Farina di carrube proprietà e ricette di cucina

di Elle del 16 ottobre 2017

Tutto sulla farina di carrube: dalle proprietà ai benefici per la salute sino alle ricette di dolci.

Le carrube sono i frutti provenienti dall’albero sempreverde del carrubo, diffuso in molte zone di Italia, soprattutto al Sud. L’albero del  carrubo (Ceratonia Siliqua) cresce in modo spontaneo ed è originario della Sicilia, dove è stato anticamente importato dalla popolazione dei Fenici.

Questi frutti dall’aspetto simile al baccello di un fagiolo anticamente era molto consumati come alimento sia per gli uomini che per gli animali mentre attualmente il loro uso alimentare è quasi completamente dimenticato.

Le carrube al giorno d’oggi sono adoperate principalmente per l’alimentazione animale mentre dai semi di carrube, contenuti all’interno dei baccelli, si riceva la farina di semi di carrube che è usata per l’alimentazione umana, soprattutto come sostituta del cacao di cui ricorda il sapore o per dolcificare al posto dello zucchero.

Carrube proprietà e benefici per la salute

Dal punto di vista della composizione la carruba risulta molto ricca di zuccheri, grassi e presente una buona percentuale di proteine; contiene anche minerali, come potassio, calcio, sodio, fosforo, magnesio, zinco, selenio e ferro, e vitamine, in particolare quelle del gruppo B, la vitamine C, E e K oltre ad una buona concentrazione di folato alimentare.

L’assenza di glutine lo rende un cibo ideale anche per l’alimentazione di chi soffre di celiachia: l’alta presenza di fibre, invece, aumentano il potere saziante delle carrube, che costituiscono, quindi, un ottimo cibo spezza-fame per chi sta seguendo diete dimagranti.

Tra le proprietà terapeutiche possedute da questo frutto occorre distinguere tra la farina di carrube, utile in alcuni casi per contrastare la diarrea e la polpa di carrube che, invece, assolve all’effetto lassativo.

Ora ci occuperemo di capire tutte le proprietà della farina di carruba ed i suoi utilizzi in cucina.

ALTRE FARINE ALTERNATIVE DA SCOPRIRE:

Farina di carrube: proprietà e caratteristiche

La farina di carrube è povera di grassi e ricca di carboidrati e zuccheri naturali; è anche fonte di importanti sali minerali, come calcio e ferro, magnesio e potassio, e di fibre oltre a fornire vitamine del gruppo B ed A.

A differenza del cacao, la farina di carrube non contiene caffeina, per cui può essere assunta da chi non può ingerire sostanze eccitanti o deve seguire un particolare regime dietetico; d’altra parte, la farina di carrube non contiene neanche grassi, per cui è indicata per le sue proprietà ipercolesterolemizzanti oltre ad essere in grado di prolungare il senso di sazietà.

La scarsissima presenza di glutine e la presenza di zuccheri naturali rende questo ingrediente ideale anche per chi soffre di celiachia e diabete.

farina di carrube

Farina di carrube: sostituto del cacao o del cioccolato in molte ricette

Ricette con farina di carrube

Per quanto poco note, le carrube possono trovare spazio in cucina, particolarmente per la preparazione di dolci grazie all’azione addensante della farina di carrubo, il cui sapore ricorda vagamente quello del cacao.

La farina di carrube trova infatti comunemente impiego come surrogato del cacao in polvere, rispetto al quale presenta un minor impatto ecologico: per sostituire il cacao ad esempio in una ricetta basta utilizzare la stessa dose di farina.

Come alternativa al cioccolato, invece, occorre considerare tre cucchiaini di farina di carruba al posto di ogni quadretto di cioccolato previsto nella ricetta.

La farina di carrube può inoltre essere un surrogato del caffè solubile, dell’orzo o del cacao in polvere per preparare delle bevande calde.

Grazie al potere addensante dovuto alla presenza della pectina, può essere impiegata anche nella preparazione di confetture, salse per condimenti, vellutate e creme dolci.

Infine, l’aggiunta di questo ingrediente può essere pensata anche nella preparazione della pasta fresca o di un particolare pane, come avviene in Sicilia, laddove l’utilizzo di questa farina è maggiormente diffuso.

SPECIALE: Datteri, proprietà e ricette

Una ricetta di dolce: la crema dolce alla carruba

Vi consigliamo di provare questa ricetta molto semplice.

  • Tostate 150 grammi di nocciole sbucciate lasciandole in forno per circa 10 minuti a 170° finché non diventano dorate.
  • lasciatele raffreddare e con 80 grammi di zucchero di canna grezzo frullate a lungo per ottenere un impasto morbido.
  • A questo punto si aggiunge latte di riso (o acqua) quanto basta per ottenere la giusta consistenza  cremosa e, infine, si unisce la farina di carrube continuando a frullare il tutto.

Potete servire oppure lasciar riposare in frigo se la vostra crema dolce alla carruba fosse ancora troppo liquida.

Dove trovare la farina di carrube

Eccovi alcune proposte online biologiche di prodotti a base di carrube. Non esitate a segnalarci nei commenti altre eventuali offerte interessanti.

Eccovi altri ingredienti della cucina naturale simili alle carrube con anche ricette da scoprire:

Outbrain

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment