Friggitrice ad aria: cos’è, come funziona, modelli e prezzi

di Erika Facciolla del 7 aprile 2018

La friggitrice ad aria calda o comunemente nota come friggitrice senza olio, è una macchina che consente di friggere gli alimenti non con i grassi (olio o burro) ma con il calore accumulato nella camera di cottura.

Friggitrice ad aria: cos’è, come funziona, modelli e prezzi

Tutti noi siamo portati a credere che la frittura, in quanto tale, presupponga una preparazione a base di olio o burro che, a temperature elevate, consente di ottenere una parte esterna croccante e una interna più morbida. Eppure questo risultato è ottenibile in altri modi e anche se è difficile crederlo l’olio non è affatto imprescindibile.

Come per la cottura in forno, e quella al vapore, questo metodo di cottura evita l’effetto bruciacchiato, tanto buono quanto pericoloso.

Vediamo nello specifico di cosa si tratta, come funziona, i modelli e i prezzi di friggitrice ad aria disponibili sul mercato con i consigli per scegliere quello più adatto alle proprie esigenze.

FOCUS: Cottura nei grassi, principi e benefici del friggere

Cos’è una friggitrice ad aria

Chi non ama il fritto alzi la mano. Che si tratti di dolce o salato, di verdure, carni rosse o bianche, pesce, uova e crostacei, grandi e piccini difficilmente resistono a questa tentazione.

Tuttavia, il consumo abituale di alimenti fritti nei grassi non è esattamente salutare. Da un punto di vista nutrizionale, infatti, la frittura è ricca di grassi saturi, altamente calorica e difficilmente digeribile. E non c’è nutrizionista o dietologo che si rispetti disposto a non vietare categoricamente questo tipo di preparazione all’interno di un regime alimentare ipocalorico o comunque salutistico.

Forse non tutti sanno, però, che in commercio esistono degli elettrodomestici in grado di sopperire all’uso dei grassi ma capaci di sfruttare solo il calore per friggere gli alimenti.

Si tratta delle cosiddette friggitrici ad aria, vale a dire macchine che promettono di ottenere analoghi risultati alle friggitrici tradizionali ma con metodi di cottura decisamente più sani ed ecologici. Un vantaggio non da poco se consideriamo che con queste friggitrici si può dire ‘basta’ anche alla puzza di fritto che pervade la cucina per giorni e giorni.

In realtà non è del tutto corretto dire che la friggitrice ad aria non utilizzi olio per friggere. Nella realtà, però, ne basta al massimo un cucchiaio poiché è l’aria calda accumulata nella camera di cottura che fa tutto il lavoro. In questo spazio l’aria circola velocemente e così facendo raggiunge temperature molto elevate, idonee alla cottura dei cibi.

In pratica una friggitrice ad aria è come un piccolo forno elettrico ventilato, col vantaggio che è in grado di eliminare molta più umidità dalle pietanze e garantire un risultato croccante e asciutto.

Ovviamente, la resa e l’efficienza dell’elettrodomestico varia anche in base al modello utilizzato e alla potenza che è in grado di generare, dunque è importante scegliere la friggitrice ad aria più adatta alle nostre esigenze dopo aver valutato con criterio diversi aspetti.

A differenza di un forno ventilato, la friggitrice ad aria deve essere utilizzata con prodotti freschi. In realtà è possibile cuocere anche alimenti precotti (panzerotti, cotolette, crocchette, polpette, ecc) ma in questo modo l’apporto di grassi e la genuinità del prodotto finale verrà meno, quindi sarà come non averla usata.

Altro consiglio importante, è di utilizzare degli oli vegetali adatti alle alte temperature, cioè con un punto di fumo elevato, perché non si trasformino in sostanze pericolose.

Friggitrice ad aria

Come funziona

Abbiamo visto che la friggitrice ad aria calda funziona grazie ad una speciale camera di cottura dove l’aria circola talmente veloce da raggiungere temperature molto elevate.

Grazie alle alte temperature l’olio raggiunge un grado di calore idoneo a friggere gli alimenti, ma in quanto semplice vettore di calore poiché è l’aria calda che assicura una cottura uniforme.

LEGGI ANCHE: Cuocere gli alimenti, guida pratica ai diversi metodi di cottura

Analogamente ad una friggitrice tradizionale, con la friggitrice ad aria non occorre immergere le pietanze in una grande quantità di olio da frittura e non serve girare gli alimenti ottura.

I cibi sono completamente circondati da aria caldissima e  divengono croccanti fuori e morbidi dentro nel giro di una manciata di minuti. Inoltre questa tecnica si rivela utile a mantenere intatte proprietà degli alimenti.

L’aria calda contenuta nella camera di calore, infatti, può raggiungere temperature vicine ai 200°. Ciò fa delle friggitrici ad aria elettrodomestici estremamente utili, ma anche molto energivori: il consumo elettrico medio, infatti, va dagli 800 ai 2.000 watt. Tuttavia il ritorno economico (meno olio impiegato) e salutistico non deve essere sottovalutato.

Friggitrice ad aria

Modelli e prezzi

In commercio esistono molti modelli con caratteristiche e prezzi diversi. I parametri di riferimento da tenere presenti per scegliere la friggitrice ad aria più adatta a noi, generalmente sono:

  • Temperatura massima (non inferiore ai 200°)
  • Capacità del cestello (1 l per due persone)
  • Temperatura regolabile (garantisce il giusto livello di croccantezza per ogni pietanza)
  • Tempi di riscaldamento (non più di 3 minuti)
  • Timer

I prezzi vanno dai 70 ai 400 euro. Ci sono modelli più tecnologici e performanti che superano i 200 euro. Il modello più venduto è senza dubbio si attesta su una fascia media, il cui prezzo si aggira intorno ai 150 euro. Si tratta di una friggitrice ad aria con 1.500 Watt di potenza, e capacità inferiore a 1 l, dotata solo di timer e rotella.

I modelli più avanzati, invece, hanno potenze superiori ai 1.800 Watt, alta capacità di cestello e dispongono di diversi programmi di cottura, molti accessori e timer digitali. Il prezzo medio è dai circa 250 euro in su.

friggitrice ad aria

Vantaggi

  • Possibilità di realizzare fritti con meno grassi, più leggeri e salutari
  • Possibilità di consumare fritti saltuariamente anche per chi ha problemi colesterolo
  • Non raggiungendo il punto di fumo, l’olio non rischia di diventare tossico.
  • Meno sporco e niente cattivi odori
  • Maggiore igiene
  • Pulizia della macchina semplice e rapida
  • Cottura senza rischi di incidenti domestici
  • Risparmio nelle quantità di olio utilizzate

Svantaggi

  • Prezzo iniziale da sostenere (da 200 euro in su) elevato
  • Spazio adatto in cucina
  • Consumo energetico considerevole

friggitrice ad aria

Utilizzi della friggitrice ad aria

A differenza di una friggitrice tradizionale, con la friggitrice ad aria si possono realizzare ottime fritture ma anche altre ricette e preparazioni. Si va dalle classiche patatine, crocchette, cotolette, verdure miste, crostacei e pesce fino ad arrivare a dolci e torte salate.

Il consiglio, a tal proposito, è di scegliere un modello provvisto di un buon ricettario, perché sarà fondamentale per avere spunti e guide alla cottura degli alimenti con questo elettrodomestico.

Infine, la friggitrice ad aria è perfetta anche per scaldare gli alimenti già cotti, ma a differenza di un normale forno elettrico o a microonde, non secca i cibi.

Altre informazioni

Se volete acquistare la vostra friggitrice ad aria, ecco alcuni modelli che possono fare per voi:

Scopri tutte le metodologie di cottura dei cibi:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment