Categories: Viaggi e vacanze

Amaca da campeggio: la guida pratica per fare la scelta migliore

La nostra selezione dei migliori modelli in vendita

Quando partiamo per il campeggio ci sono delle attrezzature imprescindibili da portare. Oltre alla tenda, ai sacchi a pelo, al fornellino e alla torcia per la sera, è fondamentale avere con sé una bella amaca da campeggio.

Ideale per grandi e piccini, è la compagna perfetta per goderci un dolce momento di sano relax all’esterno. L’esempio più classico è la tradizionale “pennica” post prandiale. Cosa c’è di più bello che fare un pisolino nella fresca ombra della pineta. Ma i vantaggi non sono ancora finiti. Oltre che comoda, rilassante e confortevole, una volta chiusa, l’amaca occupa davvero pochissimo spazio.

Se non l’avevate mai presa in considerazione, fateci un pensierino e non ve ne pentirete. Neofiti o meno che siate, per aiutarvi nella scelta, ecco qui la nostra selezione delle migliori amache da campeggio per l’estate.

Origini dell’amaca

Prima di addentrarci nella nostra selezione di amache da campeggio in commercio, andiamo a scoprire un po’ più da vicino il prodotto.

L’amaca (si pronuncia con l’accento sulla seconda “a”) è un comodo giaciglio in rete o tela nato in Sud America. Pare che Cristoforo Colombo la utilizzasse per far dormire più comodamente i marinai, ma soprattutto per evitare il contatto con i pavimenti sottocoperta, in genere sporchi, bagnati e infestati da topi e insetti.

Con molta probabilità, anche gli Indios dell’America Latina e dei Caraibi utilizzavano l’amaca proprio per una questione igienica e di sicurezza contro animali, insetti e rettili.

Non è però da escludere anche la funzione termica: in zone con clima caldo umido (com’è tipico dei Paesi tropicali ed equatoriali) è decisamente meglio stare sospesi dal suolo e poggiati su una superficie traspirante.

Il termine deriva dallo spagnolo “hamaca”, di origine caraibica, e pare derivi dal nome dell’albero fibroso che veniva utilizzato per tessere la tela (“hamack”).

Oggi l’amaca è sinonimo di relax. La sua sola immagine ci fa venire voglia di schiacciare un pisolino. Diciamo che è il chiaro simbolo del “dolce far niente”.

Tipologie di amaca

Possiamo distinguere tra due grandi sottogruppi di prodotto:

    • le amache autoportanti, che si appoggiano a terra e hanno una struttura di sostegno in legno, metallo, acciaio…
    • le amache da appendere, che si sospendono agganciando le estremità a due sostegni (alberi, pali, rocce…) tramite nodi o con ferramenta idonea (ganci, corde moschettoni…)

Materiali

Le amache più antiche venivano prodotte con fibre naturali intrecciate (hamack tree, agave sisalana o Sisal). Oggi ce ne sono di tutti i tipi: cotone traspirante, corda, rete, stoffa.

Le amache per esterni e da campeggio prevedono anche materiali sintetici “tecnici” e performanti molto robusti (poliammide, polipropilene, nylon).

Amaca da campeggio: i parametri da considerare

In commercio si trovano amache di tutti i tipi. Per poter scegliere quella che fa per noi, dobbiamo tenere presenti anzitutto le nostre esigenze. Ad esempio, la meta dove andremo, in quanti saremo, con quale mezzo viaggeremo, etc…

Sulla base di ciò, ecco i parametri basilari da considerare per fare l’acquisto giusto.

  • Tessuto
  • Peso
  • Dimensioni
  • Capacità di peso
  • Resistenza
  • Sistema di sospensione
  • Zanzariera
  • Antipioggia
  • Prezzo
Con l’amaca da campeggio il relax è assicurato!

Amaca da campeggio, la nostra selezione

Passiamo ora alla pratica e vediamo i migliori prodotti in vendita.

NATUREFUN, Amaca da campeggio da viaggio ultraleggera

Amaca da campeggio equipaggiata con una zanzariera che ostacola l’ingesso anche agli insetti più piccoli.
Il tessuto in nylon da paracadute rende l’amaca sia duratura che comoda. Dalle dimensioni lussuose (275 × 140 cm), una volta chiusa, si compatta raggiungendo le dimensioni di una palla da pallavolo, con soli 760 g di peso.
L’allestimento è davvero semplice grazie ai 2 moschettoni in ferro inclusi ed alle cinghie ottimizzate per gli alberi.
Riesce a reggere un peso di oltre 300 kg.

Anyoo, Amaca da campeggio con zanzariera

Leggera e ad asciugatura rapida, questa amaca è incredibilmente piccola e leggera (solo 0,8 kg). Resistente e durevole, è costruita con paracadute in nylon ad alta resistenza con cuciture a triplo ago. Sono presenti le doppie cerniere reversibili che rendono più facile l’entrare e l’uscire anche nel cuore della notte.
La configurazione è semplice: tutto ciò che serve è già incluso; richiede pochi secondi usando clip e levette senza nodi da legare.
Capacità di resistenza: 200 kg.

SONGMICS Amaca con Barra della Serie Bali

Realizzata in misto cotone a righe colorate, questa graziosa amaca è perfetta per il viaggio grazie alle sue dimensioni compatte e alla sua versatilità.
Le dimensioni dell’amaca (210 x 150 cm) forniscono spazio sufficiente per 2 persone.
Realizzato per il 70% in cotone e per il restante 30% in poliestere, il telo è resistente e traspirante. Lavabile in l’acqua a 30°C.
Il kit comprende due cuscini abbinati.
Le funi di sospensione sono intrecciate a mano e il carico è distribuito in maniera uniforme su ogni corda.

Amaca da campeggio con struttura

Se non siamo degli habituè di una stessa località, non possiamo essere sicuri di come sarà il campeggio in cui andremo a sistemarci. Né tantomeno quali saranno le caratteristiche della nostra piazzola. Se quindi temiamo di non avere sufficienti appigli per sistemare la nostra amaca, meglio optare per un’amaca con struttura autoportante. Ovvero, un’amaca che possiamo montare ovunque, anche in assenza di alberi o altri supporti. Ovviamente, questo tipo di amaca è piuttosto ingombrante anche da chiusa; per portarla con noi dobbiamo necessariamente viaggiare in auto o camper, non di certo in moto o in bicicletta!

Ecco un paio di esempi.

Amaca con struttura Semptec

Il modello di Semptec Urban Survival Technology può essere montato con supporto idoneo acquistabile a parte. Ideale per essere appesa tra due alberi o su supporti appositi (non inclusi), quest’amaca misura 250 x 136 cm (richiusa 24 x 24 cm) per un peso di circa 570 gr. Riesce a sopportare un carico fino a 200 kg.

Amaca Vivere

Il peso della struttura è di 13 kg abbondanti ed è capace di reggerne fino a 204. Realizzata in tela, questa amaca è fresca e leggera. Ovviamente, non offre però alcun tipo di riparo da pioggia, zanzare e qualsiasi altro agente esterno. Il supporto è in acciaio, facile da montare e smontare.

Approfondimenti utili per gli amanti del campeggio

Outbrain
Share
Published by
Federica Ermete

Utilizziamo i cookie insieme ai nostri partner per personalizzare i contenuti e gli annunci pubblicitari, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico.