L’elenco completo delle spezie e delle loro proprietà

di Alessia del 24 Maggio 2018

Le spezie insaporiscono le nostre pietanze in cucina, apportando anche numerosi benefici per la nostra salute. Ecco l’elenco completo e alcuni approfondimenti utili per imparare a conoscerle.

L’elenco completo delle spezie e delle loro proprietà

Spezie: cosa sono e da dove vengono

Le spezie possono essere definite come componenti vegetali di diverso tipo: semi, radici, foglie, frutti, corteccia o bacche.

La maggior parte di esse proviene dall’Oriente. Oggi, grazie alla globalizzazione dei mercati, sono comunque facilmente reperibili anche da noi.

Si differenziano pertanto dalle erbe aromatiche che invece non sono altro che pezzi di foglie lasciate essiccare. Queste possiamo considerarli come prodotti tipici della zona europea e mediterranea.

Storia delle spezie

Il termine spezie deriva dal latino “species” che significa merce rara. Un tempo difatti erano considerate un ingrediente speciale e prezioso, al pari dell’oro.

Tanti viaggi furono organizzati nel passato alla conquista delle spezie. Ben presto infatti vennero usate come medicamenti, cosmetici e insaporitori della cucina.

Erano note sin dall’antichità a Sumeri, Egizi, Fenici, Persiani e Cinesi. Le usavano per curare i malanni e le ferite, le offrivano in dono agli dei o le impiegavano per la preparazione dei profumi. Gli Egizi le utilizzavano anche per imbalsamare i corpi dei defunti.

Si deve ai Fenici l’avvio delle prime rotte commerciali nel Mediterraneo. Questo mercato fruttò anche per i Greci, i quali organizzarono diversi viaggi per trasportarle dall’Oriente.

Furono però i Romani a favorirne la diffusione massiccia in cucina. Pepe nero, cannella, coriandolo, anice, senape e chiodi di garofano erano consumati quotidianamente. Ben presto si scoprì che queste spezie aiutavano anche a conservare la carne e il pesce fresco.

Fu proprio in quel periodo che si costituì la famosa Via della Seta, un tragitto per le carovane che collegava Roma con l’India e la Cina e che fece la fortuna di molti arabi.

Nel Medioevo ci fu un rallentamento nel commercio di spezie, ma molti monasteri iniziarono a coltivarle nei propri orti.

Bisognerà attendere il periodo delle Crociate per assistere alla riapertura dei commerci. Questo portò, nei secoli successivi, a diversi trattati e scambi fra le nazioni.

Tra il XVII e il XIX secolo nacquero poi le Compagnie delle Indie. Si trattava di vere e proprie associazioni di mercanti che tentavano di tutelare i loro guadagni.

Oggi fortunatamente la situazione è molto diversa e tutti possono facilmente accedere a questo ingrediente, divenuto oramai d’uso comune.

spezie benefici

Le spezie sono note sin dall’antichità

Spezie proprietà

Le innumerevoli proprietà delle spezie dipendono dalla quantità di vitamine e sali minerali in esso presenti.

Sono un vero toccasana per la nostra salute, proponendosi in alcuni casi come validi rimedi naturali per i comuni disturbi e fastidi.

Aiutano l’intestino e il metabolismo

Migliorano la digestione e limitano il processo di fermentazione nell’intestino. Regolano anche il senso di appetito, favorendo spesso il dimagrimento.

Curano i disturbi respiratori

Aiutano a combattere i principali malanni che interessano le vie respiratorie, come tosse, rinite, sinusite e raffreddore. Fungono anche da espettoranti.

Antinfiammatorie e antibatteriche

Combattono le principali infezioni ed eliminano i parassiti. Inoltre impediscono la proliferazione batterica.

Alleate della dieta

Insaporendo i cibi con le spezie, si evita di aggiungere troppo sale o troppo zucchero, sfruttando così il potere aromatico naturale di questo ingrediente.

spezie elenco

Le spezie sono ricche di proprietà grazie alle vitamine e ai sali minerali

Spezie elenco completo

Se vi state chiedendo quanti tipi di spezie esistono tenetevi pronti perchè l’elenco è davvero lungo.

  • Alpinia officinarum o Alpinia Galanga: migliora la digestione, può essere usata come leggero lassativo, riduce nausea e gonfiore addominale.
  • Aneto: oltre ad essere impiegato nella cucina naturale, combatte alitosi e insonnia, attenua le coliche ed è diuretico.
  • Anice stellato: dal sapore simile a quello della liquirizia, funge da antibatterico e antinfiammatorio, aiutando anche per l’allattamento.
  • Anice verde: valido alleato dei disturbi intestinali.
  • Annatto: oggi viene impiegato più che altro come colorante alimentare.
  • Cannella: disinfettante e antibatterica, viene spesso usata in cucina per insaporire i piatti.
  • Cardamomo: digestivo, tonico e antiacido, ha anche un’azione analgesica.
  • Cartamo: ricco di vitamina K e acido linoleico, migliora l’elasticità della pelle.
  • Chiodi di garofano: funge da antiossidante, analgesico e antinfiammatorio.
  • Coriandolo: fungicida e antibatterico, riduce il gonfiore intestinale.

Spezie in cucina e non solo

  • Cubebe: agisce a livello dell’apparato digerente, stimola il sistema immunitario, è antiossidante e afrodisiaco.
  • Cumino: se ne apprezzano le proprietà curative a 360°, riuscendo a sedare molti sintomi.
  • Cumino nero: calmante e digestivo, è anche un toccasana per i disturbi mestruali.
  • Carvi o Cumino dei prati: agisce sul sistema respiratorio e sui vari processi digestivi.
  • Carum ajowan o Radhuni: allieva molti dolori e disturbi, compresa l’artrite.
  • Curcuma: utile per perdere peso, ha anche un’azione antitumorale.
  • Currysi riscontrano benefici per il diabete e le malattie cardiache.
  • Fieno greco o Trigonella: ricostituente e tonico, normalizza i livelli di zucchero nel sangue.
  • Ginepro: agisce come antimicotico, antiossidante e stimola la diuresi.
  • Liquirizia: è ottima come dimagrante, antivirale e antinfiammatoria.
  • Nigellatra le proprietà si citano l’azione antispasmodica, antinfiammatoria e antibatterica.
  • Noce moscatautile contro i principali disturbi e malanni, vanta anche proprietà afrodisiache.
  • Macis: viene usato per combattere la tosse, ma anche stress, depressione e ansia.
spezie in cucina

Le spezie sono usate in cucina ma anche come rimedi naturali

Altre spezie importanti

  • Paprika: attenua i reumatismi e la caduta dei capelli.
  • Pepe nero: ottimo per curare acne, cellulite e rinvigorire la cute.
  • Il Pepe rosa: oltre a fungere da antidolorifico, agisce come insetticida naturale.
  • Pepe lungo: simile al pepe nero, è un vasodilatatore e combatte l’asma.
  • Il Pepe di Sichuan: si comporta come un antispasmodico naturale e un antidolorifico.
  • Peperoncino: protegge il sistema cardio-circolatorio e ha effetti antitumorali.
  • Pimento o Pepe garofanato: combatte i malanni da raffreddamento e agisce come analgesico, antisettico e antibatterico.
  • Senape: molto impiegata in cucina, vanta anche proprietà digestive ed è un sedativo della tosse.
  • Semi di finocchio: è un ingrediente naturale prezioso, essendo ricco di antiossidanti, fibre e sali minerali.
  • Semi di Papavero: abbassa il colesterolo e agisce come un vero e proprio antistress.
  • Sesamo: tanti i suoi effetti benefici sul corpo, dal sistema immunitario al colesterolo e l’osteoporosi.
  • Sommacco: agisce in maniera completa sull’intero organismo, attenuando sintomi e disturbi.
  • Tamarindo: agisce da antiossidante, lassativo e antibatterico.
  • Vaniglia: tiene a bada i radicali liberi ed esercita un’azione antitumorale.
  • Zafferano: molto apprezzato in cucina, cura le infiammazioni, aiuta la digestione ed è un buon antidepressivo.
  • Zenzero: noto come afrodisiaco, interviene sui problemi dell’apparato digerente, combatte nausea e colesterolo.

Leggi anche:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment