Trikatu, il portentoso mix di spezie ayurvedico che favorisce la digestione

Scopriamo da cosa è composto e i vari modi in cui lo si può utilizzare

Il trikatu è una preparazione erboristica ayurvedica molto famosa costituita da più ingredienti. Ha una potenza calda e attiva la secrezione gastrica e biliare, è quindi molto utile nei processi digestivi.
Andiamo a conoscerla più da vicino.

Trikatu: cos’è e da cosa è composto

Il trikatu è una preparazione erboristica ayurvedica molto famosa. Nelle famiglie indiane, viene usato come una normale spezia. In ambito medico, viene impiegato da solo oppure inserito in altre preparazioni più complesse per potenziare l’assimilazione dei componenti principali.

Ha una potenza calda: è quindi in grado di aumentare la produzione di calore dell’organismo ed attivare la secrezione gastrica e biliare.

Il trikatu è composto dai seguenti ingredienti, tutti in polvere e in egual proporzione:

  • pepe nero (piper nigrum)
  • pepe lungo (piper longum)
  • zenzero (Zingiber officinale)

Analizziamole più nel dettaglio.

Pepe nero

Considerato “il re delle spezie”, il pepe nero, specie quello indiano, contiene un’alta concentrazione di piperina, sostanza che va a sollecitare le papille gustative che, a loro volta, stimolano il pancreas a produrre enzimi digestivi. Inoltre, tonifica anche il rivestimento delle pareti intestinali”. La piperina, aumenta infine l’assorbimento dei nutrienti e fitonutrienti presenti nei vari cibi.

Pepe lungo

Il pepe lungo stimola la micro-circolazione ed equilibra la flora batterica. Inoltre, anche nel pepe lungo, troviamo una quantità importante di piperina che, come abbiamo appena spiegato, favorisce i processi digestivi.

Zenzero

Noto soprattutto come rimedio contro la nausea, lo zenzero favorisce anche l’espulsione dei gas intestinali ed aiuta la digestione.

Trikatu: significato

Si tratta di un termine composto e di in lingua sanscrito.
Tri” vuol dire “tre”, mentre “Katu” è un’espressione che indica erbe medicinali di natura calda e piccante.

Trikatu e Ayurveda

In Ayurveda, questa miscela di tre spezie viene utilizzata per favorire la digestione e per stimolare Agni, il fuoco digestivo.
Il trikatu è una miscela costituita da zenzero, pepe nero e pepe lungo. Secondo i principi dell’Ayurveda, ciascuna di queste spezie, svolge una funzione complementare in sinergia con le altre per migliorare la digestione. Sempre secondo la tradizione ayurvedica, il prodotto regola l’equilibrio armonico dei dosha bilanciando 6 sapori.

Trikatu: proprietà

Ecco qui di seguito l’elenco delle proprietà del trikatu.

  • Digestivo
  • Bruciagrassi
  • Ipoglicemizzante
  • Antivirale
  • Espettorante
  • Carminativo
  • Analgesico (moderatamente)
  • Antiemetico
  • Favorisce l’assorbimento di altri prodotti
Questo mix di spezie è molto utile nei processi digestivi.

Trikatu: benefici

Amalgamando tra loro zenzero, pepe lungo e pepe nero, otteniamo un composto che va a stimolare vari processi.

Infatti, oltre a favorire la digestione, il trikatu permette anche di assimilare meglio le sostanze nutritive presenti negli alimenti, aiuta ad eliminare tutti quegli elementi tossici che possono aumentare i livelli di colesterolo e facilita l’espulsione di gas intestinali. Ma non solo. Influenza anche le funzioni del fegato e aumenta la produzione biliare e lo svuotamento della colecisti. Infine, stimola anche l’attività del pancreas. Svolge quindi un’azione completa su tutto l’apparato digestivo.

Nonostante il trikatu svolga i suoi effetti principalmente sullo stomaco, apporta anche altri benefici. Riassumiamoli qui di seguito:

  • migliora i processi digestivi
  • stimola l’appetito
  • brucia i grassi
  • è utile in caso di raffreddori e riniti allergiche
  • facilita l’espulsione di gas in caso di meteorismo

Trikatu: modalità d’uso e dosaggio

Uso in cucina

Queste tre spezie piccanti compongono un preparato che favorisce la funzione digestiva, migliorando anche l’assorbimento dei nutrienti necessari e la disgregazione delle sostanze di rifiuto accumulate. Il preparato svolge anche un effetto stimolante sull’appetito e promuove la ricostruzione della flora batterica presente nel canale digerente.

Utilizzato come una normale spezia, il trikatu si può aggiungere a molte pietanze in fase di cottura. Sta bene su molti cibi, come carne, pesce e legumi, ma anche con i formaggi, sia freschi che stagionati.

Secondo usanze orientale, mescolato con un po’ di ghee (burro chiarificato) o miele è un perfetto aperitivo .

Uso in medicina

In generale, le dosi consigliate sono 125 – 500mg per due volte al giorno da diluire in acqua calda e miele puro.
Esistono anche le capsule.
Tuttavia, dosaggi e modalità di assunzione vanno prescritti da un medico: evitate sempre il fai da te.

Il trikatu è prevalentemente piccante e, secondo la tradizione Ayurveda, questo mix, aiuterebbe a bruciare Ama, i rifiuti metabolici. Proprio per questo motivo, l’antica disciplina olistica ne consiglia l’assunzione soprattutto in caso di pasti pesanti o in primavera, per una naturale disintossicazione.

Dove si compra

Si trova in erboristeria, nei negozi di prodotti naturali ed anche nei negozi etnici particolarmente forniti. Ovviamente, lo si può acquistare anche online.

Trikatu: controindicazioni

Essendo composto da tre spezie riscaldanti, che agiscono in maniera attiva soprattutto a livello intestinale, il trikatu è sconsigliato in caso di gastrite, ulcera, reflusso, colite, intestino irritabile. Ed ancora, in caso di stipsi, congiuntivite, fenomeni emorragici e gravidanza a rischio.

Assunto in eccesso, può provocare bruciore di stomaco e reflusso, sensazione di calore nel corpo e sudorazione.

In gravidanza, assumere solo sotto controllo medico.

Altri approfondimenti

Leggi anche:

Scopri anche le proprietà di queste erbe:

Outbrain
Share
Published by
Federica Ermete

Utilizziamo i cookie insieme ai nostri partner per personalizzare i contenuti e gli annunci pubblicitari, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico.