Rimedi naturali

Rescue Remedy per fronteggiare tutte le situazioni di emergenza

Si compone di 5 dei Fiori di Bach che agisce contro ansia e crisi profonde

Dai Fiori di Bach arriva un rimedio composto di 5 fiori, il Rescue Remedy, per affrontare con determinazione e un po’ di leggerezza i momenti di crisi, di paura o panico, di sconforto e di emergenza, in generale. Aiuta a mantenere il controllo, limitare le paure, ridurre l’ansia, affrontare lo stress. È utile quando la vita ci propone situazioni di emergenza e di crisi, in cui è necessario un aiuto per rialzarci e per sopportare gli avvenimenti….

Rescue Remedy per fronteggiare tutte le situazioni di emergenza

Rescue Remedy: cos’è

Rescue Remedy è il 39esimo rimedio tra i Fiori di Bach, realizzato dal dott. Edward Bach che lo definì un ‘pronto soccorso universale’ per fronteggiare le situazioni di emergenza e per tutte le situazioni che alterano l’equilibrio psico-fisico.

Viene quindi in aiuto in caso di forte stress improvviso o di panico e può fungere da calmante istantaneo.

Consigliato inoltre nei casi in cui ci si senta emotivamente bloccati, a volte anche a distanza di tempo da un dolore forte o un avvenimento improvviso e spiacevole.

Il rimedio infatti può aiutare anche nei casi di apatia, depressione, intorpidimento spirituale, e blocco energetico. Può essere di aiuto per affrontare il dolore e far crescere di nuovo in noi l’energia positiva.

Composizione

Si tratta di una miscela di 5 rimedi floreali. Bach stesso ha scelto i fiori seguendone la segnatura, consapevole del fatto che in natura i fiori hanno un atteggiamento simile a quello di un essere umano. I cinque fiori sono:

  • Clematis
  • Cherry Plum
  • Impatiens
  • Rock Rose
  • Star of Bethelhem

Perché Bach ha scelto questi 5 fiori?

Vediamo in dettaglio le proprietà di ciascuno.

Clematis. La Clematis è una pianta rampicante che non riesce a mettere radici al suolo perché dotata di una radice molto piccola. Sembrerebbe una pianta poco stabile. Bach la accomuna dunque alle persone che non riescono a stare con i piedi per terra, che scappano dal presente per fantasticare sul futuro. Inserita nel rimedio dei 5 fiori aiuta contro il probabile svenimento o per alleviare quello stato di confusione e di stordimento che può comparire quando si fugge dalla realtà.

Cherry Plum. Questa pianta crea lentamente e internamente i suoi fiori, che poi nasceranno in maniera improvvisa e spesso anzitempo. Bach associa i fiori di ciliegio a chi ha paura di impazzire, di agire irrazionalmente, di compiere gesti estremi e inconsulti, agli autolesionisti, dando sfogo a impulsi pericolosi. Una pianta che lavora internamente per esplodere in bellezza: come un essere umano che non riesce ad arrestare i mille pensieri, spesso terribili, che si affollano in testa, causando un iper-lavoro mentale. Questa persone possono compiere gesti violenti o autolesionisti. Aiuta a ritrovare la calma, l’autocontrollo e la capacità di gestire la rabbia.

Rescue Remedy

Impatiens. Questa pianta si distingue per la sete di acqua: ne assorbe talmente tanta dal terreno che l’acqua diventa troppa e viene rilasciata dalle foglie. L’impatiens lavora per tutta l’estate creando germogli e fiori e semi di continuo con lavoro incessante e senza rispettare i tempi lunghi della natura. All’interno del Rescue Remedy serve appunto per controllare l’impazienza, l’agitazione, l’ansia da anticipazione, l’eccessivo impeto, l’incapacità di attendere.

Rock Rose. Le spine sono la caratteristica di questa pianta. La persona associata a Rock rose è una persona atterrita dal dolore, che non riesce a superare il dolore ma che ne rimane paralizzato. Viene in aiuto di chi soffre di attacchi di panico paralizzanti con tremore, sudorazione e tachicardia. Questo fiore aiuta chi si lascia travolgere dalle proprie emozioni a tal punto da farsi travolgere da momenti di panico che bloccano anche il movimento e la capacità di reagire. Serve per fronteggiare angoscia e paura  di solito scaturita da eventi traumatici come una malattia, un incidente.

Star of Bethlehem. La pianta ha un fiore che contiene un acido che, se toccato, fa piangere. Va quindi assunto come aiuto per liberare un’emozione repressa che soffoca nel petto e fa male, anche inconsapevolmente. Si consiglia il fiore di ornitogallo per lasciare sfogare il dolore per una cattiva notizia, un lutto, una malattia improvvisa.

Rescue Remedy: a cosa serve 

Questa miscela di 5 fiori viene utilizzata per riequilibrare tutti gli stati emotivi improvvisi e urgenti che a volte sono accompagnati anche da malessere fisico.

Il rimedio viene assunto nei momenti di bisogno per ritrovare la calma e la lucidità, per liberarsi in pianto se necessario, per rialzarsi se siamo emotivamente bloccati.

Rescue RemedyQuali sono i momenti in cui si consigliano questi fiori:

  • in caso di paura per una prova o un incontro importante come un colloquio di lavoro o un esame importante
  • in caso di paura di volare, prima quindi di intraprendere il viaggio
  • in caso di shock dovuto a un forte dolore come la persona di una persona amata
  • in caso di ansia dovuta a una cattiva notizia come una malattia
  • in caso di rabbia per calmarsi se sopraggiunge incontrollata
  • per chi lavora in un ambiente stressante ad esempio in ospedale, pronto soccorso, come infermiere
  • in caso di situazioni emotive stressanti ad esempio prima o dopo piccoli interventi o operazioni chirurgiche o chemioterapia
  • prima o dopo il parto

Rescue Remedy: come si usa

È riservato alle situazioni di emergenza, quindi si assume solo nell’immediata circostanza, ad esempio al sopraggiungere di un attacco di paura o panico. Questo lo differenzia dai Fiori di Bach che invece vanno assunti di norma per lunghi periodi.

Questa miscela si trova in vendita in diverse formulazioni. La più comune è in gocce, ma si trova anche in crema o capsule, e perfino in caramelle e spray.

Le bottigliette contengono il 27% di brandy come conservante e la versione senza alcool una base di glicerina di girasole. Tutte le bottiglie per legge hanno una data di scadenza, tuttavia, al Centro Bach in Inghilterra ci sono ancora alcuni dei rimedi originali del Dr. Bach e si suppone che funzionino bene dopo 80 anni!

Rescue remedy gocce

Si può trovare soprattutto in gocce miscelate con alcol. I 5 fiori sono disciolti in una soluzione più o meno alcoolica. Di solito per gli adulti viene utilizzato il brandy.

In commercio si trova anche senza alcol, adatto per bambini e per chi non può assumere alcolici.

Bach Rescue Remedy Comfort and Reassure 20ml
Prezzi aggiornati il 18-09-2020 alle 7:18 PM.

Rescue remedy gocce: come si usa

L’assunzione in gocce è consigliata perché l’effetto è pressoché immediato. Si mettono 4 gocce del fiore di Bach prescelto in un dito d’acqua oppure si possono ingerire direttamente, mettendo le gocce sotto la lingua.

Rescue remedy caramelle o compresse

Si tratta di pastiglie da sciogliere in bocca al bisogno, per un massimo di 4-6 pastiglie al giorno.

È disponibile sotto forma di caramelle per l’uso da parte di tutta la famiglia, compresi i bambini, in un una scatola di metallo, facile da portare sempre con se. Sono aromatizzate all’arancia/fiori di sambuco, ribes nero, mirtillo rosso e limone.

Mettete 1 pastiglia direttamente sulla lingua e fatela sciogliere, oppure prendete un sorso d’acqua.

Avvertenze: un consumo eccessivo può avere effetti lassativi e la compressa può contenere tracce di glutine.

Rescue Remedy Pastilles 50g
Prezzi aggiornati il 18-09-2020 alle 7:18 PM.

Rescue remedy crema

La versione in crema viene utilizzata per uso topico nei problemi della pelle, come punture di insetti, piccole ferite, sbucciature, piccole scottature, cicatrici.

Si applica un leggero strato di crema sulla parte interessata anche più volte al giorno secondo la necessità. Di norma la crema contiene anche il fiore Crab Apple, che ha potere purificante e disinfettante.

Bach Original Rescue Cream 150 ml
Prezzo: 29,91 €
Prezzi aggiornati il 18-09-2020 alle 7:18 PM.

Rescue remedy spray

Si trova anche in versione spray, pronto da spruzzare in bocca, direttamente sulla lingua, per due volte. Ripetete ogni volta che ne avete bisogno. Non spruzzatelo in gola.

È sconsigliato se si è allergici a uno qualsiasi degli ingredienti e se si avverte irritazione durante l’uso, interrompetene immediatamente l’uso.

Prima di assumerlo, parlate con il vostro medico prima se siete incinta, allattate, prendete qualsiasi altro farmaco, o avete patologie particolari e gravi.

Bach Flower Rescue Remedy Spray, 20ml
Prezzi aggiornati il 18-09-2020 alle 7:18 PM.

Rescue Remedy: chi può assumerlo

Può essere assunto da tutti:

  • da adulti sani
  • adulti con patologie
  • bambini

Non necessita di indicazioni particolari poiché è un composto a base di fiori, non tossici, e non agisce sul fisico ma sulla sfera emozionale. Non ha dunque controindicazioni.

Rescue Remedy

Il rimedio è efficace anche:

  • per le piante: quando si rinvasano, si spostano o si trapiantano, oppure anche quando la pianta ha sofferto uno stress termico o di scarsità di acqua
  • per gli animali domestici, se hanno subito un trauma, sono impauriti, prima di un intervento chirurgico.

Uso in pediatria

La caratteristica che rende il Rescue Remedy un approccio  d’elezione in pediatria è l’assenza di parti organiche della pianta: i fiori di Bach sono totalmente privi di tossicità, di controindicazioni ed effetti collaterali.

Il ruolo genitoriale se si decide di intraprendere un percorso con i Fiori di Bach è fondamentale perché la funzione comunicativa è tutto.

Quando utilizzare la fitoterapia di Bach nei bambini? Si rivela utile in molte situazioni

  • per i neonati se hanno difficoltà a prendere sonno o si svegliano spesso nella notte per brutti sogni
  • per i bambini già in età scolare che possono avere timori o vivere momenti difficili come la nascita di un fratello, un trasloco la perdita dei nonni, la separazione dei genitori
  • in ragazzini pre-adolescenti che possono vivere malessere dovuti a momenti di passaggio incluse perdite di persone care, divorzio dei genitori, o malessere dovuto alla loro età.

Il Rescue Remedy per cani 

Il rimedio di emergenza creato da Bach può essere utilizzato anche per i nostri amici fedeli. Il cane infatti può ricevere l’aiuto dei fiori nel caso di shock causato da:

  • la perdita del padrone
  • incidente
  • aggressione subita
  • spavento

In caso di spavento o crisi i cani hanno dei meccanismi di difesa riconoscibili: mettete 4 gocce in mezzo bicchiere di acqua e somministrategliela ogni 5 minuti, finché il cane non si tranquillizza.

Un esempio di situazioni critiche per il cane è:

  • a Capodanno a causa dei fuochi d’artificio
  • prima di un intervento dal veterinario
  • dopo un intervento dal veterinario che ha anche incluso una anestesia
  • in caso di traumi o incidenti come una lite con altri cani.

Rescue per dimagrire

Non vi è connessione diretta tra una dieta dimagrante e i fiori di Bach. Viene però consigliato durante una dieta dimagrante perché aiuta a combattere lo stato mentale che causa il malessere, allontanando il fastidio che può scaturire anche in rabbia durante un regime alimentare ridotto.

Rescue Remedy

In particolare, è indicato per le persone che hanno preso qualche chilo a causa di situazioni di ansia, stress o dolore  e che quindi necessitano di un aiuto psicologico per tornare a guardare se stessi.

Rescue Remedy: controindicazioni

Non sono indicati incompatibilità o effetti collaterali. La miscela si compone di fiori non tossici che possono dunque essere assunti da tutti anche donne in gravidanza, adulti con patologia, bambini,  anziani. Il rimedio non interagisce con nessun tipo di farmaco, ma agisce solo a livello psicologico come un’energia vibrazionale.

Si consiglia invece di rivolgersi a professionisti della materia per poter delineare il proprio quadro psicologico e per ricevere una giusta diagnosi psicologica e individuare il fiore da utilizzare.

Tuttavia,sebbene sia considerato sicuro (anche per coloro che seguono una dieta senza glutine), le persone che assumono alcuni tipi antibiotici o farmaci a base di disulfiram, possono avere nausea o vomito a causa della forma a base di alcol di qualsiasi essenza floreale.

ScriBio

Siciliana di nascita (1970) e milanese di adozione dal 1988. Ha svolto tanti lavori e per ognuno di essi ha dato il meglio con passione e voglia di imparare. Fino al 2011: licenziata, separata, due figli. Anno della svolta: seguire la sua attitudine, la scrittura. Inizia per caso a lavorare come free lance per una casa editrice milanese specializzata in riviste tecniche. Scrive di edilizia e architettura per Imprese Edili e viene attirata dal mondo della bioedilizia e dell’architettura sostenibile (collabora anche con architetturaecosostenibile.it). Arriva la digitalizzazione, le riviste sono quasi totalmente online: si specializza e anche oggi continua a tenersi aggiornata, non smettendo mai di ascoltare, guardare e imparare.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close