Impatiens: tutto quello che c’è da sapere sulla “pianta di vetro”

di Erika Facciolla del 24 Novembre 2018

Le Impatiens o piante di vetro sono belle, facili da coltivare e molto apprezzate nei giardini e sui balconi di tutti gli appassionati di giardinaggio. Vediamo quali sono le peculiarità di questa pianta dalle fioriture variopinte e tutti i consigli pratici per prendersene cura.

Impatiens: tutto quello che c’è da sapere sulla “pianta di vetro”

Al genere Impatiens appartengono così tante varietà, ibridi e cultivar diversi che elencarli sarebbe quasi impossibile. Sono circa 500 le specie di Impatiens conosciute, ma la più diffusa alle nostre latitudini è l’Impatiens wallariana.

Si tratta di una genere di piante coltivate sia come annuali che come perenni che si prestano molto bene sia alla coltivazione in terrazzo, che in pieno campo. Le Impatiens, infatti, richiedono poche cure, sono piante robuste, adattabili a diversi climi e possono vivere benissimo anche in casa in condizioni di scarsa illuminazione.

  • Impatiens

Impatiens o pianta di vetro e pervinca

Le Impatiens sono piante da giardino e da terrazzo appartenenti alla famiglia delle Balsaminaceae. Questo genere di piante è noto anche come fiore di vetrogamba di vetro o non mi toccare, perché i suoi fusti sono delicati e si spezzano facilmente al minimo tocco. Sono piante erbacee originarie dell’Asia e dell’Africa e il loro nome deriva da un termine latino che significa ‘impazienza’.

Il motivo di questo nome curioso dipende dal fatto che una volta maturi i frutti si aprono rilasciando immediatamente i semi nel terreno e – sospinti dal minimo refolo – anche molto più lontano.

Spesso le Impatiens sono confuse con la Pervinca per via della somiglianza del fiore. Tuttavia si tratta di una pianta completamente diversa.

La differenza principale consiste nel fatto che la pervinca è una pianta erbacea spontanea sempreverde mentre l’Impatiens è decidua.

Specie e varietà

La pianta dell’Impatiens è perfetta per creare macchie di colore, bordure e aiuole coreografiche in giardino. Avendo bisogno di poche cure, può diventare la pianta perfetta per rallegrare un balcone senza troppe difficoltà.

Le principali classificazioni delle Impatiens includono le seguenti varietà:

  • Balfourii
  • Balsamina
  • Flaccida
  • Hawkeri
  • Hookeriana
  • Niamniamensis
  • Petersiana
  • Repens
  • Walleriana 

Impatiens pianta perenne

La varietà di Wallariana include a sua volte due specie, la holstii e la sultanii, entrambe perenni allo stato selvatico. Sono piante erbacee dai fusti succulenti che fioriscono da giugno a ottobre con una generosa produzione di fiori scarlatti.

Le ibridazioni ottenute da queste varietà hanno fiori di colori diversi che vanno dal bianco, arancione, rosa, rosso, lavanda, viola al rosso e anche bicolori.

Pur essendo perenni, coltivate in vaso devono essere trattate come annuali perché difficilmente rifioriscono la primavera successiva anche se svernano in casa. Nelle aiuole  fioriscono da aprile a ottobre e poi gelano con l’arrivo dell’inverno.

Impatiens

Impatiens: come si cura

Le Impatiens richiedono poche e semplice regole di coltivazione per vivere bene, sia all’aperto che in casa. Ecco quali:

  • Esposizione: prediligono le zone a mezzombra, mai in pieno sole. Devono ricevere un massimo di 2-3 ore di sole al giorno.
  • Terriccio: l’ideale è un mix a base di torba e terra da giardino o terriccio universale.
  • Temperatura: non deve scendere sotto i 5  °C e non superare i 30 °C. In Inverno le Impatiens devono essere spostate in casa.
  • Irrigazione: il terriccio deve essere sempre bagnato, sopratutto in estate. L’ideale è vaporizzarlo ogni giorno. Le irrigazioni devono essere più contenute se coltivate in casa.
  • Concimazione: da aprile a ottobre, una volta a settimana con un concime liquido specifico per piante da fiore.

Impatiens: coltivazione in vaso

Per un balcone molto grande e in generale per la coltivazione in vaso, il consiglio è di partire sempre dal seme. Si semina in autunno o in inverno, utilizzando un substrato leggero fatto con torba e sabbia che deve essere sempre umido.

Con l’arrivo della bella stagione, quando la temperatura notturna sale sopra i 15 °C, le Impatiens possono essere spostate fuori oppure  messe a dimora in giardino. La moltiplicazione può avvenire anche per talea. L’Impatiens si rinvasa in primavera solo se le radici hanno occupato tutto lo spazio a disposizione nel contenitore.

Impatiens

Quando piantare le Impatiens

Se si decide di partire da una pianta già formata, il rinvaso in piena terra o in fioriera deve avvenire nei mesi di aprile-maggio. Partendo dal seme, invece,  bisognerà procedere da gennaio per avere la fioritura in primavera.

Impatiens dove trovarla

Essendo piante da terrazzo e da giardino molto apprezzate e facili da coltivare, le Impatiens sono reperibili in qualsiasi vivaio, garden center o negozio specializzato in articoli per il giardinaggio. Il prezzo di una piantina già formata è abbastanza contenuto e generalmente non supera i 3,50 euro.

Leggi anche:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment