Salute

Ansia: quali sintomi e rimedi naturali

Chi non ne ha mai sofferto? Imparare a combattere l’ansia anche con rimedi naturali e riconoscerne i sintomi senza ricorrere ai farmaci è un primo passo verso la guarigione da questo disturbo molto frequente.

Ansia: quali sintomi e rimedi naturali

Come combattere l’ansia, lo stress ed i ritmi frenetici della vita quotidiana e le piccole (o grandi) preoccupazioni di tutti i giorni sono le cause principali di un disturbo ormai molto comune chiamato ‘ansia’.

Chi di noi non è mai sofferto almeno una volta? Vi proponiamo allora una serie di rimedi naturali per l’ansia che potranno aiutarvi a limitare gli effetti di questo malessere.

Infatti, se avere sporadicamente stati d’ansia controllabili può essere considerato normale, sentirsi perennemente ansiosi al punto da non riuscire a vivere con sufficiente tranquillità, può essere sintomo di una situazione già cronicizzata, soprattutto se alla base del disturbo non ci sono problemi o preoccupazioni davvero gravi.

Ansia generalizzata: sintomi fisici

Chi soffre di ansia generalizzata manifesta irrequietezza, scarsa concentrazione, tensione, impazienza, insonnia, panico e forte irritabilità. In questi casi, dunque, è necessario affrontare immediatamente il problema e adottare le giuste contromisure.

Un primo passo per cercare di lenire i sintomi dell’ansia e ritrovare il giusto equilibrio fra corpo e mente può essere quello di adottare alcuni rimedi naturali di comprovata efficacia. Meglio non ricorrere a sedativi e farmaci, che possono avere un impatto ancora più deleterio sulla salute.

Sappiate che l’ansia oggi è tra i disturbi più diffusi, insieme ad attacchi di panico e depressione, ma è importante per iniziare a maturare il pensiero che tutti possiamo uscire dal circolo vizioso di questo disturbo. 

Qui si parla dellansia patologica, da non confondere con le normali condizioni di agitazione a cui siamo spessi sottoposti quando dobbiamo affrontare situazioni nuove o prove importanti. Questa è infatti una forma di ansia fisiologica, positiva, utile per migliorare le nostre prestazioni.

ansia

Ansia sintomi specifici

Dietro un disturbo d’ansia si nascondono situazioni di insoddisfazione cronica, preoccupazioni e malesseri che non riusciamo a verbalizzare ed esprimiamo attraverso il corpo, mediante i sintomi.

Raggruppa al suo interno altre forme diagnostiche come attacchi di panico, fobie, ansia generalizzata e disturbo post-traumatico da stress. 

Ognuno di questi si presenta con sintomi caratteristici e richiede trattamenti differenti. Tuttavia ci sono dei sintomi fisici che tendono ad essere uguali in ogni disturbo: difficoltà del sonno (insonnia o continue interruzioni del sonno), continua sensazione di paura e agitazione, aumento del battito cardiaco, difficoltà a respirare, vertigini, tremori, irrigidimento muscolare.

Per parlare di ansia patologica è necessario che i sintomi persistano per 6 mesi o più, impedendo alla persona di poter condurre una vita normale.

In genere dietro un disturbo d’ansia si nascondono situazioni di insoddisfazione cronica, preoccupazioni e malesseri che non riusciamo a verbalizzare ed esprimiamo attraverso il corpo, mediante i sintomi. 

SCOPRI ANCHE: La sudorazione notturna: rimedi naturali

Ansia generalizzata rimedi naturali

La Natura, infatti, ci mette a disposizione molte erbe e piante officinali dalle spiccate proprietà calmanti, rilassanti e sedative a cui si può ricorrere per alleviare i principali sintomi dell’ansia.

Allo stesso modo, l’aromaterapia praticata con oli essenziali per lenire la tensione muscolare e nervosa, può essere un ottimo coadiuvante per favore il rilassamento e combattere l’odioso disturbo. Ma vediamo nel dettagli quali sono i principali rimedi per combattere l’ansia in maniera naturale.

E’ inoltre opportuno correggere le proprie abitudini e sposare uno stile di vita sano e un’alimentazione corretta. Evitate, dunque, cibi e bevande che potrebbero acuire l’insonnia o l’agitazione, come caffé, e alcolici.

Aumentate, invece, l’apporto di vitamine del gruppo B ed E, calcio e magnesio. Anche curare l’alimentazione è importante: ci sono delle bevande che possono aumentare il livello di agitazione, come il caffè, l’alcool, il té o le bevande energetiche.

Abbondate con frutta e verdura fresca, cereali integrali e state alla larga dagli zuccheri. Provate dunque a seguire questi suggerimenti, utilizzando quello che hai già in casa o rivolgendoti presso erboristerie di fiducia.

Attacchi di panico sintomi rimedi e consigli per prevenirli
Come combattere l’ansia a contatto con l’aromaterapia, i fiori di Bach, lo yoga o gli oli essenziali

Ansia cura con i fiori di Bach

Fiori di Bach: tutti noi conosciamo i fiori di Bach, essenze del tutto naturali studiate per intervenire in aiuto in particolari situazioni.

Per l’ansia si consiglia il Rescue Remedy, composto da 5 fiori (Clematis, Impatiens, Rock Rose, Cherry Plum e Star of Bethelhem). Assunto prima di situazioni potenzialmente ansiogene, può aiutare a tenere sotto controllo la nostra agitazione.

Cura con l’aromaterapia

Aromaterapia: per combattere l’ansia prova anche con gli oli essenziali alla lavanda, al bergamotto, al gelsomino o alla rosa.

Hanno un effetto rilassante sul nostro organismo anche il sandalo, l’ylang-ylang, il cipresso e il geranio, ma funzionano altrettanto bene anche il sandalo, la melissa, il gelsomino e la rosa.

Questi oli possono essere utilizzati come lozioni massaggianti, nel bagno, o direttamente negli infusori di aromi.

Cura con lo yoga

Rilassamento, yoga e tecniche di respirazione: per aiutare il corpo a rilassarsi possono essere utili anche degli esercizi di rilassamento muscolare, yoga e training autogeno.

Attraverso il controllo del respiro e la contrazione e decontrazione dei muscoli, si favorisce il raggiungimento di una condizione di benessere con effetti positivi anche sull’ansia.

Fare sport

Fate esercizio fisico e camminate nella natura: oramai numerosi studi scientifici hanno dimostrato gli effetti positivi del contatto con la natura.

Provate a correre o a fare lunghe passeggiate nei parchi o in aperta campagna, respirate in maniera controllata e soffermati ad osservare il paesaggio circostante. Questo vi aiuterà a svuotare il corpo dalle tossine e dall’energia negativa, favorendo benessere e pensieri positivi.

E’ ormai provato che l’attività aerobica e lo sport in generale sono i migliori alleati nella battaglia contro l’ansia e degli gli stati emotivi che producono stress e tensione muscolare.

In particolare lo jogging ed il nuoto sono i più indicati per alleviare la tensione e ritrovare il giusto benessere psico-fisco, oltre che per migliorare notevolmente la qualità del riposo notturno.

come combattere l'ansia con la lavanda
Come combattere l’ansia ricorrendo agli oli essenziali

Cura con la fitoterapia

Anche i preparati fitoterapici vengono in aiuto contro i sintomi fisici dell’ansia. Fate molta attenzione ai possibili effetti collaterali e all’interazione con altri farmaci. Chiedete consiglio sempre all’erborista o al medico curante.

  • la passiflora, erba officinale molto utilizzata per la cura dell’ansia, dell’insonnia e in generale di tutti gli stati patologici che affliggono il sistema nervoso centrale. Nota per le sue proprietà calmanti e sedative, può essere presa come tisana rilassante. Fate un’infusione con 2 cucchiaini di estratto essiccato e assunta due volte al giorno.
  • la valeriana, ha un effetto sedativo leggermente più blando della valeriana, ed è reperibile in erboristeria sotto forma di tisana, capsule e tintura madre.
  • la camomilla, vi aiuterà a calmare l’ansia. Va presa come infusione da sola o con il tiglio. Mettete in acqua bollente 1 cucchiaino di camomilla essiccata e bevete poco prima del sonno: vedrete che i risultati non tarderanno ad arrivare…
  • il tiglio, dai cui estratti essiccati si ricavano tisane da assumere poco prima di andare a dormire, rilassano corpo e mente, e svolgono sull’organismo un effetto antisettico, analgesico e disinfettante, facilitando l’espulsione delle tossine e dei gas intestinali.
  • la melissa aiuta a tenere a bada i sintomi dell’ansia.
  • il biancospino è tra i rimedi fitoterapici più efficaci in caso di attacchi di panico, agitazione e angoscia, perché svolge un’azione calmante più spiccata sul sistema cardiocircolatorio. È consigliato in caso di palpitazioni e tachicardia. La modalità di assunzione e il dosaggio devono essere valutati da uno specialista a seconda delle specifiche esigenze.
  • l’iperico agisce come antidepressivo naturale sull’organismo. Favorisce infatti la secrezione di melatonina.
come combattere l'ansia con lo yoga
Come combattere l’ansia attraverso la respirazione e lo yoga

Attenzione all’abuso di psicofarmaci

Uno degli errori commessi più frequentemente per combattere l’ansia è quello di ricorrere subito agli psicofarmaci. Questi ultimi in realtà inducono delle condizioni di dipendenza dal farmaco per cui è molto difficile poi interrompere il trattamento.

Se si vuole davvero curare l’ansia è bene chiedere aiuto ad uno psicologo per impostare un percorso di terapia che consenta di capire cosa si nasconde dietro i sintomi fisici dell’ansia.

Solo dopo aver dato voce al proprio malessere ed estirpato la causa della nostra sofferenza, i sintomi inizieranno a scomparire.

Un ultimo consiglio: cercate di pensare positivo, di avere un approccio ottimista alla vita e affrontare ogni problema con determinazione, la cura migliore per la mente è una bella dose di autostima e buona volontà!

Ecco altri articoli interessanti per aiutarvi a rilassarsi sempre meglio ed in modo naturale:

Alessia

Nata in Abruzzo nel 1982, si trasferisce a Roma per conseguire una laurea e un master in psicologia, ma dopo una decina d'anni rientra nel suo piccolo paese ai piedi della Majella, fuggendo dalla vita metropolitana. Attualmente coniuga l'attività di psicologa libero professionista con la passione per la scrittura, un hobby coltivato sin dalle scuole superiori. Collabora con la redazione di Tuttogreen dal 2011, cura un blog personale di taglio psicologico e scrive articoli per un mensile locale. Nel tempo libero ama passeggiare nei boschi e visitare i piccoli borghi, riscoprendo le antiche tradizioni d'un tempo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close