  • La più dolce è la Delica
  • La meno dolce è quella Lunga Napoletana

Tipi di zucca non commestibile

Le zucche arancioni che si utilizzano per le decorazioni di Halloween non sono buone da mangiare così come non sono edibili le piccole zucche bianche o gialle che vediamo nei cesti decorativi autunnali: la polpa è sgradevole e potrebbe anche cucurbitacine, sostanze tossiche dal sapore amaro nocive per la salute.

Altri approfondimenti utili

Se volete sapere come cucinare la zucca al meglio, ecco qualche altra ricetta d’autunno:

Giovanna Ferraresi

Giovanna Ferraresi  Siciliana di nascita e milanese di adozione, s'impegna con passione e voglia di imparare. Fino dal 2011 segue la sua attitudine, la scrittura. Lavora come web editor free lance per una casa editrice milanese specializzata in riviste tecniche di architettura e scrive di edilizia e architettura per 'Imprese Edili' e architetturaecosostenibile.it È appassionata di bioedilizia e architettura sostenibile. Anche oggi continua a tenersi aggiornata, non smettendo mai di ascoltare, guardare e imparare ed è esperta di bellezza naturale e autoproduzione cosmetica.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pulsante per tornare all'inizio