Scopriamo i mobili in cartone, eco-sostenibili ma anche belli e resistenti

di Cinzia Porfiri del 11 novembre 2017

Scopriamo insieme i mobili in cartone, oltre che amici dell’ambiente in quanto realizzati con materiali riciclati sono anche resistenti e belli.

Cambiare i mobili può essere piacevole e divertente, non solo in fase di trasloco. Introdurre ogni tanto nuovi elementi porta in casa una ventata di novità e ci permette di dare sfogo al nostro spirito creativo. Se poi sono ecosostenibili e magari riciclati, ecco che è ancora meglio. I più interessanti sono da questo punto di vista i mobili in cartone.

Un materiale dalle molte qualità

Comprendiamo il vostro stupore, che, all’inizio, abbiamo condiviso, ma poi abbiamo scoperto le mille qualità del cartone come materiale d’arredamento: ecosostenibile ed economico, personalizzabile con disegni e intarsi e per nulla nocivo, a differenza di altri materiali.

I mobili in cartone sono infatti realizzati mediante una tecnica a incastro a vista, che rende visibili i singoli dettagli ed evita l’uso di collanti nocivi. Inoltre il trasporto è facilitato perché viaggiano smontati in sagome da assemblare, richiedendo così volumi di imballaggio minimi riducendo anche i costi.

mobili in cartone6

Mobili in cartone: sono sostenibili e riciclati

Il cartone, un materiale ecologico

Per realizzare arredi e mobili in cartone, si utilizzano alcuni tipi di cartone ad alta resistenza:

  • il cartone ondulato, materiale fonoassorbente realizzato incollando tra loro da 2 a 7 strati di cartone.
  • il cartone alveolare, ad elevata resistenza alla pressione e se pur di forte spessore dotato di incredibile leggerezza.
  • tubi in cartone a spirale, dotati di resistenza al fuoco, realizzati con una forte percentuale di fibra riciclata.
  • pannelli-sandwich a nido d’ape, in fibra di carta riciclata al 100%, costituiti da una struttura a nido d’ape chiusa tra due fogli mediante una colla organica.
mobili in cartone

Si possono ottenere anche librerie con il cartone ad alta resistenza.

Gli arredi in cartone sono infatti realizzati mediante una tecnica a incastro a vista, che rende visibili i singoli dettagli ed evita l’uso di collanti nocivi.

Se avete dei dubbi circa la resistenza di questi mobili, quindi, niente paura: i cartoni di prima qualità sono in grado di reggere pesi elevati, alcune sedie sostengono pesi fino a 2 quintali!

mobili in cartone

Un’originale libreria circolare a perete: tutta in cartone alveolato

Questo materiale, inoltre, si presta ai più svariati usi. Debitamente accostato a lastre di vetro temperato o film trasparenti che fanno da guaina protettiva, può diventare anche un piano di lavoro per la cucina.

Il cartone ondulato, invece, può essere facilmente usato per realizzare separatori di ambienti o altri oggetti decorativi.

Come fare mobili in cartone

Il cartone è ideale anche per piccoli esperimenti domestici. Poiché tutta la struttura – compresi incastri, intagli e decorazioni – è a vista, è possibile cercare di produrre degli oggetti semplici osservando attentamente le foto degli arredi già realizzati. Esistono molti siti e video-tutorial per realizzare da soli mobili in cartone, seguendo sia progetti già definiti che propri.

Quando la creazione non vi piacerà più, smaltirla sarà semplice, veloce ed ecologico.

mobili in cartone

Resiste al peso di 22 persone questo letto in cartone alveolato

Benefici dei mobili in cartone

Sono diversi i benefici di un mobile in cartone:

  • costo davvero contenuto, dovuto sia all’economicità della materia prima, sia al trasporto semplice e a basso costo.
  • facilità di trasporto, perché sono leggeri e viaggiano smontati in sagome da assemblare, richiedendo così minimi volumi di imballaggio.
  • facilità di  montaggio, ed in un tempo relativamente breve, seguendo poche semplici istruzioni.
  • riciclabili al 100%
mobili in cartone

Tavolino in cartone autocostruito grazie ai tutorial in rete

Mobili Karton

Mobili di cartone sorprendenti, oggetti solidi, utili e dal design gradevole, li produce il sito della Karton, in cui oltre a poter acquistare i prodotti, si spiegano anche tutti i segreti dell’arte del piegare, sovrapporre, incollare e comporre fogli di cartone per dare vita a mobili in cartone, complementi e altri oggetti utili in casa e in ufficio.

mobili in cartone8

Una credenza in cartone da assemblare da soli

Utilizzando i semplici contenitori da pizza o altri imballi recuperati dalle consegne delle merci, i designer di Karton hanno dato vita ad un modo alternativo, ecologico e divertente di riciclare questo materiale. Sovrapponendo pile e pile di fogli di cartone pressato e piegato, si possono realizzare strutture per il letto, librerie complete di schedari, tavoli, comodini e tanti complementi d’arredo eco-friendly senza utilizzare colle o altri attrezzi.

Belli, economici e solidi, i mobili di cartone sono facili da montare grazie a kit pronti all’uso forniti da Karton e alle istruzioni consultabili anche attraverso i tutorial.

Per dare dimostrazione al pubblico della solidità del sistema di assemblaggio brevettato, ecco un esperimento davvero sorprendente: 22 adulti salgono su un letto di cartone, che tiene perfettamente…

Oggetti quotidiani in cartone

Ecco poi alcuni esempi di oggetti sorprendenti in cartone.

Giochi in cartone

Si possono realizzare diversi giocattoli e oggetti in cartone per i più piccoli. Seguite i tutorial di siti e video che mostrano come fabbricarli da sé. Servono solo delle scatole di varie dimensioni, dipinte di bianco, per creare degli oggetti divertenti per i più piccoli. Basterà poi la loro fantasia per fare il resto…

mobili in cartone

Si possono inventare incredibili giochi per i più piccoli in cartone pressato

Dalla Germania arriva invece Kartoni, un calciobalilla interamente utilizzando prodotti riciclati e riciclabili (fogli di cartone e legno).
Semplice e veloce da montare, non servono viti o attrezzi particolari, tutto è fornito in una scatola. E quando avrete finito di giocare, è ripiegabile per riporlo in un angolo della casa senza occupare troppo spazio.

Rispetto al classico biliardino, provvisto di un porta bevande, di un altoparlante a cui potete collegare il cellulare per mettere la musica che più vi piace, si possono personalizzare i giocatori con una app.

kartoni calciobalilla

Tra i dettagli di questo calciobalilla di cartone: il portabevande e la presa per lo smartphone

Sedia a rotelle in cartone

Esiste anche una sedia a rotelle in cartone riciclato che promette di essere economica, riciclabile, super leggera (appena 9 kg) ed affidabile come una sedia a rotelle tradizionale.

Vuole offrire alle popolazione dei Paesi più poveri una soluzione sostenibile e poco costosa alternativa alle sedie a rotelle convenzionali. Le persone affette da gravi patologie o malformazioni del sistema motorio hanno le stesse necessità di qualsiasi altro disabile, anche se le loro condizioni economiche sono infinitamente più precarie.

L’idea è geniale. Sotto il profilo ambientale  ed economico: è completamente riciclabile, ma affidabile e resistente come una sedia in acciaio (la sedia in cartone regge fino a 180 kg). E realizzarla costa meno che dieci dollari. Durante l’utilizzo non necessiterà di costosi interventi di manutenzione.

Stampante di cartone

All’origami, l’arte giapponese di piegatura della carta, si sono ispirati due designer coreani per realizzare una stampante laser… di cartone! Il suo nome, naturalmente, è proprio “Origami”. Si tratta di un prodotto ecologico originale e semplice. L’idea è partita dal designer Seung-wook Jeong, che, insieme a Min-Chul Kim,  ha pensato di infilare il motore di una stampante dentro una scatola di cartone davanti ad un cliente.

All’interno si trovano i consueti meccanismi della stampante. La vera novità sta però nel rivestimento esterno, costituito da cartone pieghevole al 100% riciclabile, resistente all’acqua e al fuoco.

Basta seguire alcune istruzioni per piegare il cartone lungo le linee tratteggiate, et voilà… avrete la vostra stampante originale ed eco-sostenibile. I designer garantiscono sulla durata ed affidabilità del prodotto, che presenta lo stesso funzionamento e assicurerebbe le stesse prestazioni delle stampanti comuni.

Lampade di cartone

Jonathan Junker e Grizzle Seth a Seattle costruiscono sedie, tavoli, luci e persino cucce con materiali riciclati e riutilizzati. La lampada Scraplights, è in cartone, e prevede venti diverse opzioni di illuminazione.

È fatta con anelli di cartone riciclato tagliati a laser e poi incollati con collanti atossici. Può essere appesa con dei cavi e essere collegata ad altre. La luce calda che emette dalla tonalità, filtra attraverso l’ondulazione del cartone ondulato e getta ombre affascinanti.

Bici in cartone

Esiste anche la bicicletta in cartone. L’ha realizzata il designer turco Izhar Gafni, che vive negli Stati Uniti.

Si tratta di una bici realizzata con un telaio in cartone pressato opportunamente e ricoperto da una speciale pellicola che lo rende impermeabile. La si può comprare attraverso il sito cardboardtech.com.

Molto resistente e leggera, ha un costo di produzione molto basso, che si aggira sui dieci dollari. Può essere dotata anche di un motore elettrico. E costando così poco non vale neanche la pena di rubarla.

Oggetti domestici in cartone

Un designer tedesco, Bartek Elsner, ha sperimentato carta e cartone per creare delle opere d’arte. Ha decorato strade e palazzi di Berlino con i suoi enormi oggetti tridimensionali che raffigurano tv, camere di sorveglianza, alberi con tanto di uccelli poggiati sui rami, caminetti che sembrano dare tepore alla sua città dagli inverni molto rigidi.

Questo bizzarro progetto è stato denominato Paperstuff.

Culle per neonati

Diventare mamme in un paese nordico comporta molti vantaggi, tra cui quello di aiuti da parte dello Stato. In Finlandia lo Stato dona una scatola di cartone che una volta svuotata diventa un’insolita culla per neonato.

Questo bel gesto ha avuto inizio ormai 80 anni fa e, nel corso del tempo, si è evoluto e adattato alle nuove esigenze. Contiene un kit per accompagnare il neonato nei primissimi mesi di vita. Molte mamme finlandesi la utilizzano come una normale “culla” in cui addormentare il proprio bambino, senza che nessuno gridi allo scandalo.

Il kit di benvenuto è composto da vestitini in cotone bio: materasso, copri materasso, lenzuolo di sotto, copripiumino, coperta, sacco a pelo-trapunta, tuta da neve, cappello, guanti, stivaletti impermeabili, abito con cappuccio, tute e tutine, calze, passamontagna, body, leggins in colori e modelli unisex, asciugamano con cappuccio da bagno, forbicine per le unghie, spazzola per i capelli, spazzolino da denti, termometro da bagno, crema, salviettine igieniche, pannolini di stoffa, libro illustrato, giocattolo per la dentizione, coppette lavabili per il reggiseno e… preservativi!

Mentre biberon e ciucci sono stati gradualmente abbandonati.

La speciale scatola di cartone contiene un vero e proprio kit per soddisfare le prime esigenze del neonato e della mamma

Le speciali scatole di cartone donate dallo Stato finlandese conengono un vero e proprio kit per soddisfare le prime esigenze del bébé e della mamma per poi rasformarsi in culle per neonato

Ovviamente, le mamme possono scegliere di non accettare la speciale scatola di cartone e di sostituirla con un aiuto economico pari a circa 140 euro.

Tuttavia, è davvero difficile che ciò accada, in quanto il regalo risulta essere molto gradito ed è composto da oggetti di così alta qualità che possono essere tramandati anche ad un nuovo nato.

Sgabello in cartone per la cameretta dei bambini

Ed infine un progetto di Paolo Pisacane che vi insegnerà a costruire una sedia di cartone, ideale per dare un tocco eco alla cameretta dei vostri bambini, seguendo il progetto del designer Nicola Enrico Staubli (www.foldschool.com).

Le istruzioni e i passaggi sono chiari e semplici, così come sono economici e facili da reperire i materiali necessari:

  • 4 fogli di cartone ondulato onda singola 120×120 cm, spessi circa mm 4 ed alcuni fogli di carta
  • Una stampante in bianco e nero
  • 1 taglierino ed una riga in metallo di almeno 30cm
  • una base da taglio di dimensioni almeno 30×40 cm
  • 1 oggetto appuntito
  • adesivo spray riposizionabile e della colla vinilica ed un nastro di carta

Potreste costruire la sedia di cartone insieme ai vostri bambini, passando così una giornata insieme e insegnare loro a fare i primi passi nel mondo dell’ecologia e della sostenibilità!

Outbrain

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment