Piante infestanti e terreno: 5 piante che ci dicono molto del nostro giardino

di La Ica del 6 aprile 2015

Piante infestanti e terreno: ci sono erbe che ci permettono di capire cosa succede al nostro giardino, di conoscere il PH e il suo stato di salute. Ecco le 5 più importanti.

Piante infestanti: prima di creare un orto o un’aiuola, è bene considerare il terreno e le piante che spontaneamente crescono nel nostro giardino: esse infatti possono non solo farci risparmiare tempo, energie e delusioni, ma ci aiuteranno a capire quali sono i semi che una volta piantati, renderebbero il nostro un angolo verde, rigoglioso e pieno di vita.

LEGGI ANCHE: 5 piante facili da coltivare sul balcone

Per rendere il proprio terreno più alcalino, si può realizzare un composto di dente di leone, gusci di conchiglia, carbonato di calcio, farina di ossa e cenere da legna combustibile secca e asciutta. Scegli il primo giorno bello dopo una delle ultime gelate della stagione, meglio se dopo un’abbondante pioggia: in quel momento la terra sarà umida ma calda, ideale per far penetrare al meglio il concime. In autunno invece, aggiungi un paio di centimetri di compost al tuo terreno prima della gelata: avrà tutto l’inverno per rivitalizzarsi.

Potrebbe interessarti anche:

Dente di leone

Se il dente di leone è presente nel tuo giardino, vuol dire che il terreno è decisamente acido ma al tempo stesso ben areato. Il tarassaco aiuta i nutrienti a penetrare nel terreno: se lo estirpi alla radice i risultati saranno anche migliori, e tu potrai gustarlo in ottime insalate o infusi!

dandelion

Il tarassaco aiuta la digestione e aiuta a contrastare la cellulite

Acetosella

L’acetosella è una tipica pianta d’appartamento, ma prolifera in terreni acidi e mediamente argillosi. È perfetta nelle insalate e nelle zuppe; attenzione però a non farne una scorpacciata, perché l’acido ossalico presente nelle foglie può causare problemi renali.

wood sorrel

Usa l’acetosella come pianta d’appartamento o per le tue insalate

Verbasco

Il verbasco è un’altra pianta medicinale che cresce in terreni che non ricevono sufficiente irrigazione o che contengono una certa percentuale di sabbia. Sono perfette per comporre la pacciamatura per l’autunno.

mullein

Se nel tuo giardino è presente il verbasco, vuol dire che la terra è secca

Trifoglio Rosso o bianco

Se nel tuo giardino trovi il trifoglio, bianco o rosso, non temere! Significa che ha terreno fertile o sulla via per esserlo. Fallo crescere in un’area che lascerai a maggese, o utilizzalo come pacciamatura per la stagione successiva.

APPROFONDISCI: Orto e piante d’appartamento, i lavori da fare nel mese di gennaio

white clover

Che sia rosso o bianco, il trifoglio è perfetto per realizzare un ottimo concime naturale

Achillea

Se trovi l’achillea o peggio questa si accompagna a trifoglio, verbasco, tarassaco e piantaggine, ti toccherà correre ai ripari. Estirpala e usala per le sue molteplici virtù medicinali.

yarrow

L’achillea, in forma di decotto o infuso, aiuta a riequilibrare la flora intestinale

Piantaggine

Un terreno sofferente è anche l’habitat naturale della piantaggine; usala come compost per rimineralizzare il terreno o fanne un decotto depurativo.

LEGGI ANCHE: Come disintossicare il nostro corpo in modo naturale

plantain

La piantaggine ha ottime proprietà depurative, disinfettanti e digestive

Sanguinella

La sanguinella sottile prospera nei terreni molto fertili ma anche particolarmente umidi; ecco perché spesso si trova in compagnia del muschio.

crabgrass

Questa pianta infestante prolifera in terreni che hanno problemi di drenaggio dell’acqua

Pronti per dare un’occhiata al giardino e scoprire che piante spontanee vi crescono?

 

Outbrain

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment