Oli essenziali e vegetali

Olio essenziale di cannella: tonico, antisettico e depurativo

L’olio essenziale di cannella (Cinnamomum zeylanicum) ha diverse proprietà. È in grado infatti di favorire la depurazione dell’organismo dalle tossine; è un tonico e un antisettico, utile in caso di diarrea, raffreddore e tosse.

Olio essenziale di cannella: tonico, antisettico e depurativo

Conosciuta già dai cinesi nel 2.700 a.C., che ne decantavano i benefici effetti sulla pelle, per la medicina ayurvedica è un potente riscaldante e un digestivo. Gli Antichi Egizi la utilizzavano per mummificare, in quanto la cannella è in grado di rallentare il processo di putrefazione delle carni.

Olio essenziale di cannella: le proprietà

È un efficace antibatterico e carminativo, quindi l’olio essenziale di cannella può essere utilizzato contro raffreddore e tosse, ma anche per trattare infiammazioni come le gengiviti e i disturbi gastrointestinali. Ideale dunque anche contro cattiva digestione e gonfiore addominale.

SPECIALE: Dimagrire camminando: perché camminare fa bene

olio essenziale di cannella e dimagrimento
L’olio essenziale di cannella favorisce il dimagrimento

Olio essenziale di cannella: utilizzi

Sembra siano sufficienti 6 gocce di olio essenziale di cannella (2 prima di ogni pasto) per sciogliere il grasso addominale. Ovviamente uniti ad una dieta sana e ad esercizio fisico costante!

Se inalato, può favorire la creatività, allontanare la depressione e persino di trasformarsi in un blando afrodisiaco. A questo scopo, versate 1 goccia per mq nel diffusore di essenze o nei deumidificatori.

In presenza di diarrea e gas intestinali, potrebbe essere utile un massaggio con 20 gocce di olio essenziale di cannella unite a 200 ml di olio di mandorle dolci passate sulla pancia 2-3 volte al dì. Utile anche in caso di digestione lenta. Contro i disturbi dell’apparato respiratorio, invece, preparate dei suffumigi con 8-10 gocce.

olio essenziale di cannella e depressione
L’olio essenziale di cannella tiene alla larga la depressione

APPROFONDISCI: Olio di zafferano: benefici e utilizzi

Olio essenziale di cannella: le controindicazioni

L’uso prolungato ed eccessivo dell’olio essenziale di cannella può comportare tossicità e irritazione a livello renale. Dovrebbero evitarne l’uso anche chi soffre di ulcere intestinali, colite e gastrite. Parimenti, è controindicato per le donne in attesa o che stiano pianificando una gravidanza.

Chi soffre di disturbi cardiaci dovrebbe consumarlo solo sotto stretto controllo medico, in quanto è in grado di aumentare lievemente il ritmo cardiaco. Può inoltre causare irritazione alla cute e alle mucose e generare uno stato convulsivo, se inalato in forte dosi.

Potrebbero interessarvi anche:

La Ica

Web editor freelance per portali e siti che si occupano di viaggi, lifestyle, moda e tecnologia. Districatrice di parole verdi per TuttoGreen dal maggio 2012, nello stesso anno ha dattiloscritto anche per ScreenWeek. Oggi, pontifica su Il Ruggito della Moda, scribacchia di cinema su La Vie En Lumière, tiene traccia delle sue trasvolate artistiche su she)art. e crea Le Maglie di Tea, una linea di magliette ecologiche.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close