Come pulire i pavimenti in ceramica in modo ecologico

di Salvo del 28 maggio 2017

Scopriamo come pulire i pavimenti in ceramica con metodi naturali a minimo impatto per la nostra stessa salute, oltre che per l’ambiente: cotto, gres e porcellane varie necessitano di cure diverse, come vedremo nella presente guida.

Ecco un altro tema relativo alla pulizia della casa in modo ecologico e con prodotti biologici: oggi vedremo come pulire i pavimenti in ceramica (pavimenti in cotto, gres e porcellane varie) in maniera eco-friendly.

Va premesso che esistono tantissimi tipi di ceramica, che variano a seconda della composizione e delle lavorazioni che essa può subire.

I diversi tipi di pavimenti in ceramica

A seconda del tipo di pasta di cui è costituita, la ceramica può essere:

Pavimenti in ceramica a pasta compatta

Stiamo parlando di materiali come il gres e le porcellane. Si tratta di ceramiche piuttosto impermeabili ai liquidi e ai gas e che presentano una bassa porosità; sono inoltre molto resistenti, in quanto una punta d’acciaio non le può scalfire;

Istruzioni per la pulizia: per il gres o la porcellana è sufficiente una pulizia quotidiana con acqua calda, mentre per una pulizia profonda ed igienizzante possiamo usare un composto fatto con: 3 litri d’acqua, 4 cucchiai d’aceto, 4 cucchiai di alcol.

Pavimenti in ceramica a pasta porosa

Ricadono in questa fattispecie pavimenti in materiali come le terracotte (cotto), le maioliche e le terraglie. Si tratta di ceramiche a pasta assorbente e tenera, che può essere più facilmente scalfita. I pavimenti in cotto sono molto resistenti, ma purtroppo sono anche assorbenti per cui molte volte s’imbruttiscono e si macchiano.

Istruzioni per la pulizia: per pulire pavimenti in cotto, sarà sufficiente una lavata con una miscela fatta con: 3 litri d’acqua, 4 cucchiai d’aceto, 4 cucchiai di alcol ( ed eventualmente 1 goccia di detersivo per piatti). E una volta al mese aggiungete a questa mistura 3 cucchiai di cera d’api liquida o cera liquida per cotto. Quando si dà la cera spesso il pavimento poi diventa opaco e pieno di impronte. Invece, se diluiamo poca cera nella miscela di alcol e aceto, il pavimento rimarrà protetto e molto lucido.

come pulire i pavimenti in ceramica

Pulire i pavimenti in ceramica può essere meno facile di quello che sembra: alcuni materiali si rivelano inaspettatamente vulnerabili.

Come pulire il pavimento in cotto se rovinato

Se il vostro pavimento in cotto è ormai rovinato, cercate di recuperarlo nei seguenti modi. Le modalità di pulizia e recupero cambiano a seconda di quanto è rovinato:

  • Dove ci sono le macchie, strofinate la zona interessata con sapone di Marsiglia e bicarbonato (usate una spugna) e poi sciacquate con uno straccio bagnato, assicurandovi di aver rimosso prima tutti i residui di cera altrimenti il trattamento non ha effetto.
  • Se il cotto è molto rovinato e secco, passate dell’olio di lino crudo su tutto il pavimento con l’aiuto di una pennellessa e dopo alcuni minuti della cera d’api in pasta. Questa azione serve per “idratare il cotto”, successivamente la cera dovrà essere lucidata, o con una lucidatrice o con un panno molto morbido.
  • Se il cotto invece non è tanto rovinato o secco, dopo aver trattato le macchie con il sapone di Marsiglia, passate con uno straccio, un composto fatto con 3 litri d’acqua, 5 cucchiai di aceto, 5 di alcol, 1 goccia di detersivo per piatti e 5 cucchiai di cera liquida (meglio se cera d’api liquida). In molti negozi di ferramenta esistono le cere naturali per cotto fatte con cera d’api o cera di carnauba e sono molto efficaci.

Consigli e approfondimenti vari

Se vi è interessata la nostra guida su come pulire i pavimenti in ceramica, potrà esservi utile la segnalazione di alcuni prodotti utili per per la pulizia che possono essere ordinati direttamente online:

Eccovi anche una proposta di cera d’api naturale e vergine disponibile direttamente online:

Forse ti potrebbe interessare anche:

Outbrain

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment