Ecco gli usi alternativi del bicarbonato di sodio

di Elle del 5 settembre 2016

Bicarbonato di sodio, un prodotto davvero utile per la sua estrema versatilità: scopriamo quanti utilizzi abbia, alcuni decisamente alternativi, che ne fanno un valido aiuto nella vita di ogni giorno!

Il bicarbonato di sodio, grazie alle sue numerose proprietà, sostituisce molte sostanze chimiche presenti in prodotti di uso quotidiano, per l’igiene personale e della casa o nei cosmetici. Grazie alle sue proprietà chimiche si rivela versatile ed utile quotidianamente, sicuro nell’utilizzo ed ecologico: chimicamente è l’idrogenocarbonato di sodio (NAHCO3), ma comunemente è conosciuto come bicarbonato di sodio.  Le sue caratteristiche (è solubile in acqua e poco nell’alcool, delicatamente abrasivo, fungistatico, delicatamente alcalino, non combustibile) gli conferiscono diverse caratteristiche.

E’ un neutralizzante naturale. E’ infatti definito “sostanza tampone”, perché è in grado di mantenere il pH delle soluzioni stabile intorno a valori di 8; è in grado, così, di contrastare diverse condizioni di acidità: dal combattere l’acidità di stomaco al neutralizzare l’azione corrosiva sulle tubature da parte di acidi.

Ma vediamo le sue applicazioni in vari ambiti, dalla cucina alle pulizie di casa e dei vestiti e alla cura della persona.

Oltre al bicarbonato esistono solo altri 5 prodotti-base per le nostre pulizie ecologiche:

Utilizzi del bicarbonato di sodio in cucina

Disciolto in acqua la rende più ‘dolce’ e igienizza quello che mangiamo, ma fa anche da agente lievitante in cucina.

  • Agente addolcente. Disciolto in acqua, il bicarbonato evita la formazione di incrostazioni calcaree e svolge un’azione sgrassante, permettendo, così, un utilizzo inferiore del sapone.
  • Pulizia della frutta e verdura. Disciolto in acqua è ideale per lavare e disinfettare frutta e verdura.
  • Agente lievitante. Se mescolato ad un prodotto con caratteristiche acide, come latte, aceto e succo di limone, o riscaldato almeno a 70°C, il bicarbonato subisce fenomeni analoghi: le reazioni che ne scaturiscono generano CO2, biossido di carbonio, che viene inglobata nel glutine. Utilizzato, dunque, negli impasti per la preparazione di torte e dolci, ne determina l’aumento di volume.
  • Aiuto per la digestione e antiacido. A temperatura ambiente il bicarbonato ha l’aspetto di una polvere bianca che con il calore (oltre i 50°) si decompone in carbonato di sodio e anidride carbonica. E’ solubile in acqua e se abbinato a sostanze acide, le neutralizza liberando anidride carbonica gassosa ed acqua: per questo è usato per lievitare e per l’acqua frizzante ed è consigliato anche per trattare bruciori di stomaco, gastriti o, più genericamente, in caso di indigestioni o in presenza di un’eccessiva acidità gastrica. Basta 1 bicchiere d’acqua a temperatura ambiente con il succo di mezzo limone e 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio almeno un’ora dopo il pasto perché possa sviluppare il suo effetto. Non va usato spesso ma ha un’azione rapida, perché sviluppa anidride carbonica che provoca gonfiore. Poiché le secrezioni gastriche sono stimolate dalla dilatazione dello stomaco, la CO2 stimola a sua volta la produzione di acido cloridrico.

Scopri come… Pulire tutto con aceto e bicarbonato

Utilizzi del bicarbonato di sodio per la bellezza e l’igiene personale

Da solo o disciolto in acqua può essere usato per la cura della pelle e dei capelli oltre che lenire i fastidi di punture d’insetto.

  • Dentifricio e colluttorio. Mettendo una volta a settimana il bicarbonato sullo spazzolino, si può massimizzare la pulizia dei denti e del cavo orale; è meglio evitare, tuttavia, un uso troppo frequente che potrebbe danneggiare lo smalto dei denti. Se invece ne sciogliete 1  cucchiaino in mezzo bicchiere d’acqua, diventa un colluttorio per neutralizzare l’alito cattivo.
  • Scrub. Anche il viso può beneficiare di una pulizia fai-da-te a base di bicarbonato che, diluito con acqua e qualche goccia di un olio essenziale, può rappresentare un ottimo scrub domestico, utile per trattare per esempio i punti neri del viso.
  • Bagno emolliente. L’effetto emolliente può essere esteso anche alla pelle di tutto il corpo versando un po’ di questa sostanza nell’acqua della vasca da bagno oppure si può privilegiare la cura dei piedi versando il bicarbonato in una bacinella con acqua tiepida per un efficace pediluvio e avrete una piacevole sensazione di una pelle liscia e morbida e di benessere a piedi e gambe.
bicarbonato di sodio

Ecco gli usi alternativi del bicarbonato: pulizia del forno

  • Deodorante. Si può anche ricavare un deodorante fai-da-te, applicando direttamente la polvere di bicarbonato sotto le ascelle e sui piedi. Oppure preparate una miscela con 2 cucchiaini di questa sostanza e 1 bicchiere d’acqua, lasciate riposare 24 ore e trasferite in un contenitore spray da spruzzare sulle parti.

Guarda la nostra super guida ai detersivi fai da te!

  • Shampoo. Aggiunto 1 cucchiaio di bicarbonato allo shampoo abituale, permette di eliminare residui di calcare e rendere i capelli più brillanti e soffici.

Per quel che riguarda gli usi alternativi del bicarbonato per la cura di irritazioni e fastidi vari, ecco altri suggerimenti.

  • Punture d’insetti. Se vi punge una zanzara o un’ape, ideale per ridurre il gonfiore e il fastidio  una pasta costituita da 1 cucchiaino di bicarbonato con un po’d’acqua; anche per ridurre le irritazioni della pelle, va messo sulla pelle ancora umida.
  • Cistite. Grazie alle sue proprietà antinfiammatorie, inoltre, esso può trovare impiego anche per il trattamento della cistite: un paio di volte al giorno si consiglia di bere mezzo bicchiere d’acqua in cui disciogliere 1 cucchiaino di bicarbonato continuando poi a bere almeno 1 litro d’acqua nei successivi 30 minuti.

Utilizzi del bicarbonato di sodio per le pulizie

Il bicarbonato di sodio è un valido alleato della pulizia di casa. Si può usare per i piatti così come per il bucato e per lavare praticamente tutte le superfici della casa, dal legno ai vari metalli, la plastica e i sanitari! Da solo, oppure creando una pasta con poche gocce di acqua o con la’ceto, permette di intervenire su diverse superfici.

  • Detersivo per piatti. Per scrostare le pentole o per sgrassare il forno basta avere 1 tazza di sale, 1 di acqua ed 1 di bicarbonato da mischiare.
bicarbonato di sodio

Effettuare la pulizia dei sanitari con il bicarbonato

  • Assorbi-odori del frigo e della casa. L’effetto tampone di cui abbiamo parlato in precedenza consente un contrasto chimico degli odori derivanti da sostanze acide o fortemente basiche: in alcuni casi previene la loro formazione, in altri li neutralizza. Si possono assorbire e neutralizzare con l’impiego di una soluzione a base di acqua e bicarbonato. va benissimo anche per eliminare l’odore spiacevole di cipolla e aglio dalle mani sfregando un composto ottenuto con 3 parti di bicarbonato con 1 parte d’acqua. Anche aggiunto (1 cucchiaino) al sapone liquido svolge un’azione anti-odore. Può deodorare i contenitori dei rifiuti e le lettiere di gatti, uccelli e piccoli roditori.
  • Delicatamente abrasivo. I cristalli di bicarbonato si dissolvono in acqua prima di danneggiare le superfici.
  • Pulizia dei metalli: una pasta costituita da 3 parti di bicarbonato ed 1 d’acqua cosparsa sull’argenteria, sulla caffettiera o altri oggetti in alluminio o metallo da pulire, permetterà di renderli brillanti. Risciacquate con acqua tiepida ed asciugate bene.
  • Pulizia del forno. Se volete togliere le incrostazioni di grasso dal forno, l’ideale è spargere con il bicarbonato l’interno del forno e spruzzare dell’acqua calda; lasciare così tutta la notte e poi pulire con una spugna umida.
  • Pulizia dei pavimenti. Potete sostituire i detergenti preparando nel secchio una soluzione di acqua calda e 1 bicchiere di bicarbonato.
  • Pulizia tappeti e moquette. Cosparso direttamente sulle superfici per ravvivare i colori di tappeti e moquette.

Leggi anche: Guida alle pulizie ecologiche

bicarbonato di sodio

Ecco gli usi alternativi del bicarbonato: la pulizia del calcare nella rubinetteria

  • Pulizia del bagno. Per disincrostare e far brillare il lavello, i sanitari e le piastrelle, spargete della polvere di bicarbonato e strofinato con un panno umido. Se poi ci aggiungete del sale fino, sarà una crema abrasiva perfetta.
  • Pentole e piatti. Per pulire meglio e più facilmente pentole e piatti, versate nell’acqua 1 cucchiaio di bicarbonato. Anche disciolto nel detersivo ne potenzierà gli effetti.
  • Pulizia dei mobili. Sui mobili laccati lucidi o opachi, una passata delicata di una spugnetta con una manciata di bicarbonato permetterà di pulirli perfettamente. Risciacquate ed asciugate con un panno pulito.
  • Bucato in lavatrice. Nel detersivo liquido destinato alla vaschetta dedicata al detersivo, sciogliete 1 cucchiaio di bicarbonato. Perfetto nemico per gli odori e il calcare calcare dalla lavatrice. E’ ottimo anche per il bucato dei bébé e per il prelavaggio dei pannolini lavabili: immergeteli in una bacinella d’ d’acqua calda va disciolto mezzo bicchiere di bicarbonato.
  • Pulizia delle macchie sui tessuti. Le macchie possono essere trattate prima del lavaggio direttamente versando il bicarbonato e dopo 10 minuti strofinato con una spazzola umida.
  • Attrezzatura sportiva. Per pulire le attrezzature sportive ed eliminare gli odori da zaini e borsoni da palestra si può spargere in polvere, ma può essere utile usare una pasta ottenuta con acqua e bicarbonato che passerete con uno spazzolino per gli oggetti più sporchi.

Quanti sono gli usi alternativi del bicarbonato! E voi, ne conoscete altri?

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *