L’olio essenziale di camomilla possiede diversi benefici: ecco come utilizzarlo al meglio

di La Ica del 28 marzo 2018

Ricavato dalla Matricaria recutita, l’olio essenziale di camomilla è un vero toccasana. Efficace su pelle e capelli, è anche un ottimo rimedio anti-stress e vanta proprietà antisettiche, antibatteriche e lenitive. Ecco la guida per usarlo con profitto.

L’olio essenziale di camomilla possiede diversi benefici: ecco come utilizzarlo al meglio

Olio essenziale di camomilla proprietà

La camomilla è un noto calmante, che agisce sia a livello neurologico che locale. Dunque il suo olio essenziale non fa eccezione.

Ma ha anche proprietà lenitive ed antibatteriche, disinfettanti ed antinfiammatorie. Utili in caso di cute irritata, psoriasi, gengiviti, vaginiti e scottature solari.

Il merito lo si deve all’azulene, che gli conferisce un caratteristico colore blu.

Olio essenziale di camomilla benefici

Infatti viene utilizzato per favorire la digestione e distendere la muscolatura dello stomaco e dell’intestino, messa a dura prova da colite, intestino irritabile, spasmi e stress. È quindi ottima anche in caso di insonnia e ansia, di agitazione e mal di testa.

Si dice sia anche in grado di decongestionare le vie aeree da tosse, catarro e raffreddore, in caso di disturbi mestruali e della menopausa. Ma l’olio essenziale di camomilla è anche un potente cicatrizzante, efficace su pustole e ferite.

SPECIALE: Cosmetici naturali fai da te: ricette da provare

olio essenziale di camomilla

L’olio essenziale di camomilla è ideale per combattere lo stress e i problemi digestivi

Olio essenziale di camomilla utilizzi

Pertanto può essere utilizzato anche sulla pelle secca poiché protegge dalle aggressioni esterne. Essendo inoltre delicato, può essere applicato sulle mucose, ed è spesso somministrato anche ai bambini, in caso di disturbi del sonno o di coliche.

Per queste, sarà sufficiente un massaggio con 1 goccia di olio essenziale diluito ad olio di mandorle. Mentre in caso di irritabilità o nel periodo della dentizione, basta aggiungere l’olio essenziale di camomilla al bagno.

2 gocce al giorno, ad uso interno, sono invece sufficienti a calmare, insieme ad 1 cucchiaino di miele, i dolori mestruali. Invece per distendere la mente stressata o tesa, aggiungete 1 goccia per mq all’acqua dei termosifoni o al brucia-essenze.

Contro le afte e i problemi del cavo orale, si possono effettuare degli sciacqui con 2 gocce unite ad 1 cucchiaino di bicarbonato o sale integrale, da aggiungere ad un bicchiere d’acqua. Mentre i suffumigi sono ideali contro i malanni stagionali, magari in combinazione con l’olio essenziale di eucalipto.

olio essenziale di camomilla

I suffumigi con olio essenziale di camomilla aiutano a combattere i malanni di stagione

Olio di camomilla per i capelli

1 o 2 gocce, se aggiunte allo shampoo neutro, accentueranno i riflessi biondi in modo naturale e non dannoso. Ma l’olio di camomilla è utile anche come antiforfora, se usato in associazione al tea tree oil o all’olio essenziale di rosmarino.

Per proteggerli invece dal sole, ma anche da mare, vento o piscina, unite 100 ml d’acqua ad 1 cucchiaino di aceto di mele e 5 gocce di olio essenziale di camomilla. Spruzzate al bisogno.

Chi ha i capelli fragili o con le doppie punte, può aggiungere 5/10 gocce di olio essenziale di camomilla allo shampoo o al balsamo oppure usarlo puro insieme ad un vettore (come olio di lino o olio di argan). Applicate la soluzione sulle punte aiutandovi con un batuffolo d’ovatta. Lasciate agire per qualche minuto. Risciacquate.

FOCUS: Schiarire i capelli in modo naturale: consigli pratici

olio essenziale di camomilla

L’olio essenziale di camomilla può essere utilizzato per schiarire i capelli e lenire la pelle secca

Olio di camomilla per la pelle

Per trattare le pelli sensibili, potete unire 5 gocce di olio essenziale di camomilla a 50 ml di crema neutra per il viso. Da applicare tutte le sere per proteggere dal rossore e lenire la couperose.

Per quelle secche o screpolate, invece, usate l’olio direttamente sulla parte, dopo il bagno, dopo averlo diluito ad un vettore come l’olio di mandorle dolci. Contro la psoriasi, ne saranno sufficienti 10 di gocce, da unire ad altro olio vegetale. Mentre per contrastare la varicella, basterà una goccia pura per pustola.

Come anti-infiammatorio, si può utilizzarne 1 sola goccia direttamente sulla parte, oppure 10 da disciogliere in 100 ml di olio di iperico. Un rimedio perfetto per trattare bruciature, ustioni, scottature ed eritemi, ma anche in caso di dolori reumatici e muscolari. In quest’ultimo caso, basterà sostituire l’olio di iperico all’olio di arnica.

olio essenziale di camomilla

L’olio essenziale di camomilla è efficace anche in caso di insonnia

Olio essenziale di camomilla controindicazioni

Nonostante sia privo di tossicità, anche l’olio essenziale di camomilla va applicato secondo le dosi indicate. Inoltre è sconsigliato in gravidanza e allattamento e in caso di diarrea.

Potrebbero interessarvi anche:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment