Erbe medicinali e aromatiche

Biancospino: proprietà, benefici e controindicazioni

Fiori e bacche per curare ipertensione, aritmie e tachicardie naturalmente

Andiamo alla scoperta di un’altra pianta della salute, il Biancospino, per conoscere le sue proprietà, quali benefici porta, ma anche le controindicazioni.

Biancospino: proprietà, benefici e controindicazioni

Che pianta è il Biancospino: le sue caratteristiche

Da secoli è conosciuto come la ‘pianta del cuore’ per l’alto concentrato di flavonoidi e di principi attivi antiossidanti che fanno di questa preziosa pianta officinale un cardioprotettore utilissimo nella lotta ai radicali liberi: parliamo del biancospino, varietà arbustiva appartenente alla famiglia delle Rosaceae il cui nome botanico è Crataegus oxyacanta.

Si presenta sotto forma di arbusto spinoso dalla corteccia giallastra. Il fogliame cespuglioso è adornato da una bella fioritura primaverile bianco-rosata particolarmente profumata. Diffuso soprattutto nelle aree settentrionali e nei terreni incolti a ridosso dei boschi, il biancospino predilige climi temperati e nel pieno del suo sviluppo può raggiungere i 5 metri d’altezza.

La storia del Biancospino

Il nome deriva dal greco oxys che vuol dire ‘punta’ e akantha che significa ‘spina’ ed era utilizzato sin dall’antichità per adornare altari soprattutto durante le cerimonie nuziali.

Sia Celti che Latini dedicavano al biancospino un periodo dell’anno (di solito maggio) e durante il Medioevo una pianta era collocata al centro di ogni piazza per celebrarvi intorno danze e riti propiziatori.

I primi Cristiani associavano il candore dei suoi fiori all’immagine delle Madonna, i frutti rosso intenso al sangue di Cristo e le spine dei ramoscelli alla sua corona di spine.

Dove si trova il Biancospino

Allo stato selvatico, questa pianta è diffusa un po’ ovunque in Italia, in pianura così come anche in montagna, ad altitudini di max 1.200 e anche 1.500 m nelle zone climaticamente più calde.

Ama gli ambienti freschi e la terra umida. Per questo, il suo habitat ideale è il sottobosco e i margini di zone boscose.

biancospino
Tutte le proprietà del biancospino, usato spesso come rimedio naturale contro ansia, stress e altri disturbi.

Bacche di Biancospino

La pianta produce delle bacche ovali di un rosso acceso, con un piccolo nocciolo ionterno, che appaiono in autunno. Si possono far seccare o mettere in infusione.

Le bacche di Biancospino possiedono azione antiossidante ed antinfiammatoria, come fiori e foglie. Inoltre fluidificano il sangue e riducono il colesterolo.

Quali sono le proprietà del Biancospino

I benefici di questo arbusto sono associati soprattutto alle sue proprietà cardioprotettrici e cardiotoniche che favoriscono la dilatazione delle arterie coronariche, e quindi l’irrorazione del cuore, e il potenziamento della tonicità del muscolo cardiaco (grazie ai proantocianidoli).

Il suo utilizzo è quindi consigliato in caso di ipertensione, aritmie e tachicardie soprattutto di origine nervosa.

Un altro prezioso principio attivo presente è la vitexina, che agisce come spasmolitico, sedativo e ansiolitico naturale: un toccasana in caso di ansia, insonnia e stati emotivi particolari spiccati.

Quali sono i benefici del Biancospino

Viste le sue proprietà, riassumiamo qui di seguito quali gli effetti benefici che si possono ottenere assumendo estratti di biancospino sotto varie forme.

  • Protegge la salute del cuore grazie al suo effetto cardiotonico e antiaritmico
  • Riduce i livelli di colesterolo nel sangue
  • Favorisce il flusso circolatorio prevenendo la formazione di placche nelle arterie
  • Riduce i livelli di pressione arteriosa
  • Sedativo e ansiolitico
  • Svolge funzione lenitiva: molti preparati a base di biancospino vengono ampiamente usati per lenire dolore e prurito causati da ulcere, geloni e piaghe
  • Aiuta a digerire; per questo viene ampiamente usato per trattare disturbi comuni come mal di stomaco, dissenteria e i casi di indigestione
  • Diuretico
  • Dona sollievo in caso di dolori mestruali

Perché il Biancospino fa bene al cuore

Tra le varie proprietà del biancospino, abbiamo visto che viene spesso utilizzato in caso di aritmie e scompensi cardiaci di media entità. I suoi estratti, infatti, oltre a proteggere il cuore, ne regolarizzano anche il battito perché svolgono anche effetto cardiotonico e antiaritmico.

biancospino

Nello specifico:

  • regola le pulsazioni
  • è utile in caso di tachicardia e di nervosismo
  • migliora la funzionalità del muscolo cardiaco in caso di scompenso cardiaco
  • aiuta a mantenere la pressione sanguigna entro i livelli nella norma
  • protegge dal rischio di patologie cardiache in menopausa

In ogni caso, prima di ricorrere alla pianta e ai suoi derivati per fini terapeutici, è fondamentale rivolgersi sempre al proprio medico curante.

Come assumere il Biancospino

In fitoterapia si può utilizzare sotto varie forme, ma le sue parti più usate sono i fiori e le foglie perché più ricche di principi attivi.

  • Tisana o infuso: assumere fino a 2-3 tazze al giorno di fiorie. foglie essiccate taglio tisana
  • Tintura madre: 30 gocce diluite in un goccio di acqua da assumere 3 volte al dì, lontano dai pasti e la sera prima di andare a dormire
  • Estratto liquido: 1 gr al giorno, pari a circa 50 gocce
  • Estratto secco nebulizzato e titolato in vitexina: max 500-1.000 ml al giorno, da assumere lontano dai pasti per minimo 6 settimane
  • Pastiglie o capsule con diversi dosaggi di estratto, reperibili in erboristeria e nei negozi specializzati in prodotti vegetali

Biancospino in gocce

Le gocce di estratto sono preparazioni liquide che contengono estratti ricavati dalla droga contenuti nelle foglie e nei fiori della pianta stessa, diluiti in vari tipi di solventi e in una specifica concentrazione.

In ambito omeopatico e in fitoterapia, le gocce vengono utilizzate principalmente nei seguenti casi:

  • stati ansiosi
  • insonnia
  • disturbi ipertensivi lievi
  • tachicardia
  • palpitazioni

Come ansiolitico e sedativo, al fine ai aumentarne l’effetto e l’efficacia, spesso il biancospino viene utilizzato insieme ad altri estratti vegetali, come la Passiflora, la Melissa, l’Escolzia e la Valeriana.

La ricetta dell’infuso a base di biancospino

Per realizzare un buon infuso è sufficiente 1 cucchiaio raso di fiori e foglie lasciato in infusione in 1 tazza di acqua bollente per circa 10 minuti. Una volta filtrato, l’infuso può essere assunto per calmare agitazione, stati d’ansia e prevenire l’insonnia.

biancospino

Quante tazze di Biancospino al giorno

La dose ideale di tisane e infusi è di 2-3 tazze al giorno.

Quanto tempo ci mette il Biancospino a fare effetto

Assunto per il suo effetto calmante e ansiolitico, fa effetto tra i 30 e i 45 minuti dall’assunzione. Tuttavia, possono incidere sulla velocità di assimilazione dei principi attivi vari fattori come la presenza o meno di cibo nello stomaco e la sensibilità personale.

Cosa succede se prendo troppo Biancospino

Assumendone troppo, anziché apportare miglioramenti, il biancospino può apportare disturbi quali: emicrania, mal di testa, capogiri, vertigini e palpitazioni nei soggetti che sono predisposti.

Quando è meglio assumere il Biancospino

In genere è ben assumerlo lontano dai pasti e prima di andare a dormire.

Quanto Biancospino per abbassare la pressione

Se ne consigliano 15 gocce sciolte in mezzo bicchiere d’acqua (o altra bevanda) da assumere 2-3 volte al giorno.

Quante gocce di Biancospino per l’ansia

20-50 gocce disciolte in poca acqua, da assumere 1-2 volte al giorno per 20 giorni al mese, almeno per 2 mesi.

Quali sono gli effetti collaterali del Biancospino

In genere, l’assunzione non crea particolari problemi. Eventuali, effetti indesiderati che possono manifestarsi con livelli di intensità e gravità variabili sono:

  • disturbi gastrointestinali
  • vertigini
  • mal di testa
  • tachicardia
  • palpitazioni
  • vampate di calore
  • affaticamento

Eventuali interazioni farmacologiche

L’assunzione di biancospino potrebbe interferire con l’attività dei seguenti medicinali:

  • antiaggreganti piastrinici cioè può aumentare il rischio di sanguinamenti
  • antiaritmici come la digossina
  • glicosidi cardioattivi, ne può aumentare l’attività
  • betabloccanti, ne amplifica l’azione
  • calcio antagonisti, ne aumenta l’efficacia
  • fenilefrina, un principio attivo dall’effetto vasocostrittore (ne inibisce l’efficacia)

Le controindicazioni del Biancospino

Sostanzialmente il biancospino è sconsigliato nei soggetti affetti da pressione bassa, quindi in caso lo vogliate assumere come rimedio naturale per insonnia od ansia e soffriate di ipotensione, ci consigliamo di consultare il vostro medico.

Inoltre, è sconsigliato ai soggetti con accertata ipersensibilità al biancospino gocce o ad un altro dei suoi componenti. Se ne sconsiglia l’assunzione anche ai bambini e durante i primi 3 mesi di gravidanza. In ogni caso, è sempre bene chiedere il parere del proprio medico o, meglio ancora del proprio ginecologo.

Altre informazioni

Se ti interessa questo tema, la possibilità di curarsi con le erbe e approfondire la fitoterapia, ti suggeriamo alcuni libri ed altri prodotti dal nostro shop di fiducia:

 

Erika Facciolla

Giornalista pubblicista e web editor free lance. Nata a Cosenza il 25 febbraio 1980, all'età di 4 anni si trasferisce dalla città alla campagna, dove trascorre un'infanzia felice a contatto con la natura: un piccolo orticello, un giardino, campi incolti in cui giocare e amici a 4 zampe sullo sfondo. Assieme a lattughe, broccoli e zucchine coltiva anche la passione per la scrittura e la letteratura. Frequenta il liceo classico della città natale e dopo la maturità si trasferisce a Bologna dove si laurea in Scienze della Comunicazione. Dal 2005 è pubblicista e cura una serie di collaborazioni con redazioni locali, uffici stampa e agenzie editoriali del bolognese. Nel 2011 approda alla redazione di TuttoGreen con grande carica ed entusiasmo. Determinata, volitiva, idealista e sognatrice, spera che un giorno il Pianeta Terra possa tornare ad essere un bel posto in cui vivere.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pulsante per tornare all'inizio