Ricette naturali

Le patatine fritte fanno male? 10 ricette alternative più leggere

Ideali soprattutto per chi ha bambini: un trionfo di sapori, colori e... salute!

Se vi state chiedendo se le patatine fritte fanno male, la risposta è che – purtroppo – non si tratta esattamente del cibo più salutare. Eccovi per tanto dieci proposte di piatti alternativi più leggeri ma non meno gustosi, sopratutto per i vostri bambini.

Le patatine fritte fanno male? 10 ricette alternative più leggere

Perché si dice che le patatine fritte fanno male?

Le patatine fritte sono il piatto più gustoso e amato dai bambini e… Non solo loro. Ma le patatine fritte non sono propriamente leggere, né particolarmente sane.

Va detto che non è facile rispondere con certezza alla domanda se le patatine fritte fanno male o meno perché dipende molto dal tipo di patate che vengono utilizzate, se biologiche o meno, dalla modalità di cottura e dalla qualità dell’olio utilizzato. Naturalmente, anche la quantità consumata è una variabile importante.

Ma, in linea di principio, è possibile dire che le patatine fritte non sono particolarmente salutari, soprattutto se consumate in eccesso. Ciò è dovuto principalmente al fatto che le patatine fritte sono spesso preparate immergendo le patate in olio caldo, il che le rende ricche di calorie, grassi saturi e sodio.

Soprattutto i grassi saturi, che possono contribuire a problemi di salute come l’accumulo di colesterolo nelle arterie e l’aumento del rischio di malattie cardiovascolari, rappresentano un aspetto critico.

Va anche detto che patatine fritte hanno un basso contenuto di nutrienti essenziali come vitamine e minerali.

Quello che è sicuro è che esistono però delle alternative ‘verdi’ alle patatine fritte come ad esempio le patate al forno che consentono di non rinunciare al gusto di un piatto così sfizioso, eliminando gli aspetti non nutrienti.

Eccovi di seguito alcune ricette che vi consigliamo di proporre ai vostri bimbi. Si tratta di valide alternative, che vi permetterano di introdurli a nuovi sapori e… Colori!

E se le patatine fritte fanno male? 10 proposte alternative

Ecco alcune ricette più leggere e sane, ma altrettanto saporite, da provare:

Chips di broccoli

Una alternativa davvero salutare e stuzzicante è data dalle patatine di broccoli.

Per prepararle, passare i gambi dei broccoli tagliati a pezzetti prima nel mix di uovo (1 uovo grosso, 1/2 tazza di latte) e poi nella panatura (1/2 tazza di fiocchi d’avena tritati grossolanamente, 1 tazza di pangrattato e una spolverata di sale, pepe di cayenna e a piacere cipolla in polvere) e metterli a cuocere in forno a 180° per 10 minuti. Usare la carta da forno per non farli attaccare alla teglia.

Chips di carote al forno

Belle, buone e colorate: ecco perché con le carote al forno non si sbaglia mai.

Per prepararle, tagliare le carote a listarelle sottili, dopo averle pelate. In una ciotola condirle con olio, sale e pepe. Disporle in una teglia, e cuocere in forno a 230° per circa 25-30 minuti girandole un paio di volte con la paletta. In alternativa, un mix di olio, miele in parti uguali e una spolverata di sale.

Le patatine fritte fanno male? 10 ricette alternative più leggere
Buone, più salutari e colorate: le chips di carote sono un vero e proprio asso nella manica quando i bambini non vogliono mangiare verdure.

Doritos al chili

Un piatto dal sapore forte e deciso? Preparate i doritos al chili.

Ecco dosi e ricetta per preparare 30 doritos; nel mixer amalgamare 3/4 di tazza di farina di mandorle, 1/4 di tazza di semi di lino, 1/4 di tazza di farina di cocco, 1/4 di tazza di burro, 1 uovo grande, 1 cucchiaio e mezzo di polvere di chili, 1 cucchiaio di polvere di cipolla, 1/2 cucchiaio di cumino, 1/2 cucchiaio di paprika, 1/2 cucchiaio di sale.

Dividere in due parti il composto. Schiacciare bene con il mattarello una parte, messa tra 2 fogli di carta da forno. Tagliare a triangoli la superficie ottenuta e togliere il foglio superiore di carta da forno. Togliere i ritagli di pasta e aggiungerli all’altra parte del composto. Cuocere in forno a circa 180° per 7-10 minuti. Ripetere con l’altra parte di composto.

Chips di zucchine

Un altro trucchetto per introdurre i bimbi a questo ortaggio è portare in tavola delle gustose chips di zucchine.

Per prepararle, scaldare il forno a circa 110°. Affettare le zucchine a rondelle sottili – meglio se con la mandolina – e condirle in una ciotola con olio e sale. Cuocere in forno per 45 minuti girando ogni tanto.

SCOPRI ANCHE: Le migliori ricette con le zucchine

alternative alle patate fritte

Chips di ravanello

Un piattino colorato e stuzzicante. Per prepararlo, seguite queste indicazioni. Innanzitutto, scegliete i ravanelli tra quelli più grossi e tagliateli con la mandolina a fettine sottili (si restringono molto).

In una ciotola condirli con olio, sale e pepe oppure con paprika o curry a scelta. Coprirli con un foglio di carta da forno e infornare a 180° per 10 minuti. Togliere la carta e girarli, cuocendo per altri 10-15 minuti finché sono croccanti e arricciati ai bordi.

Chips di barbabietola

Ai bambini non piace la barbabietola? Molti cambiano idea dopo avere assaggiato queste chips.

Per prepararle, pelate le barbabietole che volete servire e tagliatele a fettine sottili con la mandolina. Condite con olio e sale. Mettetele tra due fogli di carta da forno e cuocete per 20 minuti in forno a 200°. Infine, voltate la carta da forno e cuocete per altri 10 minuti.

patatine fritte fanno male? Ecco le alternative
Un’altra alternativa saporita e colorata alle classiche patatine fritte: le chips di barbabietola.

Tortilla al forno

A chi non piace la tortilla, magari guarnita con una buona salsa guacamole fatta in casa?

Per prepararla, ipotizzando che abbiate acquistato tortillas già impastate, scaldare il forno con modalità grill, meglio ancora, se disponibile. Tagliare le tortilla a triangoli e metterle su un foglio di carta da forno. Cospargerle d’olio su entrambi i lati. Cuocere per 3-4 minuti, poi girare le chips e cuocerle per altri 3 minuti. Lasciar raffreddare e servire con una buona salsa.

Bastoncini di mozzarella al forno

Altra alternativa alle patatine fritte classiche che in fatto di sapore non ha nulla da invidiare.

Per preparerli, tagliare la mozzarella a bastoncini e surgelarla. Battere almeno 2 uova per la panatura e, in un’altra ciotola mescolare del grana grattugiato con pangrattato (in rapporto 1 cucchiaio di grana per 2 di pangrattato) e un pò di prezzemolo. Passare i bastoncini prima nella farina, poi nell’uovo e infine nel pangrattato. Rifare i passaggi. Riporre nuovamente i bastoncini nel congelatore fino al momento della cottura.

Cuocere in forno a 200° 10-15 minuti per parte finché sono dorati. Come alternativa potete anche proporre la mozzarella in carrozza che ai bambini piace moltissimo.

Chips di cavoli

I cavoli sono un altro ortaggio che non fa precisamente impazzire i bambini. E, invece, queste chips saranno una sorpresa gradita per loro.

Per prepararle, lavare e asciugare bene le foglie di cavolo riccio o  cavolo nero. In una ciotola condirle con olio di oliva e salarle bene. Cuocere in una teglia a 200° per 15 minuti o quando i bordi saranno marroni e squotendo la teglia farà un rumore di foglie secche.

Polpettine di ceci e sesamo

Ottime e non solo per bambini. Le polpette di ceci e sesamo sono veramente gustose e adatte a tutti e ci permeteranno di rendere appetitosi i legumi per i piccoli che non ne vogliono sapere. Per prepararla (è davvero facile), seguite il link.

le patatine fritte fanno male? Ecco alcune alternative sfiziose
Servite le polpette di ceci e sesamo con un po’ di verdura e magari una salsa allo yogurt!

Adesso vi è venuta fame? Potete sgranocchiare queste ricette tranquillamente, senza pensare al colesterolo e potete darle ai bambini per merenda o come snack decisamente più salutare della care vecchie patatine fritte!

Approfondimenti consigliati

Per concludere, eccovi anche altre ricette salutari e approfondimenti interessanti da leggere sempre sul tema dell’alimentazione che vi consigliamo di leggere, qualora vi fosse piaciuta la nostra riflessione se le patatine fritte fanno male:

Claudia Raganà

Classe 1977, romana di nascita, cittadina del mondo di adozione. Una laurea in Economia e un master in mobilità sostenibile in tasca, la aiutano ad approfondire un tema per lei sempre caro, la sostenibilità dello sviluppo economico e la green economy. Ha un'innata passione per la scrittura fin da quando è bambina ed è così che, coniugando le due cose, nel 2012 entra nel mondo di tuttogreen.it. Nel tempo libero ama viaggiare, fotografare, leggere, stare a contatto con la natura, praticare yoga e sognare.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pulsante per tornare all'inizio