Case di paglia: pro e contro di queste abitazioni fai-da-te

di Elle del 13 febbraio 2018

Sicure, economiche ed ecologiche, le case di paglia sono facili da costruire in contesti rurali a ridotta densità abitativa. Scopriamo pro e contro di queste abitazioni.

Case di paglia: pro e contro di queste abitazioni fai-da-te

Le case di paglia sono edifici semplici da costruire, solitamente realizzati con balle compresse di paglia. Presentano svariati vantaggi pur essendo poco adatte al contesto delle grandi città. La realizzazione delle prime case di questo tipo risale alla seconda metà dell’Ottocento. Erano diffuse soprattutto negli Stati Uniti.

La costruzione di case realizzate con balle di paglia è attualmente diffusa in molti Paesi nel mondo. In particolare, si trovano in quelli anglosassoni dove è più comune l’auto-costruzione della propria abitazione.

In Italia, invece, questa modalità di costruzione è ancora poco sperimentata e conosciuta. La realizzazione della struttura grezza dell’edificio richiede tempi e costi molto contenuti.

Case di paglia fai-da-te

Questi tipi di abitazioni possono essere edificate dopo aver presentato un apposito progetto firmato da un professionista abilitato. Dopo aver ottenuto il permesso di costruire dall’ufficio tecnico del Comune di appartenenza si può procedere.

Occorre ovviamente seguire gli appositi criteri edilizi necessari per questo tipo di edificio. Le case di questo tipo si prestano all’auto-costruzione.

Una parte della casa può in effetti essere realizzata in autonomia. Realizzare murature in balle di paglia è piuttosto semplice. Ciò consente anche di ridurre notevolmente i costi di costruzione.

Per spingersi a realizzare anche altre parti della casa con il fai-da-te è importante, tuttavia, essere formati adeguatamente. Solo così si possono evitare rischi futuri.

Una buona progettazione e realizzazione dell’edificio, insieme all’adeguata manutenzione, sono fondamentali per beneficiare di tutti i vantaggi. Se si è inesperti e non formati è preferibile affidarsi alla guida di un tecnico specializzato.

Case di paglia: caratteristiche del materiale

La paglia con cui possono essere costruite queste abitazioni basse e di piccole dimensioni è un materiale del tutto naturale. È anche completamente eco-sostenibile poiché non richiede un grosso dispendio energetico e si rigenera a cadenza annuale. Inoltre, non rilascia sostanze inquinanti nell’ambiente.

In più, è molto facile da reperire e in grado di resistere a temperature molto elevate per qualche ora. Ottimo isolante e fonoassorbente, non provoca né allergie né febbre da fieno.

Priva di parassiti, una volta intonacata diventa inaccessibile anche per i roditori.

Case di paglia: pro e contro

La costruzione di questo tipo di edifici è del tutto sicura ed economica. Presenta anche diversi benefici legati al tipo di materiale utilizzato.

Affinché questi benefici siano concreti è necessario assicurare una corretta manutenzione. Si rischia altrimenti di compromettere notevolmente la tenuta e la resistenza dell’edificio.

Tuttavia, tra gli svantaggi di questo tipo di case occorre inserire la difficile diffusione. In effetti, resta prerogativa di contesti poco densamente abitati ed è difficile da prevedere come realtà diffusa all’interno delle nostre città.

Nonostante i costi contenuti e la tentazione a costruire da sé, può essere difficile trovare un terreno edificabile.

Case di paglia: sono sicure, economiche e basso impatto ambientale.

Case di paglia: vantaggi

I vantaggi di questo tipo di costruzioni sono numerosi.

Essi includono, ad esempio, l’elevato potere isolante termico dovuto all’uso di un materiale come la paglia.

La capacità di scambiare calore è notevolmente superiore a quella delle comuni case.

Anche dal punto di vista acustico assicurano un alto potere isolante. I muri di queste costruzioni sono caratterizzati da notevole traspirabilità. In questo modo si garantisce un ambiente interno all’edificio piuttosto salubre e non si formano condense e muffe.

Non trascurabili, inoltre, sono il basso impatto ecologico e il basso rischio di incendi. Contrariamente a quanto si potrebbe immaginare, infatti, le balle di paglia compresse contengono poco ossigeno. Ciò assicura una maggiore resistenza al fuoco rispetto ad edifici tradizionali.

Anche in caso di sollecitazioni sismiche queste case assicurano una buona resistenza rispetto a quelle costruite in laterizi o calcestruzzo armato.

Case di paglia: difficilmente si adattano allo sviluppo verticale delle nostre città.

Case di paglia: svantaggi

Pur essendo dotate di numerosi benefici, queste costruzioni presentano anche degli inevitabili svantaggi.

La costruzione di questo tipo di abitazioni mal si adatta al contesto della città. Si tratta, infatti, di edifici bassi e con una struttura alquanto semplice per scongiurare particolari rischi. Lo sviluppo verticale tipico degli ambienti urbani risulta così difficile da conciliare con la costruzione di edifici in paglia.

La realizzazione di questo tipo di abitazioni, seppur sicure, economiche ed ecologiche, resta più confinate ad ambienti rurali e poco densamente popolati.

Per beneficiare di questi vantaggi delle abitazioni di paglia è opportuno assicurarsi una scrupolosa progettazione e realizzazione dell’edificio. Se non si possiedono le dovute competenze allora meglio non cimentarsi con i tentativi di auto-costruzione.

Altri articoli sull’edilizia ecosostenibile:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment