Arancini di riso con ragù vegano: ricetta ed ingredienti

di Elle del 17 novembre 2015

Eccovi la versione vegana di una ricetta classica siciliana, gli arancini di riso con ragù vegano, senza carne ma di gran gusto!

Anche uno dei simboli della tradizione gastronomica siciliana può essere rivisitato in chiave vegetariana e vegana: ecco la dimostrazione con questa ricetta vegana degli arancini di riso con ragù.

Arancini di riso con ragù vegano: gli ingredienti

Cominciamo subito con gli ingredienti per 4 persone:

  • 500 gr di riso carnaroli
  • 2 dadi vegetali
  • 2 l di acqua
  • 2 cipolle
  • 200 gr di piselli freschi o surgelati
  • 250 gr di funghi surgelati
  • 1/2 l di passata di pomodoro
  • 2 cucchiai di levito alimentare in scaglie
  • 1 spicchio di aglio
  • 2 mazzetti di prezzemolo fresco
  • pangrattato

Arancini di riso con ragù vegano: il ragù di verdure

In una pentola capiente fate soffriggere per circa 5 minuti la cipolla tritata finemente in abbondante olio d’oliva, poi aggiungete anche i piselli ed i funghi e lasciate cuocere ancora per 8 minuti circa. Aggiungete quindi la passata di pomodoro con un pizzico di sale, una manciata di prezzemolo, uno spicchio, l’aglio e 2 cucchiai abbondanti di lievito alimentare. Continuate ancora la cottura per altri 12 minuti, rigirando di tanto in tanto, poi lasciar raffreddare in frigo per un paio d’ore.

arancini di riso

Arancini di riso con ragù vegano: la classica ricetta siciliana rivisitata in ottiva veg

Arancini di riso con ragù vegano: gli arancini

Si può intanto procedere con la preparazione degli arancini di riso. In 2 cucchiai di oliva fate soffriggere per alcuni minuti la cipolla tritata sottile e aggiungente poi anche un mazzetto di prezzemolo fresco lavato e tritato. Versate quindi il riso facendolo tostare a fuoco basso per circa 6 minuti. Nel frattempo preparate il brodo vegetale, con i dadi sciolti nell’acqua, da versare sul riso a mestoli per continuare con la sua cottura.  Continuate a cuocere a fiamma bassa e aggiungete via via tutto il brodo.  Dopo circa 15 minuti di cottura il riso deve essere un po’ al dente e non sfaldarsi, regolate di pepe e qualche scaglia di lievito alimentare, e mantecate per 2 minuti. Lasciate raffreddare: è preferibile che il riso non sia del tutto cotto.

arancini riso

Una volta che il riso si è raffreddato si possono finalmente realizzare gli arancini: prendete una cucchiaiata di riso e con il dito create una fossetta all’interno per versare un po’ di sugo; con un altro po’ di riso chiudere l’arancino e passatelo nel pangrattato. Ripetete l’operazione per tutto il riso rimasto e passate poi alla frittura in una padella con abbondante olio o in una friggitrice.

Scolate l’olio su carta assorbente e servite. Buon appetito!

Scoprite anche queste altre ricette adatte e vegani e vegetariani

Outbrain

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment