Saltare tra gli alberi? A Parkorman, in Turchia, si può….

di Luca Scialò del 11 luglio 2017

Nella capitale della Turchia Istanbul, città notoriamente con pochi spazi verdi esistenti, lo studio di architetti DROR propone qualcosa che sicuramente ribalterà questa carenza. Vale a dire, un parco ricco di interventi innovativi finalizzati ad incoraggiare l’esperienza collettiva. E’ stato chiamato Parkorman, ed è stato concepito come una vera e propria “storia d’amore tra la gente e la natura“.

In che modo? Donando la possibilità di muoversi attraverso la foresta attraverso continui sentieri. Ai più piccoli la chance di giocare in gigantesche aree apposite. Agli altri l’opportunità di rilassarsi in grandi piscine immerse nel verde.

SPECIALE: I parchi più belli d’Europa per una vacanza green

Ma la vera chicca è la presenza di sentieri rialzati, che offrono la possibilità di salire verso l’alto e godersi la foresta da un’altra prospettiva.

parkorman

I sentieri rialzati sono una delle caratteristiche salienti di questo parco (Immagine via: www.studiodror.com)

Parkoman è stato progettato a sole sei miglia a nord dal centro della città di Istanbul. Lo studio DROR si trovava di fronte alla sfida di fornire un incentivo attivo appannaggio dei residenti per coinvolgerli nel parco.

La soluzione è stata trovata nel preservare da un lato la vita forestale esistente senza modifiche artificiali, e di integrarla dall’altro con strutture deliziose e sorprendenti che permettessero alla gente di viverlo appieno.

parkorman

Il masterplan è suddiviso in cinque zone principali, ognuna progettato per generare una emozione diversa.

SCOPRI ANCHE: I parchi divertimento in Italia, quali sono e dove si trovano

Le attrazioni a Parkorman

Interazione e gioco sono promossi in ogni zona attraverso una serie mirata di interventi:

  1. Posto all’entrata del parco, “The Plaza” introduce i visitatori alla natura e fornisce spazio aperto per la raccolta e la socializzazione;
  2. in “The Loop”, oscillazioni e amache galleggiano al di sopra del piano forestale come un rifugio per rilassarsi dalla caotica vita urbana;
  3. Gigantesche palpebre, ispirate alla vivacità di un mercato turco di spezie, costituiscono “The Pool”;
  4. A “The Chords”, gli ospiti che amano l’avventura e il dinamismo hanno la possibilità di salire sui trepiedi su un sentiero tortuoso e rimbalzare su trampolini giganti situati all’interno;
  5. Per un’esperienza più riflessiva, “The Grove” offre un percorso di scultura simile ad un labirinto che conduce attraverso il paesaggio.
  6. Ultima attrazione è “The Fountain of Clarity”, un telaio a cubetti da cui l’acqua scende su tutti e quattro i lati, utilizzando un modulo sensore e un pistone idraulico per aprire l’accesso. Consentendo alla struttura di avvolgere i visitatori in una stanza fatta di acqua. PARKORMAN

I percorsi non lineari tessuti tra gli alberi collegano insieme le invenzioni e consentono agli ospiti di scegliere il proprio percorso attraverso il parco.

PARKORMAN

Insomma, da una Turchia che per certi versi sembra essere tornata all’Impero ottomano con le politiche del Premier Recep Erdogan, dopo un processo di apertura durato decenni, arriva comunque un bel progetto di un parco che coniuga rispetto per la natura ad esperienza sensoriale per i visitatori.

Ma ora anche un bel video:

Tutte le foto via: DROR

Leggi anche:

Outbrain

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment